David lo stakanovista

David lo stakanovista

Sono solo statistiche, pura speculazione, ma un significato ce l’hanno. Al di là delle parole e di ogni speculazione tattica, niente parla più dei numeri; niente dice di più, delle idee di un allenatore, di quanto -in quante partite, per quanti minuti- questi mandi in campo i giocatori a propria disposizione. Calcolando il minutaggio di gioco degli elementi della rosa del Torino, emergono due dati su tutti…

Sono solo statistiche, pura speculazione, ma un significato ce l’hanno. Al di là delle parole e di ogni speculazione tattica, niente parla più dei numeri; niente dice di più, delle idee di un allenatore, di quanto -in quante partite, per quanti minuti- questi mandi in campo i giocatori a propria disposizione. Calcolando il minutaggio di gioco degli elementi della rosa del Torino, emergono due dati su tutti gli altri. Il primo: Stefano Colantuono applica un buon turn-over, se è vero che in cinque gare sono già scesi in campo 20 giocatori diversi (di cui uno -Abbruscato-  non più in organico); il secondo: il mister ha riversato davvero grandi stima e fiducia su David Di Michele.

Dopo averlo convinto a rimanere a Torino, a credere nel progetto, dopo avergli messo al braccio la fascia di capitano, ecco la traduzione sul campo di tanta alta considerazione: oltre a saracinesca-Sereni, solo il numero 10 ha giocato fin qui ogni singolo minuto di campionato (467, recuperi compresi); non così scontato, per un attaccante che si avvia verso i 34 anni.
La gara di Salerno ha tolto dal novero dei sempre presenti tre suoi compagni di squadra, un po’ i leader di ciascun reparto: Loria, uscito per infortunio al 48’ (anch’egli mai escluso, dunque, dalle decisioni del mister); Loviso, fuori invece per scelta tecnica; e Gasbarroni, sostituito per la prima volta al dieci giri di lancetta dalla conclusione. Solo due richiami in panchina per Bianchi, anch’egli tra gli stacanovisti.

Sono sette gli elementi mai schierati, per motivi molto diversi. Innanzitutto, il secondo ed il terzo portiere; finchè Sereni non si buscherà un raffreddore, per loro solo allenamento e attesa. In difesa, manca Marco Pisano, che è però tornato disponibile solo nelle ultime due gare, dopo la squalifica. A centrocampo, ancora a secco Gorobsov, che desta molta curiosità in tanti tifosi, e per il quale il momento buono arriverà, e Säumel, mistero triste del Torino di tutto l’anno solare 2009. E infine, mancano dal novero degli “schierati” l’honduregno Leòn, fin qui non ancora disponibile, e Rachid Arma, acquistato tre settimane fa e in attesa che venga il suo turno.

Sereni  467
Di Michele 467
Gasbarroni 457
Bianchi 435
Loria   423
Rubin  379
Loviso  375
Rivalta  296
Pratali  275
Colombo 243
Diana  242
Zanetti  234
Belingheri 215
Coppola 187
Ogbonna 173
Vailatti 69
Bottone 68
Zoboli  42
Vantaggiato 37
Abbruscato 12
Leòn  0
Calderoni 0
Gomis  0
Pisano  0
Gorobsov 0
Säumel 0
Arma  0

(foto M.Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Recupera Password

accettazione privacy