Crotone-Torino, Ajeti sfida i granata in cerca di una rivincita personale

Crotone-Torino, Ajeti sfida i granata in cerca di una rivincita personale

Focus On / Il difensore del Toro, in prestito ai calabresi, sfida il suo recente passato cercando il riscatto

Commenta per primo!

Crotone-Torino sarà una sfida importante per entrambe le squadre, che cercano di ottenere punti pesanti per avanzare nella classifica di Serie A, con due obiettivi diversi: i granata vogliono rimanere in una zona europea, mentre i rossoblu lavorano per ottenere la salvezza, e confermarsi nel massimo campionato italiano. Ma il match allo stadio Ezio Scida sarà anche un banco di prova per alcuni giocatori, che provano a migliorare con le rispettive maglie: uno di questi è sicuramente Arlind Ajeti, difensore del Torino in prestito al Crotone.

LEGGI: Torino, Baselli a Crotone per il riscatto. E si candida come capitano

TITOLARE – Il ragazzo albanese arriva in una buona condizione di forma al match contro la sua ex squadra, avendo trovato anche una certa costanza con la casacca del Crotone. Infatti Ajeti, nelle ultime tre giornate di campionato, è sempre stato scelto da Nicola come difensore centrale titolare, ottenendo anche dei buoni risultati sul campo. Nelle ultime due giornate il Crotone ha ottenuto quattro punti, battendo il Benevento 2-0 e cogliendo un pareggio per 1-1 contro la SPAL: in questi due match le prestazioni di Ajeti sono state convincenti, ma adesso arriva per lui un test alquanto probante, proprio contro il Torino.

RIVINCITA – E il match di Crotone sarà per Ajeti anche uno spunto importante per cercare di ottenere una sorta di rivincita nei confronti della società che detiene il suo cartellino. La scorsa stagione, infatti, Ajeti è stato in forza al Toro, scendendo in campo in 6 occasioni e non riuscendo mai a convincere: frequenti e molto gravi sono stati i suoi errori con la maglia del Torino, e per questo il difensore centrale ha voglia di dimostrare di essere cresciuto, di essere migliorato in una realtà diversa rispetto a quella granata, nella quale non ha mai ottenuto la fiducia di Mihajlovic.

Dunque, per Ajeti sarà una partita molto importante quella contro il Torino, nella quale dovrà cercare di evitare quegli errori gravi visti in Atalanta-Crotone 5-1, match in cui il difensore ha mostrato alcuni dei suoi limiti di marcatura su Petagna e Ilicic, decisivi per le sorti del match.

0 commenti

Commenta per primo!

Recupera Password

accettazione privacy