Il punto sull’arbitro

Il punto sull’arbitro

Come al solito l’esperto Massimiliano Saccani ha offerto una direzione attenta ed equilibrata senza particolari sbavature. Più in generale si può parlare di buona prestazione da parte dell’intera terna aiutata dalla penuria di casi dubbi o eclatanti. L’arbitro della sezione di Mantova, come sua abitudine, ha iniziato adottando un metro all’inglese che ha via via modificato…

di Redazione tvvarna

Come al solito l’esperto Massimiliano Saccani ha offerto una direzione attenta ed equilibrata senza particolari sbavature. Più in generale si può parlare di buona prestazione da parte dell’intera terna aiutata dalla penuria di casi dubbi o eclatanti. L’arbitro della sezione di Mantova, come sua abitudine, ha iniziato adottando un metro all’inglese che ha via via modificato nel corso del match: al 15’ è stato indulgente nei confronti di Bellini (graziato anche nel prosieguo della partita nonostante i ripetuti falli su Abate per tutto il primo tempo) reo di un’ostruzione ai danni del biondo tornante granata. Sul conseguente calcio di punizione è stato poi fischiato un dubbio fuorigioco ai danni dei granata. Dopo la mezz’ora Saccani ha iniziato a fischiare sempre più frequentemente e costantemente a favore del difendente, un atteggiamento comune a molti suoi colleghi in Italia. Il primo giallo è arrivato al 32’ ai danni di Capelli entrato in ritardo su Ventola mentre al 48’ è graziato Rivalta per un fallo da ammonizione su Valdes. Due minuti dopo l’ammonizione (giusta) comminata a Guarente per una trattenuta ai danni del solito Abate ha scatenato le proteste di Doni ammonito a sua volta. Per quanto riguarda gli episodi in area di rigore non c’è stato fallo di mano da parte di Manfredini in area nerazzurra (il pallone finisce sul corpo) e dalle immagini restano dei dubbi su un’eventuale spinta in area granata di Dellafiore sullo stesso Manfredini al 60’: la sensazione è che abbia fatto bene l’arbitro a lasciar correre poiché il difensore atalantino anche qualora fosse stato toccato leggermente ha accentuato la caduta. Al 65’ viene ammonito anche Gasbarroni per simulazione e dieci minuti dopo è la volta di Barone autore di un intervento sopra le righe su Valdes. Regolare, infine, la posizione di Floccari nel momento in cui parte il passaggio filtrante di Cigarini e s‘invola verso Sereni nell’azione del 2-0: sulla destra Rivalta è in ritardo e tiene in gioco l’attaccante di Delneri. Il bilancio annuale di Saccani coi granata giunge così a tre partite (un pari e due sconfitte) mentre quello globale tocca quota 15 (5 vittorie, 3 pareggi, 7 sconfitte).

0 Commenta qui

Recupera Password

accettazione privacy