Il Torino è competitivo. Ma adesso completatelo

Il Torino è competitivo. Ma adesso completatelo

Il punto / Il collettivo di Mihajlovic ha le potenzialità per fare bene. Ora sarebbe un peccato non terminare degnamente il buon lavoro fatto sul mercato

di Gianluca Sartori,

E’ da apprezzare la prestazione di ieri del Torino, che nella prima gara casalinga del campionato ha superato il Sassuolo per 2-0. Non scintillanti sul piano del gioco, i granata hanno saputo fare ciò che non riuscì loro a Bologna: interpretare i momenti del match e affondare i colpi quando era necessario. Il mister sassolese Cristian Bucchi non sbaglia quando afferma che la differenza l’hanno fatta un colpo da campione (quello di Belotti, per l’1-0) e un errore individuale (quello di Duncan, per il 2-0). Ma le vittorie, specie contro squadre ostiche, si ottengono anche così: con i colpi dei pezzi da novanta e con il cinismo nell’approfittare dell’errore altrui.

TURIN, ITALY – AUGUST 27: Andrea Belotti of Torino FC celebrates during the Serie A match between Torino FC and US Sassuolo FC at Stadio Olimpico Grande Torino on August 27, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Proprio per questo si può avere la legittima convinzione che il Torino sia all’altezza di lottare per le convinzioni europee. Ci sono i giocatori che possono risolvere le partite (certo, sempre che Belotti rimanga, ma arrivati a questo punto se ne può essere convinti), c’è un gruppo solido che rispetto alla scorsa stagione parte col vantaggio di conoscersi meglio, dopo una stagione di lavoro. L’intelaiatura della squadra è simile a quella dello scorso anno, ma è stata rifinita in alcuni punti cruciali con giocatori veri, in grado di dare qualcosa in più, come Sirigu, N’Koulou e Rincon.

La nostra posizione è decisamente favorevole alla campagna acquisti condotta quest’estate da Cairo e Petrachi: oculata ma intelligente. Giocatori come N’Koulou sono la dimostrazione che il costo di un giocatore non è per forza correlato alla sua qualità. Ma sarebbe un peccato, ora, non completare il lavoro fatto. A Mihajlovic serve ancora un giocatore offensivo di livello. Nei mercati estivi degli ultimi anni del Torino c’è sempre stato un quid che mancava per poter definire la squadra veramente completa. L’anno scorso un difensore centrale (Vida e Simunovic per motivi diversi non arrivarono e il buco non fu colmato), nel 2015 un regista per il 3-5-2 venturiano, nel 2014 un attaccante importante in grado di sostituire Cerci (nel gennaio dopo, seppur con qualche mese di ritardo, si azzeccò il colpo Maxi Lopez). Tutto comprensibile, per carità, visto che il Torino non è il Real Madrid. Ma cosa buona e giusta sarebbe imparare dagli errori del passato, apporre dei correttivi e consegnare a Mihajlovic quello di cui ha bisogno, in modo da non riporre di nuovo le ambizioni nel cassetto dei rimpianti.

50 Commenta qui
  1. Granat....iere di Sardegna - 1 anno fa

    Comunque il Monaco ha preso Jovetic…le possibilità che il gallo resti aumentano, ammesso che ci fossero possibilità che se ne andasse…attendiamo dunque di vedere se la rosa potrà essere completata, i soldi ci sono e probabilmente ne avanzeranno, confido che il presidente abbia lasciato i botti migliori alla fine e queste due settimane di pausa saranno utili per inserire gli eventuali nuovi arrivati…per il resto Forza Toro e sempre Juve Merda

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Pimpa - 1 anno fa

    Per quel che mi riguarda,è vero,io ero e sono non contento sia di Ventura sia di mihajlovic,naturalmente per ragioni diverse che non sto qui a ripetere per l’ennesima volta,
    Lasciando stare il primo,le pecche del secondo sono ormai talmente evidenti e note che non val più la pena né anche discuterne.
    Io non voglio la squadra perfetta che segna tanto e prende poco,ne’ mi aspetto che Sarri verrà ad allenare il Toro,vorrei banalmente che chi tiene i cordoni della borsa agisse coerentemente con i proclami che fa, spendesse i soldi che ha per rinforzare la squadra ogni anno.
    E vorrei,ma guarda un po’,come allenatore,uno che sia una banale via di mezzo,un compromesso,tra un capraro e un eccellente concepitore di calcio.
    Perché credo che non solo a questi pur miseri livelli,la differenza a parità di organico tra chi ha una sua idea di gioco e chi non ce l’ha,si senta eccome.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. WGranata76 - 1 anno fa

      A mio avviso Miha non è un capraro,ma ha fatto un percorso nella carriera di allenatore che non è semplice. Il primo incarico da allenatore lo ha avuto nel 2008 e quindi non ha neanche 10 anni di esperienza. Inoltre come vice è subito partito con Mancini all’Inter, quindi da subito grandi palcoscenici e ha avuto come esempio una società che punta in alto con giocatori di livello alto.
      Dopodichè si è buttato in serie A con società minori Bologna e Catania per salire velocemente a squadre con certe ambizioni, Viola e Serbia. Poi Samp e Milan dove in entrambi i casi comunque aveva dei risultati non del tutto negativi.
      E’ ancora semplicemente molto acerbo dal punto di vista tattico e riflette bene la sua personalità nel modo di allenare e gestire le partite, tanto impeto e foga agonistica, grande propensione ad attaccare e vincere con ambizioni che si porta dietro sin dagli albori della sua carriera.
      Miha ha meno i tratti dello psicologo come Ventura, ma età ed esperienza pesano fortemente a favore dell’attuale mister della Nazionale,inoltre non ha grande flessibilità e dimestichezza con la gestione della stampa, altra cosa che riflette il suo carattere e che con tempo ed esperienza smusserà.
      Ci sono altri percorsi per arrivare a fare l’allenatore, meno immediati di quelli di Miha e più “da gavetta” passando per le giovanili, per la cadetteria. Questi percorsi ti permettono di vivere altri aspetti fondamentali del calcio, delle società e dei giocatori che probabilmente chi ha avuto la fortuna di essere catapultato subito nel calcio che conta non ha avuto.
      Un buon esempio per questo tipo di percorso è Inzaghi con tutte le giovanili della Lazio o Di Francesco con la cadetteria.
      Purtroppo la gestione del Toro attuale è complessa perchè serve un allenatore capace sia tecnicamente che tatticamente, perchè siamo una società che non spende molto e non investe pesantemente sui giocatori di alto profilo. Quindi la carenza di tecnica della rosa in certi giocatori e zone, deve essere ben compensata con la capacità tattica e psicologica di gestire momenti e situazioni complesse dentro e fuori dal campo.
      Quest’anno è la prova del nove per questo allenatore e vedremo come se la caverà con l’obbiettivo europa. Intanto chiudiamo il mercato bene fornendo quello che l’allenatore chiede e poi si vedrà.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Alberto Fava - 1 anno fa

      Commento al tuo commento : vergogna, sei completamente fuori posto come le ciabatte con lo smoking.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. dingo68 - 1 anno fa

    Forse gli stessi che oggi maledicobo Miha per il non gioco sono gli stessi che rimproveravano Ventura salvo osannarlo una volta partito. Con Ventura si diceva che fosse troppo difensivista, di Miha si dice che sia troppo spregiudicato. Ma tifare e basta, no??? Perché il tifo è irrazionalità, se volete fare i dottori o i mister da tastiera ve lo dico col cuore….cambiate squadra

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LeoJunior - 1 anno fa

      non posso che concordare con te Dingo68. Poi, per carità, tutti noi tifosi vorremmo la squadra perfetta che faccia bel gioco, segni e non faccia segnare. che più o meno corrisponde a un triplete ogni anno! Ma dobbiamo anche essere realisti. Ad agosto avere anche gioco non è facile. Le gambe possono essere imballate. Il ns modulo lo stiamo provando non da molto nelle partite vere (alcune lo scorso anno e le prime due di quest’anno). Credo che Sinisa poi non sia uno votato al gioco ricercato (tipo Sarri) ma credo anche che, in fondo, sia più da toro. Lotta, sudore e vittorie sofferte.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Akatoro - 1 anno fa

      Ventura, secondo me, non lo possiamo valutare completamente come allenatore a livello di risultati sportivi perché il suo lavoro da noi non era tirare fuori i risultati ma era di generare valenze e questo è stato fatto egregiamente. Ventura lo valuteremo come mister in base a cosa farà con la nazionale

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Frank Toro - 1 anno fa

    Non solo manca la poco per completare l’organico, ma abbiamo anche il cash per farlo.
    Morale la società vuole andare alla Mecca e manca solo un bel cammello , ho i soldi per il cammello ma lo voglio solo alle mie condizioni…altrimenti prendo cane che costa poco…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Frank Toro - 1 anno fa

      Aggiungo che la scelta di attendere l’ultimo giorno di mercato per i saldi non paga! Se avevamo un attaccante forte giá a Bologna Mhia poteva giocarsi un cambio in attacco e tentare di vincere anche li…
      A volte 2 punti in meno a fine stagione fanno la differenza tra il settimo e l’ottavo posto… che poi vuol dire quanche milioni in tasca in più in caso di ammissione ai gironi di E.L.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. LeoJunior - 1 anno fa

    Stiamo tutti ragionando dopo 2 partite, quindi troppo poco. Però questo abbiamo e su questo è giusto che discutiamo. Leggo qualche critica del tipo: abbiamo vinto per una prodezza del singolo. E quindi? Se teniamo un giocatore che vale 100 (?!) milioni, vorrete mica che non faccia cose super. ci stiamo contraddicendo. Altrimenti la gobba vince per le prodezze di Dybala e del Ciccio e va bene e per noi no!? Si vincono anche così le partite. Per Ljajic vale e varrà la stessa cosa, speriamo. Dobbiamo iniziare ad abituarci ad avere giocatori forti?! …. occhio che se arrivano Njiang e/o Emre Mor, il rischio di belle giocate aumenta!! Dai, prendiamola sul ridere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iugen - 1 anno fa

      Il problema non è il gol su prodezza, ma la mancanza di altre occasioni.
      Se teniamo un giocatore da 100 milioni bisogna sfruttarlo al meglio, non come nelle ultime due partite

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. abatta68 - 1 anno fa

        Guarda che quest’ anno sarà diverso.. a Belotti iniziano a menarlo dal primo minuto! E sarà così sempre… Bisogna essere bravi a segnare anche con gli altri

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Akatoro - 1 anno fa

        Il nuovo modulo secondo me non sminuisce l’importanza del gallo, ma lo fa lavorare più nell’ombra. Col 4-3-3 gli esterni allargavano la difesa avversaria lasciando più spazi al Gallo e lasciando più volte il gallo nell’uno contro uno. Con questo modulo il gallo ne ha sempre due addosso, aprendo più spazi per i trequartisti dietro. Secondo me non è un caso che col cambio modulo il gallo ha segnato meno, ma ha fatto più assist, e hanno segnato di più i trequartisti e centrocampisti. Per la squadra forse è meglio il nuovo modulo, ci dà un po’ più copertura dietro, è da più alternative davanti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. WGranata76 - 1 anno fa

      Hai pienamente ragione, certe partite si risolvono per episodi e ci sta, anzi no molto di più serve sempre. Come ad esempio ci sta vincere partite difficile per un rigore e quando la VAR non può essere adottata e l’arbitro interpreta male le azioni poi girano.
      E’ giusto che i giocatori di valore abbiamo queste giocate, ma è anche necessario che ci sia gioco, altrimenti le squadre più forti ti bloccano e ingabbiano i singoli buoni e sistematicamente non fai più risultato.
      Hai ragione anche che siamo agli inizi, anche secondo me si deve aspettare almeno le prime 5-6 giornate per capire qualcosa di più, però per ora su 4 gol di molto positivo vedo solo quello di Belotti che, oltre ad essere spettacolare come gestito tecnico, è nato da una azione corale molto bella con due ottimi gesti tecnici di N’Koulou e De Silvestri. Quindi una bella azione di fascia e cross. Però gli altri tre gol sono stati tutti abbastanza casuali: Ljajic ha fatto un gran numero con papera di Mirante, poi ieri ha segnato per un regalo della difesa e l’ultimo gol è avvenuto di nuovo per una azione personale insistita di Belotti e un rimpallo su tiro.
      Il gioco spero che sarà sviluppato molto di più dai vari interpreti, mister in primis, altrimenti ho paura che contro squadre ben più strutturate e solide soffriremo parecchio. Ad esempio una squadra forte metterà sicuramente un mediano extra o uno stopper dedicato a marcare a uomo Ljajic, bloccando sul nascere moltissime azioni. Ci sono tante variabili e più hai gioco e schemi, magari con più di un modulo, più riesci a contrastare avverasi più forti.
      Speriamo bene negli ultimi due acquisti e diamo fiducia a questa rosa e allenatore ancora un anno, le possibilità sembrano esserci di fare il salto di qualità, bisogna che tutti facciano la loro parte, società, mister e giocatori (che già sembrano sulla strada buona).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. prawn - 1 anno fa

    Ho letto il nome di Benassi qua sotto e mi son preso la briga di andare a curiosare, vedere come si comporta a Firenza. Per carita’, un po’ come per Berenguer troppo presto per giudicare ma la sua media voti e’ 5, praticamente solo Tomovic sta facendo peggio a firenze (Tomovic gioca talmente male che pare che si stia vendendo le partite agli avversari..)

    BENASSI 5: Riproposto trequartista centrale, impatta male e sbaglia i primi palloni. Migliora leggermente strada facendo, ma rimane fortemente a disagio in quel ruolo.

    BENASSI 5 – Non riesce a trovare la posizione, questo è il vero problema. Troppo indietro per inserirsi, troppo avanti per fare la mezzala. Il ruolo cucitogli addosso sembra al momento troppo confusionario. E lui scompare dalla partita. Accusa un leggero problema fisico e lascia il campo.

    A me non manca, con un Obi cosi’ e Rincon, dubito che ci manchera’, ci dimenticheremo di lui molto presto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. WGranata76 - 1 anno fa

      Non solo Benassi,ma la squadra in generale al momento sembra confusa. Manca di identità e coesione, ma mi sembra del tutto normale con così tante vendite ed un nuovo allenatore con nuovo modulo, ne più ne meno come noi l’anno scorso. Per ora è presto per giudicare, ma intanto gli abbiamo preso 4 punti che male non fanno.
      Che ne pensi della Samp? Qualche settimana fa avevo scritto che penso sia una outsider per l’europa grazie alla base solida mantenuta e l’allenatore al secondo anno che non è male. Partita abbastanza bene, recuperando contro il Benevento che era in vantaggio e giocando bene ieri contro una concorrente per la corsa EL.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. prawn - 1 anno fa

        Non li ho ancora visti giocare, ma credo che si, possano darci piu’ noie di atalanta e fiorentina.
        Quaglia i suoi goal li fara’, il resto e’ solido

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. iugen - 1 anno fa

        Io credo che la Sampdoria abbia una buona squadra e rischia di essere insidiosa per l’Europa. La rosa non è all’altezza della nostra, ma hanno un bravo allenatore, non come noi. Potrebbe essere un buon metro di paragone per capire le capacità di Miha.
        Spero non prendano Zapata, sarebbe un valore aggiunto importante per loro.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. IlGrandePolicano - 1 anno fa

    A me piacerebbe che da qui a giovedì comprassimo Vidal, Naingolann, Bale e Asencio…ma se non ci riusciamo mi accontento anche di prendere solo Niang e Donsah…
    😀

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. LeoJunior - 1 anno fa

    prima cosa: ma non abbiamo vinto 3-0?! … la redazione si è persa il goal di Obi?…
    Mio parere: come singoli, specialmente nei titolari, saremmo già da 6 posto. Siamo ben meglio dell’Atalanta dello scorso anno. Per il salto ci vuole ancora l’esterno forte e soprattutto l’imponderabile. Indispensabile per fare una super stagione. Infortuni, amalgama/spogliatoio, esplosione di qualche giovane e ci metto anche l’entusiasmo del pubblico. Se ad un certo punto dovessimo trovarci in buona posizione, anche il fatto di avere un ambiente che ci crede farà da traino.
    Ieri ad esempio si è visto un Obi che faremmo difficoltà a scambiare alla pari con Duncan (bel disastro!). Ljajic che partecipa e trova sempre la giocata. De Silvestri che risorge. Edera che morde li freno. Mettiamoci tutti un pò (noi tifosi, meno scetticismo e critiche non costruttive) e forse ci toglieremo belle soddisfazioni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alberto Fava - 1 anno fa

      Applauso
      FVCG

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. WGranata76 - 1 anno fa

      Con sta rosa e un allenatore esperto in effetti rischieremmo di giocarci il 4-5° posto, ma per ora non avendo grande gioco e poca organizzazione resterei più verosimilmente un paio di posizioni più in basso. Il mercato con un esterno di qualità ci potrà aiutare e speriamo che la mediana non subisca altri infortuni di lunga degenza.
      Finchè squadre come Atalanta e Viola sono impantanate, una nella preparazione intensa per l’europa e l’altra nella ricostruzione, conviene approfittare e prendere più punti di vantaggio possibile. Alla fine anche 1-2 punti faranno la differenza per il piazzamento.
      Sicuramente noi tifosi dobbiamo sostenere, ma per una volta speriamo che la società completi come si deve il mercato, perchè davvero sarebbe un salto di qualità e alzare l’asticella stavolta.
      FVCG!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. iard68 - 1 anno fa

      Bravo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. WGranata76 - 1 anno fa

    Insomma, così come non ci si doveva fasciare la testa dopo Bologna, allo stesso modo non ci si deve esaltare per la prestazione di ieri. Definire nell’articolo il Sassuolo una squadra “ostica” mi sembra troppo, specie perchè non hanno comprato praticamente nessuno e solo venduto e cambiato allenatore, che per quella società e rosa era una sorta di mentore, molto importante a livello psicologico.
    Il Sassuolo era molto scolastico e legato, si vede che ha ancora moltissimi fronti su cui lavorare, eppure è riuscito a battere 8-9 corner chiudendoci in nella nostra metacampo per oltre 40 minuti tra primo e secondo tempo.
    Abbiamo visto netti miglioramenti rispetto a Bologna verissimo e ci sono buone notizie in diversi reparti, ma è palese sotto gli occhi di tutti coloro che conoscono il calcio che, per ora, viviamo ancora troppo sulle prodezze dei singoli e abbiamo una sintomatica carenza di gioco.

    Ciò premesso, ho visto N’Koulou confermare le sue doti di anticipo e impostazione, stavolta rispetto a Bologna ha però migliorato il piazzamento in area, forse ha ancora bisogno di qualche settimana per integrarsi al meglio nei movimenti e tempi dei compagni. In ogni caso è migliorato e se regge fisicamente è un bel colpo, specie pensando di aver preso un giocatore di valore a 4 milioni.

    De Silvestri, aiutato anche dalla timidezza e scarsa forma di Gazzola, ha percorso ottimamente la fascia. Già dissi che è un serio professionista una persona che inizia in autonomia ad allenarsi tre settimane prima del ritiro per recuperare la forma. La tecnica è sempre molto inferiore a Zappacosta, ma la grinta e il fisico compensano, potrebbe essere il valore aggiunto che è mancato l’anno scorso.

    Obi sta mostrando tutte le sue qualità e non aggiungo altro per scaramanzia. Rincon si sta integrando velocemente e sarà ottimo con Baselli in mezzo appena recuperato. Continuo a pensare che dovremmo prendere almeno un mediano, perchè da noi la sfiga ci vede sempre benissimo e nei due mediani almeno uno prende sempre un giallo a partite e non abbiamo ancora giocato contro squadre tutelate.

    Berenguer è migliorato, ma perde ancora tanti palloni. Si vede che giocava in Spagna dove gli interventi difensivi sono meno “sporchi” e si predilige il gioco estroso. Qui deve imparare a dosare l’estro con il pragmatismo e fare tutto a 1-2 tocchi, puntando e dribblando solo quando serve, anche per spiazzare il proprio marcatore. Prenda esempio da Iago, che può essere un buon mentore. Edera ottima prima, grinta e voglia da vendere, avesse segnato un delirio. Il giovane va tenuto per fare questi quarti d’ora intensi e crescere.

    Tutte queste note positive si compensano con l’assenza di un gioco, si intravedono un paio di schemi, ma nulla più. Sfruttiamo abbastanza bene le fasce per la corsa e sovrapposizione dei terzini e cross (FINALMENTE!!) nell’area. Usiamo anche qualche lancio lungo a scavalcare il centrocampo e usare Belotti come boa, ma meno. Le verticalizzazioni centrali e il fraseggio nella stretto per fare percussioni in area al centro sono quasi totalmente assenti. Ci manca ancora tanto nel gioco, ma con le squadre più forti lo devi avere per giocartela alla pari.

    Ora serve completare il mercato con un innesto di qualità esterno, perchè Berenguer ed Edera sono molto promettenti ma ancora non pronti per la A e Boye è rotto. Un difensore in più, anche Burdisso che fa da chioccia può andare bene low cost, che comunque ha tanta esperienza e tecnica.
    Ma secondo me ancora più fondamentale resta l’innesto in mediana, anche Donsah va bene, ma serve il numero per un reparto a rischio cartellini ed infortuni.
    Vedendo le altre squadre più o meno siamo in corsa per il settimo posto, dovremo sudarcelo a mio avviso, la classifica dirà qualcosa di vero intorno al 5/6° turno dopo che tutte le rose avranno smaltito i carichi e integrato gli ultimi arrivi.
    Per ora siamo in media europa, ma abbiamo affrontato squadre di basso rango, avanti così e completiamo il mercato.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 1 anno fa

      completamente d’accordo, partita perfetta, tutto bello, mi sembra esagerato, potevamo fermarci un’altra volta sull’1-1, ci saremmo mangiati le palle ma non e’ che sarebbe stato un furto enorme.

      il primo tempo abbiamo giocato di nuovo veramente male.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. iard68 - 1 anno fa

      Bella analisi. A mio modo di vedere, servirebbe anche un cambio per Ljiaic. Se deve correre e recuperare come un mediano, sicuro non dura tutto l’anno. Donsah non sarebbe male anche per questo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. WGranata76 - 1 anno fa

        E’ un buon punto, ma forse (poi sta nella testa del mister la verità) si vede in Boyè un vice Ljajic. In effetti le potenzialità per quel ruolo le ha e magari potrebbe essere lui il Jolly, con l’innesto in un altro titolare per l’esterno alto. Vedremo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Cuneese67 - 1 anno fa

    Cosa manca, direi un’allenatore all’attezza anche perchè ieri non si è visto come al solito il gioco. Il sassuolo non avendo una punta di peso ha comunque creato parecchie azioni da gol e noi non riusciamo a ripartire dalla difesa avendo giocatori modesti con i piedi.Basta con giocatori di sola corsa e temperamento ci vogliono i piedi buoni. Abbiamo venduto Benassi per prendere Ricon giocatore modesto, più vecchio e non in grado ad impostare un’azione degna di nota.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alberto Fava - 1 anno fa

      Gobbo?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. iard68 - 1 anno fa

      Mah… probabilmente hai ragione tu e il Sassuolo è più forte… e Benassi imposta meglio di Rincon… Io però mi tengo questo Toro e un ottimo Rincon (tra l’altro, ho visto almeno tre aperture degne di nota in due partite, specialmente quella di quaranta metri con il Bologna…) . Anche se non ho apprezzato particolarmente la cessione di Benassi!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 anno fa

    Eh già. Non fermiamoci anche quest’anno a un passo dal completare la rosa. Serve un trequartista a sinistra. I soldi ci sono, i giocatori anche (Rony Lopes o Niang)
    Andiamo a prenderne uno e ci giochiamo il sesto e il settimo posto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Akatoro - 1 anno fa

    Niang avesse la testa sarebbe perfetto per noi. Niang avesse la testa non costerebbe sui 15 milioni… Peccato anche per Maxi Lopez, che se si impegnasse la metà di Moretti sarebbe il vice Belotti perfetto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. iugen - 1 anno fa

    L’unico errore per il momento sembra Berenguer, a meno che non migliori col tempo. Andava preso un esterno di qualità decisamente superiore, lo spagnolo per ora non sembra migliore di Boyé. Edera come vice Falque invece va benissimo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. miele - 1 anno fa

    Non manca molto. La squadra è abbastanza competitiva. Con un piccolo sforzo, che sarebbe anche un segnale importante sulle intenzioni della società, la si potrebbe rendere veramente valida. Io penso sempre che occorra una valida alternativa a Belotti, in caso malaugurato di suo infortunio e la fascia sinistra è da migliorare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alberto Fava - 1 anno fa

      Ciao @miele, si sono d’accordo e penso che cercheranno di completare l’organico in quel senso.
      Allora si che ce la giocheremo con tutte alla pari, anche con chi l’anno scorso ci rifilo’ 5 pappine.
      Forza Toro sempre

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Puliciclone - 1 anno fa

    Occhio! Questa mattina Nice Matin titola “Bye Bye M’bappé”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. tric - 1 anno fa

    Ho dimenticato Ljaijc/Valdifiori. Forse avremmo bisogno di un allenatore meno “sanguigno” e più razionale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. tric - 1 anno fa

    “Quello di cui ha bisogno” cosa sarebbe? De Silvestri/Zappacosta a destra; Barreca/Molinaro a sinistra; Lyanco/N’Goulou e Bonifazi/Moretti centrali; Acquah/Rincon e Obi/Baselli a centrocampo; Iago Falque/Edera a destra alti; Belotti/Sadiq/Parigini al centro; Boyé/Berenguer a sinistra. Chi giubiliamo? Grazie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Aiax76 - 1 anno fa

      A sinistra Boye Berenger non li trovo irresistibili

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Aiax76 - 1 anno fa

      Boye/Berenger. Uno dei due in prestito se arrivasse un titolari dei modelli. Ma non saprei chi. I nomi che circolano non mi fanno impazzire.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Schiffer - 1 anno fa

      A parte i facili entusiasmi, di quelli che dici almeno cinque o sei (ALMENO) non sono adatti o pronti o fisicamente a posto per una serie A da quinto sesto posto. Per ora siamo la solita incompiuta Cairese. E questo fa incazzare sempre di più. Ci sono le possibilità ma, come sempre, la volontà è vivacchiare o sperare nella botta di culo. Questa è la storia purtroppo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. iard68 - 1 anno fa

        Non è vero manco un po’! Solo una frase “tipo” dei mille prevenuti antisocietà sempre e comunque. Dici che ci sono almeno 5 o 6 giocatori non adatti o non pronti… Certo se compri 5 o 6 OTTIMI giocatori al posto loro, diventiamo più forti (della Lazio, ad esempio, perché della viola, oggi come oggi, lo siamo già!) Ma i soldi per cartellini e ingaggi dei 5 “campioni” non ci sono! Forse si potrebbe prenderne uno… Sarebbe una gran cosa e secondo me, ci si può ancora sperare. La verità è che abbiamo una gran bella squadra (per questi tempi) e una buona società, che da qualche anno, sbaglia sempre meno. Tra cinque anni saremo più forti e chissà…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Alberto Fava - 1 anno fa

          Quotato 100%

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. maraton - 1 anno fa

            alberto lascia perdere….non parla di calcio, solo che gli brucia non avere più l’abbonamento gratis ed allora spala……

            Mi piace Non mi piace
          2. Alberto Fava - 1 anno fa

            @maraton 😉

            Mi piace Non mi piace
        2. Schiffer - 1 anno fa

          È vero. Scusate. Vorremo mica fallire. I soldi non ci sono? Si è vero. Non ci sono. Li ha portati via Babbo Natale.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Alberto Fava - 1 anno fa

            Ma smettila con sti soldi, dai, per piacere.
            Che ne sai te? Sei il tesoriere del Toro?
            Non ce ne sono già troppi che fanno i conti dove non dovrebbero e soprattutto non è di loro competenza?
            E lascia perdere Babbo Natale e la Befana, pensa a goderti il bellissimo gol di Belotti come faccio io.
            FVCG

            Mi piace Non mi piace
          2. Schiffer - 1 anno fa

            E perché dovrei smetterla? Sei tu il tesoriere di Cirio? Sai quale è il vero problema del Toro? Che fino a che Cirio potrà contare sul gol di Belotti che mette le fette di prosciutto agli occhi di tanti, avrà ragione lui. Contenti voi. Io invece sono incazzato come una iena. Mi spiace. Ma la velina di regime con me non attacca. Invece purtroppo vedo che fa molti proseliti, quindi non cambierà mai nulla. Non ci sono soldi. Ok. Hai ragione tu.

            Mi piace Non mi piace
          3. Alberto Fava - 1 anno fa

            Allora rimani incazzato , problema solo tuo.
            Magari batti i pugni contro il muro, così ti sfoghi meglio !
            Ciao neh :-))
            Forza Toro

            Mi piace Non mi piace
          4. Schiffer - 1 anno fa

            Ciao Alberto Cairo Fava. Stai felice tu. Che hai costruito uno squadrone. Un abbraccio.

            Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy