Calciomercato, Falque: le offerte, la valutazione del Torino e il piacere di restare

Calciomercato, Falque: le offerte, la valutazione del Torino e il piacere di restare

Il punto / Lo spagnolo è tra i granata più richiesti, ma non ha espresso l’intenzione di voler partire. E il Toro, che vuole rinnovare il suo contratto, non scenderebbe dai 25 milioni

di Gianluca Sartori,

Conta la volontà del giocatore, nulla è da escludere del tutto. I refrain del calciomercato sono sempre gli stessi e ormai li abbiamo imparati a memoria. Valgono anche nel caso di Iago Falque, uno dei big del Torino di Mazzarri, che come tale è tra i giocatori più richiesti. Valencia, Atalanta, Siviglia, alcune big della Premier League: sono solo alcune tra le squadre che negli ultimi mesi hanno avvicinato il Torino per richiedere il galiziano, reduce da una stagione con 12 gol all’attivo. Numeri che ne fanno un giocatore che starebbe bene in molte squadre e che come tale è al centro di molte attenzioni. Ma questo non vuol dire che la sua permanenza sia attualmente a rischio.

LA DIMENSIONE GIUSTA – Scendendo nel dettaglio, il Torino ha sempre espresso l’intenzione di voler trattenere Falque, ragionando – come ha affermato ieri il diesse granata Gianluca Petrachi – in un’ottica di consolidamento dei giocatori più forti.  E lo stesso Falque non ha mai esternato la volontà di misurarsi con altre sfide: lo spagnolo ha sempre detto di aver trovato una sua dimensione in granata dopo una carriera che lo ha già visto cambiare otto maglie in soli 28 anni di età. Iago la pensa ancora così e ad oggi una sua partenza da Torino non appare pronosticabile.

PRECISAZIONI – Detto questo, siccome nel mercato è bene non chiudere mai alcuna porta, va detto che la certezza della sua permanenza si avrà solo il 17 agosto. Con alcune precisazioni: il 3-5-2 non apre ad una sua dipartita, anzi, al Torino sono convinti che possa ricoprire al meglio il ruolo di seconda punta alle spalle di Belotti. Poi c’è il fatto che il club granata potrebbe sedersi intorno ad un tavolo solo per un’offerta importante, intorno ai 25 milioni. Infine, va detto anche che c’è nei piani del Torino il rinnovo contrattuale per Falque, per allungare ed aggiornare un contratto, quello stipulato nel 2016, che ha scadenza 2020. Una volta finito il mercato, ci sarà tempo e modo per farlo.

35 Commenta qui
  1. cervix - 3 giorni fa

    Ho tanto timore per un’eventuale partenza di Iago Falque. Ljaljc sarebbe il trequartista con Edera sostituto con davanti Belotti (con Niang vice). Centrocampo a 5 con: Ansaldi/De Silvestri, Baselli (LuKic), Rincon (Acqhah), Meitè (Obi) e Ansaldi/Berenguer.
    Non vedo grandi novità rispetto allo scorso anno.
    Prenderemo meno goal e segneremo di meno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13746076 - 4 giorni fa

    Falque non partirà ne sono abbastanza convinto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Puliciclone - 4 giorni fa

    Ma neanche per idea! Iago deve rimanere!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Puliciclone - 4 giorni fa

    Ma neanche per idea! Iago deve rimanere!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. iard68 - 4 giorni fa

    Altro post, altro argomento, ma come sempre la questione è solo Cairo che si organizza per fare soldi e “distruggere” il Toro, due cose che, già per se stesse, non vanno esattamente d’accordo. Se non è una fissazione questa… Ma lasciamo perdere, veniamo a Iago: da un punto di vista affettivo, spero vivamente che non lo vendano, perché oltre ad essere un buon giocatore, si impegna, combatte e da il massimo finché ne ha. Tecnicamente non si discute, ma il modulo proposto da Mazzarri in questi giorni, di sicuro non è l’ideale per lui, né lui sembra essere ideale per questo modulo. Volendo giocare così, a mio modo di vedere, con Belotti dovrebbe esserci un attaccante molto veloce, capace di ribaltare l’azione in un baleno e di inserirsi alle spalle della difesa e della punta centrale (uno come Zaha ad esempio!). E’ un modulo che non mi entusiasma, così come non mi entusiasma Mazzarri. Fosse per me, non c’è dubbio che sceglierei un 4-3-1-2 con Ljajic dietro Belotti ed un altra punta, Falque o un altro più rapido, modulo che potrebbe facilmente mutare in 4-3-2-1 o 4-3-3 a gara in corso e nel quale Iago servirebbe come il pane.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabio.tesei6_18 - 4 giorni fa

      Perfetto al 100%! Poi su mazzarri con me sfondi una porta aperta, comunque sarò ogni partita a soffrire a prescindere da chi allena e da chi è il presidente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. marione - 4 giorni fa

      Come facciamo ad essere fissati quando siamo la squadra con più soldi in cassa, che in 13 anni non ha raggiunto alcun traguardo: Genoa Sassuolo Chievo Udinese Atalanta hanno fatto più del Toro fc, che ogni anno promette e non mantiene? Ti rendi conto che ogni anno ciò che pensi finisce per cozzare contro la realtà?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. iard68 - 4 giorni fa

        Lo abbiamo straletto e capito tutti noi e sicuramente lo ha letto e capito anche Cairo! Ribadirlo ogni dieci secondi, qualunque sia la questione, non serve ad una emerita fava. Perché se davvero avete ragione voi e Cairo è il peggior presidente della storia del toro nonché un ladro matricolato che si ruba i nostri (!!!) soldi, la vostra opinione è l’ultima cosa che frega a lui (che tra l’altro, sicuramente, non sta lì a spulciare i nostri post ad uno ad uno)! L’altra certezza è che così facendo, oltre a risolvere nulla, fate venire il latte alle ginocchia a tutti quelli che vogliono semplicemente parlare di fatti e di ciò che succede, comunque sia. Rispondendo a te che argomenti giustamente o no (che cosa cambia?) che abbiamo soldi in cassa, che promette e non mantiene, che le speranze cozzano con la realtà dei fatti… si, me ne rendo conto, anche se ho le mie opinioni in merito. E allora? A me piace vedere il Toro la domenica; ovvio, più forte è, meglio è. Ma ho tifato il Toro di Pulici come quello di Cuttone, quello di Lentini e Martin Vazquez come quello di Fantini Edusei e Abbruscato! E quello di Glik, Cerci e Immobile come il prossimo, e così sarà finché sarò vivo!!! Di tutto il resto, cairo in testa, mi importa moooooooooooolto meno…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. marione - 4 giorni fa

          Io ho commentato un post con argomentazioni, il che già mi pare cosa rara qui sopra. E’ ovvio che non scrivo qui perchè Cairo legga, ma questo è un forum, serve per scrivere. Se a te viene il latte alle ginocchia puoi passare oltre, o farti un blog tuo, così nessuno scrive cose che non sono di tuo gradimento. Se a te piace vedere il Toro la domenica, guardalo, non mi sembra utile scriverlo qui sopra, tanto Cairo non legge e nemmeno Petrachi perchè ha difficoltà a tradurre segni grafici in parole e credo nemmeno agli altri interessa ciò che fai o non fai tu.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. iard68 - 4 giorni fa

            Non capisci eh? Non sono io che non gradisco, siamo un esercito. Solo che, da qualche giorno, io lo scrivo, giusto per rompere un po’ i maroni a quelli come te. Sai come si dice, pan per focaccia! Ma è evidente che sono un dilettante… qualche giorno e smetto, tanto è solo tempo sprecato! Quindi fa come ti pare: fatti il sangue marcio tutti i santi giorni. Spremiti il fegato e rovesciaci addosso tutta la tua bile. Noi ci annoiamo e finisce li’, ma la tua salute?

            Mi piace Non mi piace
        2. Pepe - 3 giorni fa

          bravo iard! io la penso esattamente come te, non vorrei essere presuntuoso nel dire che la tua è una verità assoluta, ma stavolta lo dico perchè è vero. fanculo tutto e forza toro!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        3. Kalokagathia - 3 giorni fa

          + + + + + + + + + + + + + + + +

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. morassut.maur_991 - 4 giorni fa

    Soliti discorsi, pericolosi. Ho capito che la sua posizione è tutto tranne che sicura, occhio agli ultimi giorni del mercato quando il presidente fa danni.
    P.S: spero di sbagliarmi, ma ormai conosco il ns pollo…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata69 - 4 giorni fa

      Buono Mauro, dai fiducia al nostro presidente spendaccione, vedrai che ci stupisce

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granata69 - 4 giorni fa

      Buono Mauro, dai fiducia al nostro presidente spendaccione, vedrai che ci stupisce

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Granata69 - 4 giorni fa

    Ma perché non aspettate che le cose accadano prima di lamentarvi? I servizi sono interessanti e realistici solo quando vi fa comodo mi pare …
    quando e se lo avrà venduto mi incazzero, nel frattempo mi godo le ultime partite del mondiale, che temo vinceranno i galletti, poca troia, catenaccio e contropiede, ha imparato bene Dechamphe in italia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 4 giorni fa

      Azz dopo 13 anni di mancate promesse cosa dobbiamo aspettare che accada per essere scontenti? O è la solita tattica 1) a luglio: Cosa criticate non li avete mai visti 2) a settembre: dategli tempo almeno fino a gennaio 3) a gennaio: comprare ora non ha senso ci sono solo gli scarti 4) a luglio: ritorna al punto 1 e così da 13 anni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13657710 - 4 giorni fa

    Madama granata- io sostengo da sempre che una squadra italiana dovrebbe essere composta essenzialmente da italiani, con qualche pedina straniera inserita” ad hoc” , solo se veramente valida e in grado di “cambiare il volto” di questa squadra,aumentandone tasso tecnico e qualità di gioco, ma anche aggiungendo il proprio carisma per delinearne un profilo unico, caratteristico, peculiare.
    Penso inoltre che, maggiormente il Toro,
    X non “snaturare il suo DNA”, per non “scopiazzare dalle Grandi, dovrebbe seguire questa politica.
    Bene, Iago Falque, X me, é proprio uno di questi giocatori, insieme a Nkoulou , Ljajic ed Obi (se non avesse problemi di salute!). Capace, abile, ottima pedina per l’armonia dello spogliatoio, sereno ed equilibrato nei comportamenti in e fuori campo. Attaccato alla maglia, cuore granata, e scusate se è poco!
    Dopo tanti “acquisti stranieri” dispendiosi e deludenti (Nyang, Acquah, Lyanco, e sempre recentemente Martinez, Iturbe, Carlao, Sadiq, Ajeti, ecc ,ecc..la lista si fa lunga, sperando di non dover aggiungere i neo-acquisti!), CERCHIAMO DI EVITARE DI ALLONTANARE PROPRIO IAGO FALQUE, MAGARI RINUNCIANDO AD UN’ENTRATA ECONOMICA CHE RISCHIEREBBE POI DI ESSERE MAL REINVESTITA!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 4 giorni fa

      E come fa a mettersi soldi in tasca il ciarlatano, se non vende quelli buoni?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Bilancio - 4 giorni fa

      Falque e Ljacic non servono. Il nostro modulo quest’anno e’ il 1-9-1.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. marione - 4 giorni fa

        cioè 1 ragioniere – 9 commericalisti e 1 avvocato per fare valenze

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. carlo - 4 giorni fa

    Proviamo ad immaginare il pericolo numero uno quest’anno. Cairo ha rischiato: più di altri anni, credo. Mi spiego. Ha dato tutto – o molto – sulle spalle dell’allenatore. Quel famosissimo girone di ritorno, quel miracolo di aver fatto tre punti in più. Quella cosa strana e, permettetemi ragazzi amici granata, farfugliata del nostro presidente circa la difficoltà di ripetersi nel girone di ritorno. A lui succedere; a noi: non agli altri, magari! Lui punta tutto sul “fattore Mazzarri”. Ed è un rischio. Se il “fattore Mazzari” delude, la barca non è cresciuta, le cose non si sono riparate tutte e non eravamo pronti per l’approdo europeo League.

    Ora parlo un po’ di Mazzarri, che il mercato langue ed è forse quasi finito. Io non ho nulla contro Mazzarri e il difensivismo. O, per meglio dire: non ho molto. Quest’anno vedremo che le uniche azioni pericolose arriveranno – e non lo considero un male di per sé – da Ansaldi che salta gli uomini e va a crossare morbido morbido dopo quella finta così rilassata – che Adem non ce la può mai fare. Poi cosa altro ci potrà essere? Desi fa qualche sgroppata, ma non ha il fisico per farne tante a partita. Gli altri – perché Baselli spunta a maggio (…per farsi comprare?) e per il resto dell’anno fatica – gli altri dico, non credo possano avere delle pericolosità in fase offensiva, forse nemmeno il nuovo ed entusiasta Meite. N’Koulou su calcio d’angolo, ecco. Sì. E pure Desi. Sì. Il resto è contropiede, direi. Azioni di rimessa che nasceranno dal recupero palla e dallo scatto degli attaccanti in avanti, più un centrocampista (era spesso Obi lo scorso anno). Basterà? Ma non è nemmeno questo. Basterà un Mazzarri fuori tempo massino, fuori moda, ad accendere gli entusiasmi – io credo già parzialmente sopiti già lo scorso anno – della truppa? Mazzarri è il personaggio, oggi, il tipo di allenatore, che smonta la testa del giocatore giovane di oggi? Non è di moda. Non guardiolesco. Non è attaccante. Ti fa soffrire. Cadere per terra e basta. Va bene Izzo; Sirigu che deve parare anche la mosche. N’Koulou magari. Ma Belotti? non parliamo di Adem, quindi. Falque? è l’unico per tutte le stagioni, Falque. Bravo ragazzo. Ma io credo che le cose non siano affatto come dice Cairo. E che non basterà affatto. Ma dipenderà dalle altre tre o quattro avversarie. Tanto è questo, il campionato, oggi: bloccato nella sue “fasce”, gruppi di squadre per obiettivi.

    Non si sono sfruttati i mesi in cui Sinisa giocava alla slava, in attacco folle e atipico. I mesi che hanno creato un grande – o contribuito a creare – un grande Belotti. Non si è venduto, per ragioni forse giuste, e ora ci ritroviamo un giocatore che farà fatica a rifarli, quei gol. A meno che, per qualche ragione bellissima (si fa sempre per dire), pur facendo due azioni offensive pericolose a partita, Belotti riesca a ripetersi.

    Concludo dicendo che il problema non è il “pullman” di per sé, ma le persone. E Cairo ha rischiato più di altri anni, quest’anno, con l’assunto: “C’è Mazzarri e la continuazione del suo (grande) girone di ritorno”. ciao.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 4 giorni fa

      Guarda che il “grande” giorne di ritorno è avvenuto solo perchè abbiamo incontrato squadre che non ne avevano più (Napoli) o che non avevano più mete da raggiungere se avessero dovuto lottare erano 5-6 punti in meno. Mazzarri non lo abbiamo strappato al Chelsea, era disoccupato cacciato da una squadra inglese che mirava a salvarsi. Quindi su uno così con una squadra già di per sè scarsa e incompleta non c’è da puntare, è un cavallo zoppo, cosa ci punti? Cairo ha dato 2 milioni a WM perchè ripeta i mantra suoi (voglio solo gente da Toro) siamo in troppi meglio vendere ecc. Peccato che sia falso come tutto ciò che dice Cairo: Peres non è da Toro e lo ha dimostrato più volte, Izzo ha precedenti per scommesse, oltre che accuse pesantine, il portiere Rosati leggi che carriera ha. Insomma tutta gente che siccome costa poco o nulla va benissimo. Lijaic c Iago invece avendo mercato non sono da Toro, Belotti resta se è da Toro, se si impegna. Uno scarsone, carriera da avanzo dei cassonetti detto Tunnell, escluso dalla squadra per mancanza di impegno invece va benissimo. E un anno si affida a Miha e l’altro non è colpa sua perchè si è affidato a WM, quindi abbiamo un presidente non autosufficiente e un ds che non en capisce, dobbiamo affidarci ad altri. Mi raccomando, mettete i meno, così la realtà cambia e avete una società seria. Contenti voi… sto scempio ve lo godete voi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. carlo - 4 giorni fa

        In effetti, buon @Marione, parlare di tre punti tra un girone e l’altro fa “ridere”. Sia per come sono messe le partite tra casa e trasferta (diversamente all’andata), che coi tre punti cambia molto, sia perché, a fine campionato, tra le altre cose, dipende chi incontri. Non sta in piedi la storia del “miglioramento”: non per quello che si è visto. Tre punti sono fisiologici: appellarcisi come se fossero una legge, mi sembra molto pretestuoso: o comunque sbagliato.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. cervix - 3 giorni fa

          Ho rivisto tutti gli highlights delle partite dello scorso campionato. I punti che abbiamo fatto sono quelli che meritavamo.
          Valiamo dai 48 ai 56 punti, questa è la realtà.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Kalokagathia - 3 giorni fa

        La scelte dei tecnici del dopo Ventura pure a me hanno lasciato sempre iper-perplesso. Non solo con i giocatori si è puntato spesso su vecchie glorie ma anche con i Mister. Se Sinisa era ultra-futurista, Mazzarro mi pare abbia idee un po’ retrò per il calcio di oggi. Per il resto anche Gasperini prima di andare alla Dea non godeva più di grande appeal; Mazzarri oggi è un tecnico motivatissimo e per quanto non troppo gloriosa, la sua esperienza all’estero avrà sicuramente aggiunto qualcosa di buono alle sue qualità. Ci sono tutti gli elementi per sperare in bene!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Bilancio - 4 giorni fa

      Ciao Carlo.
      Ti do il mio parere:
      Cairo non dice e non fa mai cose a caso, quindi sta caricando di responsabilita WM cosi da costruirsi la solita via di fuga nel caso di insuccesso. Se andra’ bene , vincera’ Cairo che ha rincorso WM da prima che nascesse. Se andra’ male, Cairo si “sentira’” tradito, dopo aver fatto di tutto per accontentare suo figlio WM. Dopotutto chi gli ha chiesto una rosa compatta? WM. Si da’ il caso che la richiesta di WM era composta da 2 FATTORI : A) ROSA COMPATTA – B) MA COMPOSTA DA GIOCATORI DI PIU ALTA QUALITA’ (penso che Cairo ha avuto un orgasmo sulla prima e poi…si e’ addormentato sulla B. Ho fiducia pero che Meite sia (per noi) un buon acquisto.
      Belotti: le nostre fortune dipendono da lui. MA IL PROBLEMA E’ CHE BISOGNA SERVIRLO. (E noi pensiamo a vendere Ljaic?) . Belotti e’ un giocatore da tre polmoni, ma non puo (e qua mi vien da ridere) sacrificarsi sempre a rientrare, aggredire a centrocampo e poi …essere lucido sotto porta. Se si costruisse una squadra PER lui, Belotti ritornerebbe ad essere LUI.
      Falque: come gia scritto, al netto di tesoretto, acquisti e cessioni siamo a +20,1 (so che fa innervosire parecchio ALCUNI). E’ vero che bisogna sfoltire, (NIang, Acquah, Obi) e prendere ancora un Centrocampista (ed i soldi ci sono per una PRIMA SCELTA) ma forse l intenzione NON e’ di sfoltire MA DI FARE CASSA ULTERIORE..(perche i menzionati non hanno tanto mercato mentre Falque e Ljacic sono grasso che cola) e vedrai che a fine mercato siamo di nuovo a + 35.
      Che questa societa abbia le casse piene NON mi fa ne caldo ne freddo, MA che nonostante le casse piene SIA INCOMPLETA e QUALITATIVAMENTE inferiore alle possibilita, un po, pochino, mi fa incazzare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. carlo - 4 giorni fa

        Ottimo, @Bilancio. Mi sento da aggiungere poco a quello che hai già detto :)

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Joker - 4 giorni fa

      Cambia squadra e lamentati di Ronaldo che è vecchio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bilancio - 4 giorni fa

        Ciao Joker. Il mio nome e’ bilancio e non ho mai trovato un altra squadra che pensasse cosi intensamente a me. All inizio non ero molto interessato ma ora devo ammettere che l amore che questa societa mi riversa e’ interamente corrisposto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. RobertoDs63 - 4 giorni fa

    Oramai mi aspetto la ciliegina sulla torta…la cessione di Iago o Ljajic.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. CUORE GRANATA 44 - 4 giorni fa

    Quanta desolante tristezza! “L’avido mercante” attende l’offerta giusta per cedere Iago uno dei pochi che da noi stà onorando la maglia da serio ed ottimo professionista qual è! Il percorso di crescita è ben avviato! FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Daniele abbiamo perso l'anima - 4 giorni fa

    Se si “siedono” a trattare eventuale cessione di Iago sarà il solito modus operandi della società: eterna coperta corta, per cui si migliora la difesa e si indebolisce un altro reparto.
    Iago deve restare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. stefanomanzi6_799 - 4 giorni fa

      Quest’anno sarà il turno degli esterni. Due modesti over 30 titolari.. senza rinclazi
      I oltre, vedrai che se arriva Zaza, il 16 agosto venderà Belotti.. Sono pronto a scommettere

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Daniele abbiamo perso l'anima - 4 giorni fa

      Non accetto la scommessa. Purtroppo

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy