Il Torino di Mazzarri: tra campo e mercato, adesso c’è abbondanza di attaccanti

Il Torino di Mazzarri: tra campo e mercato, adesso c’è abbondanza di attaccanti

Il punto / Lo schema base del tecnico toscano è il 3-5-2: al fianco di Belotti una maglia per – almeno – quattro concorrenti, a meno che…

di Federico Bosio,

Tanto tuonò che piovve: la rivoluzione era nell’aria, o comunque lo era stata per lungo tempo, ed alla fine si è concretizzata nella giornata di ieri. Sinisa Mihajlovic non è più l’allenatore del Torino, che ha deciso di sollevarlo dall’incarico scegliendo poi di puntare per la successione su Walter Mazzarri. Un cambio importante, preso in un momento per preciso e particolarmente delicato della stagione, che inevitabilmente condiziona il mondo granata a 360° e sfocia in più piani: non ultimi ed anzi di primaria rilevanza sono due campi, tra di loro intersecati, ovvero quello dello schieramento tattico sul terreno di gioco e quello del calciomercato. Due elementi con i quali il Toro tutto dovrà fare i conti in tempi brevissimi. Non è un mistero infatti che il modulo di base utilizzato dal tecnico toscano sia quel rodato 3-5-2 con il quale ha collezionato più di un’impresa – in relazione alle piazze allenate – nel corso della propria carriera.

Una disposizione che, se adottata anche in questa nuova avventura all’ombra della Mole, evidenzierebbe immediatamente una statistica impossibile da ignorare: la sovrabbondanza nel reparto offensivo granata diventerebbe palpabile. In un ipotetico 3-5-2 infatti, al fianco di Belotti, sarebbero almeno quattro i giocatori a contendersi una sola maglia da titolare: Iago Falque, Ljajic, Niang e Berenguer (senza considerare un più ai margini Boyé, un esterno puro come Edera, ed i giovani – in probabile partenza – Sadiq e De Luca). Pur trattandosi al momento solamente di ipotesi – poichè è logico e giusto che sarà il solo Mazzarri a prendere le relative decisioni – appare evidente come si tratti di un roster di pedine che, considerando un insieme di fattori determinanti quali potenzialità tecniche, rilevanza tattica ed investimenti effettuati, il Torino non può di certo permettersi di mandare costantemente in panchina per il 75% ed allo stesso tempo parecchio complicato da snellire significativamente nella sessione di gennaio.

Ecco allora che per trovare una sorta di soluzione mediana, il tecnico toscano potrebbe puntare su un 3-4-2-1 o ancora un 3-4-1-2, di modo da poter schierare almeno altre due di queste pedine offensive al fianco del Gallo. Anche il calciomercato in entrata, ad ogni modo, è fortemente condizionato da questo cambio alla guida: se per mesi si è – a ragione – invocato un vice-Belotti che fosse all’altezza del compito, adesso il club granata insieme al nuovo tecnico dovrà valutare con attenzione se è ancora davvero necessario l’acquisto di un naturale sostituto del proprio capitano. Attualmente, rinforzare ulteriormente un reparto numericamente già saturo appare un’operazione quantomeno particolare, a meno che appunto non venga preceduta da una serie di cessioni. Tutto è ancora in discussione, e la parola finale toccherà per ogni cosa al neo tecnico granata. Walter Mazzarri costruisce il suo nuovo Torino, e si ritrova un pacchetto offensivo di qualità ed in sovrabbondanza: tra campo e mercato, la situazione è da definire.

28 Commenta qui
  1. granata - 10 mesi fa

    Vedo che purtroppo noi tifosi del Toro non perdiamo mai il vizio di illuderci, di sognoare, di prendere lucciole per lanterne. basta poco, una scintilla. E la scintilla eccola qua: il siluramente di Mihajlovic sostituito da Mazzarri. Si scatena la fantasia, si resuscitano elementi come Berenguer e Niang, improvvisamente considerati più forti di calciatori come Ljajic e Iago Falque, che alle loro spalle hanno tecnica, prestazioni e gol. Così il complicato Niang (anche con la juventus un solo squillo in una parita mediocrissima e come al solito di poco nerbo) diventa all’ improvviso il rimedio per tutti i nostri mali d’ attacco, senza ricordare che Mihajlovic (il cui destino era strettamente legato a quello del suo costosissimo pupillo) lo ha schierato ben più del dovuto, ma senza ricavarci granchè. Risplende ora anche la “stella” Berenguer”, fragile esterno di poco fiato, reduce da una prestazione indecente contro la Juventus (vedere le pagelle dei più importanti quotidiani). Consiglierei di stare con i piedi per terra. Mazzarri che, purtroppo, conoscerà poco o niente di questa squadra, avrà bisogno di qualche settimana per raccapezzarsi. Sommessamente spero in una sola cosa: che in campo si giochi con geometrie più ragionate, mantenendo gli equilibri fra i reparti. Il nostro Toro deve innanzi tutto ripartire da lì.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. modigliani - 10 mesi fa

    con il 3-5-2 la vedo dura per Falque Edera e De Silvestri….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. prawn - 10 mesi fa

    Credo che giochera’ gia’ col 352 col bologna, perche’ tanto siamo pieni di difensori che sanno giocare in quel modo e lo stesso vale per il centrocampo.

    che ci sia abbondanza di attaccanti non e’ una novita’, visto che ce n’erano troppi gia’ con Miha

    spero non si svenda tropppo in fretta, ma si dia tempo a mazzarri di capire chi e’ degno

    non sarebbe male poi provare ljacic in mezzo al centrocampo a 5

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. prawn - 10 mesi fa

    Se fa quello che ha fatto col napoli appena arrivato dopo donadoni ci sara’ da godere, al di la del modulo (ci sono un paio di video su con le prime partite vinte o pareggiate)

    Ci sara’ anche da soffrire, per carita’, quell’anno vinse al 90o o in recupero in tre o quattro partite, bologna, fiorentina e juve mi pare.

    Grande ribaltone contro la juve.

    Non sara’ liscia ma non sara’ mai scontata

    Forza al Toro di Mazzarri!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. BACIGALUPO1967 - 10 mesi fa

    Non me ne intendo di moduli.
    Credo che giocheremo molto compatti in 25metri 10 uomini e poi pronti a ripartire in questo penso che Niang se al top della forma sia imprescindibile e possa diventare la spalla ideale per Belotti che tornerà a segnare.
    Per il resto la coppia di centrali N’Kolou e Lyanco sia da primi 6 posti il portiere è tra i primi 4 del nostro torneo.
    Fvcg

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. fabrizio - 10 mesi fa

    speriamo solo che dopo la prima sconfitta non compaiano nick del tipo viamazzarri….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. maraton - 10 mesi fa

    premesso che contro il bologna vedremo il solito 4-3-3 perchè non è che in un giorno si cambia tutto, la formazione del futuro in un ipotetico 3-5-1-1 potrebbe essere:

    sirigu (milincovic);

    bonifazi (???); n’koulou (burdisso); lyanco (moretti);

    ansaldi (de silvestri); baselli (valdifiori); rincon (acquah); obi (???); barreca (berenguer);

    ljajić; (falque)

    belotti (niang)

    come si può vedere mancano almeno 2 giocatori: 1 difensore veloce dx ed un centrocampista meglio se fisico e tecnico; mentre come esterni d’attacco abbiamo boyè e edera che potrebbero subentrare o partire al posto di ansaldi/de silvestri e barreca/berenguer a seconda della squadra affrontata, delle dinamiche della partita, ecc. ecc.

    come schema ho preso il 3-5-1-1 perchè gli uomini a mio parere ci sono, ed inoltre il gallo mi sembra che giochi meglio se può spaziare a tutto campo e davanti non ha nessuno che gli pesti i piedi.

    certo che una formazione cosi non la improvvisi in 2 o 3 settimane, per questo dico che potrebbe essere futuribile :-)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. sg - 10 mesi fa

    Penso che con i giocatori a disposizione Mazzarri possa tranquillamente giocare come vuole. Ricordo a tutti che Berenguer è stato uno dei migliori prospetti della Liga la scorsa stagione giocando da esterno nel 3-5-2 dell’Osasuna. Bonifazi il miglior difensore giovane della B la scorsa stagione giocando da terzo di sinistra nella difesa a 3 della Spal. Nkoulu ha giocato anche a 3 in Francia. Rincon con Gasperini giocava in un centrocampo simile a quello che usa schierare Mazzarri. Stesso discorso vale per Burdisso. Barreca come giocava nel Cittadella e nel Cagliari? Insomma sull’adattamento della rosa non ho dubbi….spero solo di trovare il Mazzarri di Napoli…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-13691363 - 10 mesi fa

    Io ho una paura tremenda di cosa possa succedere domani contro il Bologna. Mazzarri non avrà mai visto una partita del toro e di giocatori conoscerà a malapena Sirigu, De Silvestri, Belotti. ljiaic e Niang. Inoltre non conoscerà nel dettaglio la situazione infortuni, essendo cambiato il preparatore atletico, e anche se ieri si fosse visto 4/5 partite (che non può bastare) non penso si possa dire ai giocatori andare in campo con il 3-5-2 e adattatevi voi… penso mazzarri debba fare un atto di umiltà e per domani prendere la formazione che ha giocato contro il Genoa e fare copia-incolla. Vi prego qualcuno mi rassicuri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maraton - 10 mesi fa

      penso che sia abbastanza normale non stravolgere nulla. i tecnici con i giocatori parlano. lo so che sembra strano, ma si confrontano e molte volte le decisioni sono prese di comune accordo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. BACIGALUPO1967 - 10 mesi fa

      È da almeno 2 mesi che era allertato..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Nicola - 10 mesi fa

    Spero solo, anche se ne dubito fortemente, che gli abbiano imposto di NON giocare con il 3-5-2 se no sarebbe l’ennesimo sfascio….allenatore sbagliato in partenza, al di là della sua effettiva bravura, finora troppo integralista e troppo lontano dal poter valorizzare con il suo modulo l’attuale rosa. Questo significherebbe mezza rivoluzione quest’estate, ma il presidente ha voglia di spendere i soldi che servono?? A meno che la rivoluzione pensata sia totale (vendita di tutti i 4-5 giocatori più forti che abbiamo)…. se poi dovesse smentirmi cambiando filosofia, sarei il primo a rallegrarmene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 10 mesi fa

      finora in che senso?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. maraton - 10 mesi fa

      stai scherzando….vero?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. renato - 10 mesi fa

    Vedo che su questo sito tutti danno suggerimenti su chi vendere, chi comprare ecc. I suggerimenti possono anche essere giusti, non discuto, ma se io fossi un allenatore la prima cosa che farei, prima ancora di scatenarmi a vendere e/op comprare, sarebbe quella di cercare di capire A FONDO con chi ho a che fare. Tanti attaccanti, pochi centrocampisti, difensori che non difendono, attaccanti che non attaccano, quante volte ho letto consigli di allenatori “casalinghi”. Anch’io a volte ho commesso questo errore, lo ammetto.
    Adesso mi aspetto che questo nuovo mister (che a me piace, non lo nego) faccia le sue valutazioni in santa pace e mi presenti non dei giocatori nuovi ma dei giocatori rinnovati come mentalità e voglia di dimostrare qualcosa.
    Contrariamente a molti sono molto ottimista per il prosieguo della stagione: in effetti la EL è lì ad un passo perchè tutti gli altri hanno un’andatura da lumaca… Possiamo approfittarne, basta centrare 5 o 6 risultati consecutivi buoni e la situazione si ribalta completamente. Verso la fine del campionato si farà lo sprint e vedremo chi meriterà di raggiungere un risultato appagante.
    Per adesso lasciamolo lavorare in pace per almeno due o tre partite, non chiedo di più… poi ne riparliamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele abbiamo perso l'anima - 10 mesi fa

      Non stiamo dando suggerimenti, facciamo solo congetture e ipotesi su come potrà cambiare la squadra con Mazzarri. Poi si presume che saprà lui chi scegliere e cosa fare.
      Sul lavorare in pace, tutto possiamo dire sui tifosi ma non che Sinisa non lo abbia potuto fare..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 10 mesi fa

        Esatto

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. brusbi - 10 mesi fa

    La mia formazione ideale nel 3-5-2 (modulo che mi piace poco) vede davanti la coppia Belotti Boyè, esterni Ansaldi e Barreca, mediano Valdifiori o qualcuno da comprare, mezzali Falque e Baselli e dietro Nkoulo, Lyanco e Bonifazi con qualche dubbio su chi deve stare in mezzo.
    Dunque fuori Lijaic e Niang, entrambi a mio avviso da vendere con, ahimè minusvalenza certa ma inevitabile e forse anche peggiore se si aspetta l’estate.
    Non andrà così anche se ho l’impressione che Lijaic abbia le ore contate (non Niang che non lo prenderebbe neanche il Benevento).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. FVCG'59 - 10 mesi fa

    La situazione assurda del numero di attaccamenti la dice lunga dell’arccortezza del precedente Mister, mentre il centrocampo è quasi vuoto.
    Ci sarà da fare allora una grossa rivoluzione e, soprattutto, ricostruire la testa di molti giocatori: non credo che a Gennaio si potrà comunque realizzarla più di tanto ma staremo a vedere.
    Per me sono comunque da vendere: Niang, Ljajic, Rincon, Baselli, De Silvetri, Molinaro, Berenguer, troppo legati al precedente mister e completamente inutili per questo Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. iugen - 10 mesi fa

    Io utilizzerei Berenguer sulla fascia in un 3-4-1-2 con Ljajic dietro a Falque e Belotti, almeno finché non tornano Andaldi e Barreca. Poi Niang vice Iago e un vice Belotti dal mercato. Resta da vedere dove mettere Edera

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 10 mesi fa

      Edera essendo mancino potrebbe anche giocare a sx (vice berenguer) almeno è capace che arrivi qualche cross come dio comanda

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. iugen - 10 mesi fa

        Sì, però Edere è più offensivo, BerengierRha anche giocato terzino qualche volta, e giocare in fascia tra i 4 o 5 di centrocampo significa farsi la fascia su e giù e difendere tanto. Non mi sembra il ruolo più adatto a Edera

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Daniele abbiamo perso l'anima - 10 mesi fa

    La soluzione provvisoria più probabile mi sembra il 3-4-2-1 con Sirigu Nkolou Moretti Lyanco Ansaldi Barreca Rincon Baselli Iago Ljajic Belotti (con Edera e Berenguer sostituti di Iago e Ljajic ) E Niang e Boye in prestito o ceduti. Anche se con gli infortuni ora potrebbero giocare titolari.

    Servirebbe dunque almeno un centrocampista da acquistare a gennaio . Un titolare, non un rincalzo.
    E forse sarebbe il caso di vendere Baselli, se proprio bisogna far cassa per comprare, e prenderne uno più robusto e dinamico. A meno che Baselli con Mazzarri non si svegli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. WGranata76 - 10 mesi fa

      Concordo che serva assolutamente un mediano, ma attenzione che con la difesa a tre serve anche un quinto difensore in caso Bonifazi tra infortuni ed esperienza non sia ancora all’altezza.
      Non pensi che Berenguer più che riserva della seconda punta non possa essere ottimo come esterno nei 5 e adattabile esterno nei 4 di mediana? Così facendo potresti tenere un Niang riserva delle punte, perchè con un prestito dilapidi molto probabilmente il valore d’acquisto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Simone - 10 mesi fa

      Il Baselli ultima versione è inguardabile. E lo dico da suo grande estimatore, speriamo il nuovo modulo lo risvegli altrimenti un grosso ciaone

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. JoeBaker - 10 mesi fa

        Valutare le prestazioni dei centrocampisti in una squadra senza un’idea di gioco, secondo me è troppo difficile. Non a caso, grazie alle qualità dei singoli, i migliori sono stati fino ad oggi i difensori…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Daniele abbiamo perso l'anima - 10 mesi fa

      @WGranata: si, anche io credo che Berenguer possa adattarsi in mediana., sulla difesa invece almeno provvisoriamente credo che possiamo cavarcela. Moretti ha sempre dato il meglio a 3, e con Burdisso e gli altri salvo sfighe cosmiche siamo coperti.
      Il problema secondario sono gli almeno due esuberi in attacco ( De Luca e Boye) e tenere Edera in panchina.
      Mentre il problema principale resta il centrocampo, che a mio avviso resterà irrisolto, almeno fino a giugno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Simone - 10 mesi fa

    Ma berenguer lo considerate un attaccante?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy