Inter-Torino, da Niang a Dalbert: gli acquisti deludenti in cerca di una chance

Inter-Torino, da Niang a Dalbert: gli acquisti deludenti in cerca di una chance

Verso il match / La partita contro i nerazzurri potrebbe essere una chance di riscatto per quei giocatori che nella prima parte del campionato non sono riusciti ad incidere

1 Commento

Torino ed Inter si affronteranno allo stadio Meazza, domenica alle ore 12:30, in un match molto importante per entrambe le squadre, sotto molti punti di vista. Questa partita potrebbe essere un momento di svolta anche per alcuni giocatori, di entrambe le squadre, che sono arrivati in estate, ma non sono ancora – in questo inizio di campionato – riusciti a convincere a pieno i propri allenatori e la piazza di appartenenza. Inter-Torino, quindi potrebbe rivelarsi un punto di cambiamento nel percorso di questi giocatori: dalla parte del Torino troviamo Niang e Berenguer, da quella dell’Inter invece Cancelo e Dalbert.

TORINO – La società granata, nell’estate conclusa, ha cercato di rinforzarsi in attacco, acquistando giocatori secondo le richieste di Mihajlovic, che permettessero al Torino di continuare ad essere una macchina da gol come nella stagione passata (71 reti). Il primo acquisto, arrivato molto sotto traccia, è stato quello di Berenguer, che dalle indiscrezioni è risultato che la società granata sia riuscita a strapparlo dalle grinfie del Napoli: arrivato con molte aspettative, lo spagnolo ha giocato solo qualche stralcio di partita, mostrando sì buone doti, ma non ancora sufficienti a convincere a pieno. Discorso simile vale per Niang, arrivato a fine mercato, voluto fortemente dal tecnico Mihajlovic, che lo ha infatti subito schierato titolare: le prestazioni dell’attaccante ex Milan, nonostante un gol realizzato contro il Verona, sono state sotto la sufficienza, e per questo il ragazzo, dopo la partita contro la Fiorentina, è stato lasciato in panchina, per far spazio a Ljajic in un cambio di modulo (dal 4-2-3-1 al 4-3-3).

INTER – Per quanto riguarda la società nerazzurra, in estate sono stati scelti due terzini, per rinforzare le fasce, anche in questa circostanza sotto osservazione del nuovo tecnico Luciano Spalletti. Il primo rinforzo porta il nome di Dalbert, giocatore spagnolo, reduce da un’importante stagione con il Nizza, che avrebbe dovuto conquistare la fascia sinistra: il ragazzo, però, dopo essere entrato in campo per cinque partite, è stato messo in panchina da Spalletti, e ci è rimasto per ben quattro match consecutivi. La situazione di João Cancelo, arrivato dal Valencia con molte aspettative, non è molto differente: il ragazzo, complessivamente ha toccato il terreno da gioco in quattro partite, totalizzando un minutaggio di appena 43 minuti.

Il bilancio è fin troppo magro per questi giocatori, che avevano in estate un’aspettativa molto alta: hanno ancora 27 partite di campionato per potersi riscattare, e il nodo della loro stagione potrebbe essere proprio domenica, partita nella quale i giocatori in questione potrebbero scendere in campo a partita in corso, per cercare di lasciare il segno di fronte a più di 70000 tifosi.

1 commenti

1 commenti

  1. prawn - 2 settimane fa

    Magari il Watford Niang lo vuole … Cosi’ gioca e poi e’ “pronto” l’anno prossimo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy