Dal Comune: “Filadelfia, lievi criticità: accesso momentaneamente impedito”

Dal Comune: “Filadelfia, lievi criticità: accesso momentaneamente impedito”

Il comunicato / Il Gabinetto della Sindaca Chiara Appendino precisa la situazione dello storico stadio granata

3 commenti

In merito al sopralluogo della Commissione comunale di vigilanza di ieri al Filadelfia, di cui si parla in un articolo a parte, di seguito il comunicato stampa diffuso dal Gabinetto della Sindaca, Chiara Appendino.

“In relazione all’articolo ‘Filadelfia, lo stadio vietato agli spettatori’ pubblicato oggi dal quotidiano La Stampa, si precisa che nel corso del sopralluogo effettuato ieri allo Stadio Filadelfia, la Commissione comunale di vigilanza ha rilevato alcune lievi criticità di natura tecnica e carenze sotto il profilo gestionale. La Commissione di vigilanza ha già convocato per martedì 14 novembre i tecnici che hanno progettato e seguito i lavori e coloro che curano la gestione dell’impianto al fine di risolvere i problemi che, pur non limitando le attività di preparazione sportiva svolte dai calciatori, attualmente e momentaneamente impediscono al pubblico l’accesso e all’impianto e la piena fruizione da parte dei tifosi dello storico stadio della società granata”.

 

3 commenti

3 commenti

  1. peter1 - 6 giorni fa

    Certo che i problemi in casa Toro sono proprio di casa. Speriamo che il Filadelfia diventi stregato per le squadre ospiti e non per i padroni di casa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. prawda - 1 settimana fa

    La situazione e’ per certi aspetti paradossale. I terreni su cui sorge il nuovo Filadelfia sono di proprieta’ comunale, la stessa Fondazione e’ in gran parte controllatata dal Comune ed e’ il Comune che ha versato la quota maggiore, visto che la Regione ha sostanzialmente garantito solo un mutuo ed i relativi interessi. Sembrerebbe che la destra non sappia cosa faccia la sinistra; il Comune ha gestito la costruzione del centro sportivo su cui insisteva il Filadelfia tramite la Fondazione ed ora la Commissione Comunale solleva delle obiezioni di natura tecnica su quanto realizzato; ma dove era il Comune quando veniva edificato il Filadelfia? Dove erano i rappresentanti comunali deputati a vigilare? Perche’ il direttore dei lavori non ha sollevato prima queste problematiche? La burocrazia in Italia e’ sicuramente eccessiva ed e’ un problema oltre che un costo non indifferente ma il pubblico non perde mai occasione per mostrare il lassismo e l’inefficienza che lo contraddistingue.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. CUORE GRANATA 44 - 1 settimana fa

    Che la Fondazione a suo tempo sia stata costituita in modo come dire.. un po’ stiracchiato dovendo contemperare esigenze di più parti private e pubbliche tra loro in commistione era già stato posto in evidenza da alcuni attenti osservatori. I fatti stanno evidenziando che certe perplessità erano giustificate. A noi tifosi i tecnicismi giuridici ad essa correlati non interessano, interessano invece conoscere tempi e modi per completare l’impianto: certo che se a sei mesi dall’inaugurazione non è ancora stata rilasciata l’agibilità vi è poco da stare allegri!! Il completamento dei 3 lotti è il “banco di prova” per testare credibilità e serietà di tutte le parti interessate( Fondazione, Torino FC e quantaltri). Chissà se qualcuno di “lor Signori” si prenderà il disturbo di chiarire UNA VOLTA PER TUTTE CHI DEVE FARE COSA COME E QUANDO CON QUALI RISORSE E SE LE STESSE SIANO GIA’ DISPONIBILI OVVERO TEMPI E MODI DI ACQUISIZIONE : SE NON ORA QUANDO?FVCG!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy