Le operazioni di mercato del Torino: tre riflessioni su Souahilo Meïté

Le operazioni di mercato del Torino: tre riflessioni su Souahilo Meïté

Riflessioni / Nel giorno in cui il nuovo centrocampista del Torino si è aggregato ai compagni, alcune considerazioni su questa operazione

di Silvio Luciani,

ADATTAMENTO

Il centrocampista del Toro non conosce la lingua e avrà quindi bisogno di ambientarsi a Torino e non solo nello spogliatoio e nel calcio italiano. Nonostante la sua giovane età, Meité ha già disputato un campionato lontano dalla Francia, precisamente in Belgio: questa esperienza dimostra quanto non dovrebbe essere un problema la velocità nell’adattamento in Italia. Inoltre, al Toro ha chi lo può aiutare nell’apprendimento della lingua: il match-analyst Fabio Corradini lo ha seguito come un’ombra nel primo allenamento a Bormio. Altri francofoni sono Nicolas Nkoulou, Michel Adopo e – se resterà – M’Baye Niang.

19 Commenta qui
  1. claudio sala 68 - 1 mese fa

    Non ho capito l’articolo, voleva dire che è un buon acquisto?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. menkheperra - 1 mese fa

    Io vivo da 20 anni in Francia e francamente questo Meïte vale un Acquah o un Donsah…
    Per chi lo chiedeva dribbling, gioco nello stretto e saltare l’uomo non sono le sue migliori qualita.
    Avremo con Rincon un centrocampo assai fisico ma con il solo fosforo di baselli (almeno per ora).
    Penso che Iago dovra indietreggiare parecchio per aiutare i centrocampisti nelle manovre e dovremo affidarci sopratutto alle incursioni degli esterni.
    Sembra stia nascendo una squadra che gioca ogni partita in modo ultra difensivo per cercare l’errore avversario nella nostra trequarti e lanciare il contropiede…

    Speriamo bene…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13746076 - 1 mese fa

    Conoscenti che seguono il campionato francese me ne hanno parlato bene, si vedrà …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 1 mese fa

      Per prendere Barreca (dicesi Barreca, non CR7) hanno dato questo qua e aggiunto pure 2 milioni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Kalokagathia - 1 mese fa

        Osservazione più che pertinente marione.
        Il pokemon Meite è semplicemente l’evoluzione del pokemon Acqua, una trasformazione che la piazza ha sempre sognato ed aspettato, un’avventura che ha avuto luogo a partire dal buon Ventura, ma che, nostro malgrado, è finita sempre male. Mazzarri, dimostrandosi in questo modo non recidivo, si è fatto furbo e l’ha preso direttamente già fatto: l’Acqua evoluto = Meite!
        Prossima destinazione di Acqua: calcio fiorentino; scherzo, a parte i suoi limiti a me Acqua piace, basta non aspettarsi cose che non gli appartengono e non gli apparterranno mai.
        Meite penso possa dare quella spregiucatezza tecnica che un po’ ci manca, perché mi pare,a volte, che il calcio italiano miri troppo ad educare i calciatori spegnendone il talento naturale. Questo Meite farà di sicuro un po’ di casino lì in mezzo ma credo che riuscirà a ben dialogare con Ljiajc Falque e Baselli: il piedino ce l’ha!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Leo - 1 mese fa

    Io non so come sia questo Meité – gli auguro tutto il bene e il successo possibile – però non credo che Acquah difettasse in fisicità. Il problema sono i piedi buoni. Questo Meité li ha? i suoi passaggi sono precisi? sa superare l’uomo col dribbling negli spazi stretti, come Iniesta? sa mantenere il possesso della palla senza farsela fregare neanche con le cannonate, come Witsel? Se qualcuno mi da qualche dettaglio tecnico o anche, semplicemente, chiarisce che è un altro col piede di cemento, cosi evitiamo illusioni. Grazie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kalokagathia - 1 mese fa

      Ma Iago Falque riuscirà ad avere la corsa, la fisicità, la fantasia, lo spunto e l’ubriacante dribbling di Mbappe?
      N’Koulou riuscirà ad essere miracoloso e saper impostare come Thiago Silva?
      Ansaldi saprà essere fortissimo come Marcelo?
      Rincon riuscirà ad essere equilibrato e ad offrire tranquillità e passaggi calibrati come Busquets?
      Belotti riuscirà ad avere la stessa tecnica e freddezza di T.t. Hanry? Ljiajc riuscirà ad essere efficace come il Papu Gomez?
      De Silvestri diventerà forte quanto pendolino Cafù?
      Baselli riuscirà a tatuarsi il collo come Naingolan?
      Berenguer sarà il nuovo Sergigno?
      Riusciremo a vendere Niang a 20 mil?
      Lyanco sarà in grado di fare come Rio Ferdinand?
      Acqua come Makelele?
      Mazzarri riuscirà ad entrare nel cast di Happy days?
      Cairo diventerà uno sceicco?
      Ma dai Leo……….ahahahaha.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Leo - 1 mese fa

        Beh a dire il vero Paolo Pulici la freddezza di TD Henry la aveva, eccome. E Leo Junior sapeva impostare come e meglio di Thiago Silva. In quanto ai passaggi quelli di Vincenzino Scifo non avevano nulla da invidiare a Busquets. Sugli sceicchi poi è meglio lasciare perdere: non è necessario esserlo per diventare Presidenti con la P maiuscola e per vincere, Lotito docet.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Kalokagathia - 1 mese fa

          😉

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. granatadellabassa - 1 mese fa

    Condivido le valutazioni sulla fisicità del giocatore e sul fatto che abbia già maturato una discreta esperienza.
    L’adattamento invece non è così scontato perché lo scoglio linguistico / culturale (inteso come modo di fare calcio) non va mai sottovalutato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luke90 - 1 mese fa

      Abbiamo in squadra un certo camerunense che sa Il fatto suo e anche di più.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Simone - 1 mese fa

    Che sia fisicamente prestante nn so che valore aggiunto possa essere quando a noi servirebbe un modric/iniesta che tutto sono tranne che prestanti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. bertu62 - 1 mese fa

    Certo, quando è stato preso Belotti, ad esempio, un nome A CASO, non era mica UAN SCOMMESSA! Era anzi un bomber da 30Gol/Anno valutato 50MIO!!!
    Ma smettiamola di gridare BUHHH ogni volta SU OGNI COSA! Aspettare, vedere E POI dare giudizi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. One plastic - 1 mese fa

      Bertu ammetterai che dopo 13 anni di menzogne risulta difficile dare credito a questa coppia di lestofanti che fa la campagna acquisti. Se non ci fosse la competenza di bava e coppitelli almeno nel settore giovanile, questa sarebbe una società da buttare nella sua interezza.
      Società di dilettanti allo sbaraglio sportivo…molto meno in quello finanziario.
      Vedrai che anche quest’anno un bel collare non ce lo toglie nessuno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Luke90 - 1 mese fa

        Sicuramente la società ha fatto errori, come tanti prima di loro… eppure quante volte ci siamo intestarditi a non voler vendere chi era considerato bollito, rotto, sconosciuto ecc… solo l’anno prima. Belotti è solo un esempio, di scommessa e guai a chi lo tocca. Si può criticare la società ma sui giocatori, prima ancora di vederli giocare, significa essere un po’ prevenuti. Lo scorso anno si è criticato SIrigu e N’Koulou … e sono stati i migliori… Convengo con Bertu, almeno vediamoli giocare…
        Scommesse si vincono e si perdono… ma lo sai solo alla fine…tutto qui

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. vittoriogoli_383 - 1 mese fa

    Quali ottime prestazioni? Era fuori progetto, é una scommessa.
    Speriamo vincente ovvio, a me sembra un Acquah leggermente più tecnico ma assolutamente non decisivo.
    Spero sbagliare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bertu62 - 1 mese fa

      Perché mai lo si deve “bollare” così, subito, come una schiappa? Eppoi, fuori progetto? Ma perché, quale progetto, progetto DI CHI? Il Tuo forse, oppure Ti basi sulla carta stampata che scrive di tutto e di più fintanto che qualcosa ci prende? Io spero PER TE che ti ravveda, e che ti tolga il salame dagli occhi e gli slogan dalle orecchie! Ragionare con la propria testa, ecco qual’è il problema!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Glik hard core - 1 mese fa

        altr oche una schiappa questo è un nuovo vierà

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. vittoriogoli_442 - 1 mese fa

        Furioso progetto del Monaco bertu.
        Il salame lo mangio non faccio impacchi su occhi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy