Il Torino, la Roma e quei “no” dei granata per Baselli e Barreca

Il Torino, la Roma e quei “no” dei granata per Baselli e Barreca

Gli intrecci / Le due squadre si sono incontrate spesso ultimamente sul mercato, ma il Toro non ha voluto privarsi dei suoi gioielli

Commenta per primo!

Il Torino e la Roma scenderanno in campo l’una contro l’altra questo weekend, allo stadio Olimpico Grande Torino, per il match della nona giornata di campionato. Le due squadre, però, nel corso dell’ultimo anno, si sono spesso intrecciate, dal punto di vista dei risultati (con quella vittoria granata per 3-1 la passata stagione) ma anche da quello del mercato. Per quanto il contesto sia un quadro di ottimi rapporti tra la società granata e quella giallorossa – sia quando al timone c’era Walter Sabatini sia oggi, con lo spagnolo Monchi nel ruolo di direttore sportivo –  con ottime operazioni concluse negli anni, da Bruno Peres e Castan fino a Ljajic e Falque, quest’anno non ci sono stati trasferimenti, ma soltanto degli avvicinamenti.

BASELLI – Il primo giocatore che è stato avvicinato dalla Roma è stato proprio il centrocampista del Torino Daniele Baselli, che con i suoi colpi e la sua giovane età ha stregato la squadra capitolina. L’offerta, a gennaio di questo stesso anno, arrivò negli ultimi giorni di mercato, ma fu considerata troppo bassa per privarsi di un giocatore di una simile caratura e prospettiva. Infatti i giallorossi erano disposti a mettere sul piatto circa 10 milioni di euro, da pagare con la formula del prestito con diritto di riscatto in estate. La risposta del Toro è stata un secco “no“, che soltanto per una cifra adeguata avrebbe pensato ad un’eventuale cessione di Baselli che, però, è ancora con la maglia granata indosso, pronto a diventare protagonista insieme al Torino.

LEGGI: Calciomercato Torino: pressing Roma per Baselli, ma i granata chiedono tanto

BARRECA – Più viva e più accesa fu la vicenda legata a Barreca, terzino sinistro cresciuto nelle giovanili granata ed arrivato in prima squadra proprio la passata stagione grazie ad un’intuizione di Sinisa Mihajlovic, che scelse proprio lui come sostituto dell’infortunato Molinaro. Barreca ha impressionato subito il palcoscenico italiano, commettendo solo qualche piccolo errore che, per la sua giovane età, era assolutamente messo in secondo piano. Anche la Roma ha concretamente pensato all’acquisto del terzino, proprio quest’estate, quando il Torino era in ritiro a Bormio: l’offerta si aggirava intorno ai 15 milioni, ma la società granata è stata ferma sulle proprie decisioni, non considerando congrua l’offerta e preferendo non vendere il gioiellino di casa granata. A contornare questa vicenda ci fu anche la partecipazione dei tifosi, che in Valtellina vollero esprimere con chiarezza la loro posizione, esponendo uno striscione con sopra scritto: “Barreca Non Si Tocca“. Anche il giocatore stesso apprezzò questo gesto da parte dei supporters granata, e infatti il passaggio alla Roma non si concretizzò (e i giallorossi virarono su Kolarov). Purtroppo però, nella partita in programma contro la squadra di Di Francesco, Barreca non ci sarà, perché è ancora alle prese con il suo infortunio.

LEGGI: Calciomercato, alla Roma piace Barreca: per il Toro non è in vendita

0 commenti

Commenta per primo!

Recupera Password

accettazione privacy