Crotone-Torino, gli intrecci: Franco Lerda e il caso Gabionetta

Crotone-Torino, gli intrecci: Franco Lerda e il caso Gabionetta

La carriera dell’allenatore è legata a doppio filo alle due squadre. Il giocatore fu al centro di un caso internazionale tra il mercato estivo del 2010 e quello invernale del 2011

3 commenti

Nonostante i precedenti tra Torino e Crotone non siano molti, tra le due squadre ci sono diversi intrecci, aneddoti e curiosità. A partire da Nicola, ex giocatore granata simbolo della promozione del 2006, che adesso è l’allenatore dei pitagorici. Senza dimenticare Ajeti che l’anno scorso deluse in granata ma sta disputando un’ottima stagione tra le fila dei calabresi. Andiamo però a rispolverare il passato, portando alla luce due vecchi nomi che sono legati ai due club: Franco Lerda e Denilson Gabionetta.

LEGGI: Berenguer, è arrivato il momento di fare il salto di qualità

FRANCO LERDA – La carriera di Lerda è legata a Torino e Crotone. I granata furono la sua prima casa, il giocatore nativo di Fossano è un ragazzo del Fila e militò al Toro dal 1983 sino al 1987. D’altro canto a Crotone visse la sua migliore stagione da allenatore, i calabresi erano una squadra neopromossa in Serie B e terminò il campionato all’ottavo posto. Stessa posizione che poi raggiunse nella panchina granata l’annata successiva, che però fu un fallimento considerando che i piemontesi erano una squadra costruita con il fine di centrare una promozione in Serie A.

Franco Lerda, ai tempi allenatore del Torino

IL CASO GABIONETTA – Proprio Lerda, durante la sua permanenza in granata, insistette tanto per l’acquisto di Denilson Gabionetta. Il giocatore, attualmente in forza al Hangzhou Greentown, era considerato un elemento imprescindibile per l’ex allenatore del Toro che lo aveva avuto già nella precedente esperienza al Crotone. Il suo trasferimento però diventa un caso internazionale, il giocatore voleva trasferirsi in nel capoluogo piemontese ed il Torino conclude l’accordo con la squadra dove esso è cresciuto, ovvero, l’Hortolandia. Il club calabrese, dal canto suo, esternava il fatto che Gabionetta era stato acquistato da loro. La diatriba andò avanti per diverso tempo, si dovette pronunciare addirittura l’UEFA. Alla fine il Toro e l’Hortolandia ebbero la meglio ed il giocatore si trasferì in granata per solo metà stagione (da gennaio a giugno 2011). L’annata di Franco Lerda fu disastrosa e le prestazione del brasiliano furono deludenti, anche per via di problemi fisici, così Gabionetta tornò al Crotone. L’attaccante militò tra le fila dei rossoblù fino al 2013, poi fu ceduto alla Salernitana.

 

 

3 commenti

3 commenti

  1. Brawler Demon - 2 mesi fa

    Quelli sì che erano “bei” tempi, i giocatori decenti in rosa erano veramente pochi… alcuni lo sarebbero diventati, come D’Ambrosio. Dell’allenatore, meglio non parlarne… poi, fortunatamente, arrivò Ventura a tirarci fuori dalla merda.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ALESSANDRO 69 - 2 mesi fa

    Concordo totalmente…….Molta gente che spara a zero su Mihailovic e critica l’operato di Petrachi dovrebbe ricordare quando al toro i bidoni Gsbionetta erano all’ordine del giorno….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. UG1969 - 2 mesi fa

    Questo articolo andrebbe letto molto attentamente da tutti gli ‘smemorati’ che criticano Mihailovic e non sono contenti del rendimento della squadra attuale!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy