Chievo-Torino 0-0, Mazzarri imbrigliato e prudente: Edera poteva servire prima

Chievo-Torino 0-0, Mazzarri imbrigliato e prudente: Edera poteva servire prima

Il confronto / La difesa a cinque dei padroni di casa ha scombussolato i granata

di Marco De Rito,

“In settimana ci siamo allenati per affrontare una difesa a quattro. Quando si sono schierati a cinque abbiamo avuto delle difficoltà”. Così Walter Mazzarri analizza il pareggio di ieri della sua squadra. La chiave del match è stata proprio quella. Il Torino nella prima frazione di gioco, pur non alzando i ritmi, ha dominato la gara sprecando anche alcune occasioni da rete. Nella ripresa Rolando Maran ha mescolato le carte ed ha messo in campo il suo Chievo con tre centrali in difesa e due terzini, sostanzialmente una reparto arretrato a cinque, giocando a specchio rispetto al Torino. La squadra granata non si è saputa riorganizzare e non è riuscita nell’affondo decisivo che poteva portare i tre punti.

L’intuizione di Maran è stata decisiva per il proseguo del match. Dalla panchina il tecnico granata, invece, non ha saputo risistemare la sua squadra e renderla a trazione anteriore. Contro lInter Mazzarri ha insistito per giocare con tre attaccanti davanti, rischiando ma strappando i tre punti ai nerazzurri ed, è il caso di dire, che la fortuna ha aiutato gli audaci. A Verona è successo il contrario, il tecnico è stato troppo remissivo. Il cambio di Simone Edera è arrivato troppo tardi (40′ st). Il prodotto della Primavera granata non si può dire che abbia acquistato la giusta maturità per essere decisivo e cambiare il volto di un match ma avrebbe potuto dare un po’ di freschezza davanti, in un attacco che non ha trovato sbocchi grazie alla gabbia creata da Maran ad hoc.

Mazzarri avrebbe anche potuto rispondere alla difesa a cinque di Maran, mettendo il suo Toro con quattro difensori dietro ed un attaccante in più davanti. Il motivo per cui non ha tentato questa soluzione è stato spiegato in conferenza stampa: “Queste possono essere partite a rischio, che se si sbilancia troppo in avanti si potrebbe anche rischiare di subire gol”. Un po’ di coraggio in più ieri non sarebbe guastato ma, evidentemente, il tecnico toscano aveva paura dei rischi che si potevano correre dietro e, probabilmente, vuole ancora rodare la sua squadra su uno schema difensivo con tre uomini dietro. La sua idea di calcio si basa sulla difesa a tre e, dopo aver lavorato diverso tempo con la squadra per raggiungere i giusti equilibri, adesso vuole consolidarli.

 

14 Commenta qui
  1. Conta7 - 5 mesi fa

    Queste sono partite complicate se non si riescono a sbloccare: il forcing iniziale doveva portare a quello e allora avremmo visto tutta un’altra partita. Anche perchè è difficile aspettarsi velocità se ti trovi a giocare contro una muraglia umana più che una squadra di calcio.
    Se a ciò aggiungiamo che qualche elemento (vd Iago e Belotti) non era brillante – almeno mi sembra che Mazzarri l’abbia ammesso – diventa complicato fare bottino pieno.

    Per il resto dico solo una cosa: per quanto complicato sia, non partiamo sempre e solo dal risultato per analizzare una partita (se vinciamo è tutto ok, mentre se non si vince va tutto male): la prestazione di ieri in sè non è stata male (non abbiamo rischiato nulla), ci è mancato il guizzo che potevamo trovare all’inizio o alla fine con Adem.

    Ora speriamo di ritrovare brillantezza e soprattutto uomini in grado di garantire maggiori scelte e rotazioni in questo tour de force che ci attende in serie contro squadre di primo livello.

    Peccato per i 3 punti di ieri, ma andiamo avanti.. FVCG!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13658280 - 5 mesi fa

    nel calcio avere cambi all altezza x cambiare le partite è importante,a Cagliari nn avremmo mai vinto senza l ingresso di lijajc …noi avevamo bisogno di un attaccante di movimento ke creasse scompiglio a un certo punto, e in grado di fare una sponda, mazzarri anke se nn può dirlo si è accorto ke cominciano a essere un po troppe le partite ke il gallo nn rende come dovrebbe, spero lo faccia presente alla società se qualke pazzo decidesse di offrire tanti soldi x lui, se avessimo avuto in attacco zapata quest anno avevamo 4 o 5 punti in piu

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 5 mesi fa

      Ma guarda che Belotti è… Di movimento… Il problema è che si muove troppo e non è preciso. Questo per una punta equivale ad essere castrato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Torello_621 - 5 mesi fa

    C’è una situazione che aleggia e che nessuno può, deve, ha voglia di dire. Trattasi del fatto che quest’anno abbiamo costantemente giocato senza una prima punta. Capisco che l’investimento Belotti vada tutelato, ma a mio parere ieri, come in molte partite precedenti, l’unica sostituzione da fare era Belotti per un attaccante, peccato che quest’ultimo in rosa non ci sia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 5 mesi fa

      Eh in effetti… Non so, Belotti si sbatte ma è poco lucido, fa degli errori sotto porta che una punta in serie a non dovrebbe fare. L anno scorso gli riusciva tutto magari aveva più occasioni, stava meglio ma questo anno sbaglia veramente troppo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ddavide69 - 5 mesi fa

    Per un motivo o per l altro noi siamo sempre a disquisire sulle occasioni perdute. La verità è che se noi avessimo delle vere alternative non saremmo arrivati a questo punto a dover vincere per forza. Finché non ci sarà una società forte e determinata non arriveranno mai i risultati. La fortuna poi con noi agisce con il contagocce e poi mi viene da dire che non abbiamo neppure gli interpreti in grado di farsi fare fallo in area, manchiamo di furbizia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. WGranata76 - 5 mesi fa

    La sostituzione di Edera è avvenuta tardi solo perché i mediani erano entrambi coi crampi e quindi un allenatore accorto che limita i danni, soprattutto dopo aver perso un altro uomo per infortunio, non rischia di rimanere in 10 alla fine. Prima di criticare Mazzarri provate a rivedere la partita e ascoltare le informazioni da bordo campo. Edera e Barreca prendevano direttive da Mazzarri già a metà secondo tempo, ma i cambi erano solo due e Baselli e Rincon era in difficoltà, il primo coi crampi verificati con richieste continue di Frustalupi ai giocatori.
    A mio avviso anche mettendo Edera prima sarebbe cambiato molto poco perché la linea mediana era bassa e lenta per un Rincon inguardabile e comunque davanti mancava il riferimento offensivo, dato che il Gallo neanche portava via gli uomini ai compagni. Non credo che con qualche minuto in più Edera avrebbe inciso, a meno forse di metterlo fuori ruolo togliendo in Gallo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Toro71 - 5 mesi fa

    Mazzarri ha la stessa identica mentalità di Sarri ovvero sempre la stessa formazione sempre gli stessi uomini…basterebbe attingere dalla Primavera che ha appena vinto la Coppa Italia altro che andare a prendere altri broccoli all’estero…gente come Adopo D’Alena Butic sono pronti per la prima squadra. Nel 1992 c’era mezza Primavera in prima squadra…Marchegiani Francini Cravero Lentini….Forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 5 mesi fa

      Nel 92 Francini era a fine carriera e non giocava più nel Toro da anni! Lentini non aveva di certo 18 anni e aveva già 4anni di serie A alle spalle e Cravero era praticamente un veterano… tutti noi siamo stati giovani, ma nel corso della nostra intera esistenza! nello sport invece si è considerati giovani quando lo si è veramente… a 18 anni puoi provare a giocare in prima squadra solo se sei un talento assoluto, come lo era Lentini… ma non credere che Gigi a 18anni facesse chissà quali miracoli, molto spesso Mondonico gli urlava contro perchè non era in grado di passare il pallone e non era certo quello che ti faceva vincere le partite. Vincere la coppa Italia primavera è un conto giocare in serie A è tutto un altro sport!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ALESSANDRO 69 - 5 mesi fa

        Aggiungi amche,a proposito di Lentini, che un anno prima in serie B Fascetti lo sbatte per 2 settimane a giocare e ad allenarsi con la primavera per motivi comportamentali……

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. luna - 5 mesi fa

    Ieri forse la velocita di Edera ed Obi poteva servire per velocizzare l’azione creando con un salto dell’avversario la superiorità numerica che poteva essere la soluzione.
    Iago al di la degli aspetti tattici secondo me andava sostituito prima, non ha molto senso una sostituzione al 40′ se vuoi provare a vincere la partita, quelle sostituzioni si fanno per spezzare il gioco e far passare i minuti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Marchese del Grillo - 5 mesi fa

    Mazzarri si è imbrigliato da solo, Maran non ha la squadra per imbrigliare nessuno. Ieri avversari non pervenuti, così come il Gallo e Falque. Non dico che lo spagnolo non andasse schierato, ma se ti accorgi che non sta facendo una cippa, Edera lo metti molto prima degli ultimi 5 minuti! E vogliamo parlare un attimo della partita di Rincon con Obi a marcire in panca? Bah!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 5 mesi fa

      Rincon non lo dovevano proprio comprare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Junior - 5 mesi fa

    ho fiducia in WM, abbiamo finalmente un gioco piu’ razionale e jun gruppo piu’ solido. se si fosse esposto e avessimo preso il gol a quest’ ora magari staremmo a lamentarci della serie ‘almeno prima non prenderle’. quindi non guardo indietro alla serie di rimpianti, ormai e’ storia e l’organico e’ questo. abbiamo preso un allenatore e sposato la sua filosofia. l’anno prossimo sara’ diverso. avra’ una squadra sua.
    per il momento conto solo a fare piu’ punti possibili e possono capitare le ultime due partite cosi come quella di ieri. andiamo avanti cosi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy