I numeri di Torino-Benevento: granata superiori anche nel primo tempo

I numeri di Torino-Benevento: granata superiori anche nel primo tempo

I dati del match / A incidere sulla prestazione dei granata, per una volta, la corsa dei giocatori e il possesso palla, chiaramente l’espulsione di Belec poi ha cambiato totalmente la gara

di Marco Notaro,

Nell’approfondimento post-partita, scopriamo gli spunti più interessanti di Torino-Benevento. Partita chiusa già nella prima frazione di gioco dai granata che già al 45esimo conducevano la gara per 3-0 con un uomo in più a causa della follia di Belec. Il secondo tempo è stato però un occasione importante per rilanciare Belotti dopo il suo infortunio e cercare di gestire il risultato. Mazzarri centra il secondo 3-0 consecutivo in casa e rilancia i suoi giocatori nella rincorsa all’Europa League.

SOLO 45 MINUTI DI GIOCO– Analizzando i dati di Torino-Benevento offerti dalla Lega Serie A, va messo in evidenza come il Toro sia stato messo in difficoltà da parte dei sanniti nella prima frazione di gioco. GuilhermeCoda hanno infatti spaventato più volte la porta dei granata. Il conteggio dei tiri verso la porta avversaria parla di 10 a 7 per Niang e compagni, 5 tiri in porta dei giocatori di Mazzarri , contro i 2 dei giallorossi. Le occasioni da gol sono state 8 per i piemontesi e 4 per i sanniti. Il conteggio dei corner è finito 6-3 per la squadra di casa. Il tempo effettivo di gioco è stato di 51 minuti e 3 secondi, con il possesso palla granata che è stato maggiormente nella propria metà campo che in quella degli avversari (66%-34%), un dato simile a quello degli uomini di De Zerbi (68%-32%). Il baricentro medio della squadra è stato di 51 m contro i 49,64 m del Benevento.

TANTI ERRORI – Sono stati tantissimi gli errori durante il corso del match da parte di entrambe le squadre. Ben 27 le palle perse dai granata contro le 25 del Benevento15 i passaggi sbagliati da Rincon e compagni, contro i 20 sanniti. Tra i giocatori che hanno corso di più nelle fila granata ci sono: Baselli con 11,81 kmBerenguer con 10,90 kmIago Falque con 10, 41 km. Per quanto riguarda il BeneventoCataldi è l’uomo che ha corso di più con 11,49 km, seguito da Djimsiti con 11,11 km e Guilherme con 10,53 km.

1 Commenta qui
  1. fabrizio - 8 mesi fa

    gia’ il numero di palle perse (contro il benevento) la dice lunga sulla qualita’ dei giocartori che abbiamo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy