Inter-Torino 1-1, l’analisi dei gol: De Silvestri si scopre fine dicitore

Inter-Torino 1-1, l’analisi dei gol: De Silvestri si scopre fine dicitore

Post-Partita / N’Koulou in ritardo sul gol di Eder, Iago inganna Miranda

2 commenti

Il Torino di Sinisa Mihajlovic è uscito da San Siro con un punto in tasca, avendo fermato l’Inter che, in casa propria, aveva visto soltanto i tre punti da inizio campionato. Per riuscire nel suo intento, il tecnico serbo ha preparato tatticamente bene il match, cercando di sfruttare al meglio le ripartenze dei suoi giocatori, per cercare di far male alla difesa nerazzurra. Mihajlovic è riuscito nel suo intento, ed è proprio in questo modo che è partito il gol di Iago Falque.

L’azione dello spagnolo parte da Baselli che, al centro del campo, si libera dalla marcatura di Candreva e serve De Silvestri; nello stesso momento, Iago Falque (ancora senza palla) si smarca da Gagliardini – impegnato a seguire il pallone che andava verso il terzino destro del Toro.

Quando De Silvestri ha ricevuto il pallone, lo ha girato con un colpo di prima intenzione l’attaccante spagnolo, sfruttando anche un ritardo di marcatura di Nagatomo, arrivato troppo in ritardo sul terzino ex Sampdoria.

Iago Falque, con la palla tra i piedi, si è avviato verso l’area, disorientando Miranda che ha chiuso in ritardo sul giocatore, il quale si è poi accentrato e, evitando gli altri avversari, ha concluso a rete con un sinistro preciso sul primo palo.

Il gol dell’Inter, invece, è nato da un’iniziativa del vulcanico Perisic che, come sempre scatenato sulla fascia, è entrato in area di rigore, ha crossato eludendo la marcatura di De Silvestri, servendo Icardi.

Burdisso è leggermente in ritardo sull’attaccante argentino, che però non tira e serve Eder. L’autore della rete nerazzurra è solo davanti alla porta, perché Nicolas N’Koulou lo aveva perso dalla marcatura.

A quel punto è per Eder un gioco da ragazzi insaccare il pallone alle spalle di un incolpevole Sirigu.

2 commenti

2 commenti

  1. torotranquillo - 2 settimane fa

    Se vogliamo dirla tutta l’errore del goal dell’Inter sta sempre nell’inizio dell’azione che non ricordiamo. Ma per arrivare in 4 vicino all’area qualcosa a centrocampo non ha funzionato (ed eravamo due in più, alla faccia dei moduli). Nella fattispecie esaminata della difesa l’errore più marchiano l’ha fatto l’ottimo Ansaldi che non ha fatto la diagonale cioè non è slittato sull’uomo più a destra in centro. ‘N Koulou non ha nessuna colpa perché quando la palla viene da sinistra è giusto raddoppiare la marcatura (De Silvestri) se sai che Burdisso prende quello in centro e Ansaldi slitta sull’ultimo (Icardi). Logicamente lo spostamento di Icardi a lato di Eder ce l’ha messa nel fracco. Perché era più normale avere Burdisso su Icardi e Ansaldi su Eder.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Miscoppiailcuoreperte - 2 settimane fa

      Certo che però l’Inter ha allargato bene la nostra difesa. Ansaldi aveva appena contrastato Candreva sulla destra e Perisic dal lato opposto ha messo un bel pallone per Icardi che arrivava da dietro, dalla zona di Rincon, che però non lo ha seguito. In quel momento a dir la verità eravamo un po’ fermi. Su questo si può ancora lavorare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy