Calciomercato, dall’Empoli al West Bromwich: Acquah valuta, il Torino attende

Calciomercato, dall’Empoli al West Bromwich: Acquah valuta, il Torino attende

In uscita / Più di un interesse per il ghanese: anche a lui è legato lo stallo dei granata a centrocampo, ma difficilmente verrà utilizzato come contropartita

di Federico Bosio,

Nove giorni al termine del calciomercato, per una sessione nella quale il Torino ha ancora qualcosa da dire: non particolarmente numerosi, ma ormai noti e certificati i rinforzi dei quali la rosa granata necessita in determinate posizioni nevralgiche. Ma in alcuni settori, il club di via Arcivescovado necessita di operare prima alcune uscite per sfoltire il roster di giocatori a disposizione, di modo da poter poi affondare il colpo per le pedine in entrata; è sicuramente questo il caso del centrocampo, reparto la cui prossima fisionomia resta tuttora inevitabilmente legata all’immediato futuro di determinati giocatori. L’interesse del Torino per Krunic è concreto e le trattative con l’Empoli proseguono, ma per arrivare ad una fumata bianca deve prima salutare almeno uno – se non tutti e due – tra Afriyie Acquah e Joel Obi.

Calciomercato Torino, riprendono i contatti per Krunic: da limare la distanza con l’Empoli

Se per quanto riguarda il secondo, come vi abbiamo riportato su queste colonne, la strada che appare definirsi giorno dopo giorno sembra essere quella di un ritorno al Parma per una cifra vicina ai due milioni, la situazione del ghanese resta ad oggi differente. Acquah si è sempre distinto nel corso del ritiro estivo per serietà e professionalità, rientrando con una certa costanza anche nelle rotazioni di Mazzarri, senza mai puntare i piedi per abbandonare il granata ma valutando certamente le offerte in arrivo. Ed il centrocampista si trova sotto la lente d’ingrandimento di più di una formazione, in particolare negli ultimi giorni sono tornate a ‘farsi sotto’ Empoli e West Bromwich Albion. La mezzala sta valutando le possibilità ed è certamente legata direttamente anche a queste riflessioni la fase di stallo dei granata dal punto di vista delle entrate nel settore mediano.

Le due formazioni sono oltretutto, casualità, proprietarie dei cartellini di due obiettivi granata: tra le fila dei toscani milita proprio Krunic, mentre al club britannico è legato Gibbs, laterale sinistro per il quale il Torino ha manifestato interesse ed aperto i contatti nelle scorse settimane. La direzione che sembrerebbe più probabile non porterebbe però all’inserimento di Acquah in eventuali trattative per questi od altri giocatori: verrebbero infatti condotte trattative differenti e parallele, qualsiasi dovesse essere la scelta del ghanese. Negli ultimi due giorni ad ogni modo non si sono registrate particolari novità in termini concreti attorno alla situazione del centrocampista, con l’agente che gli ha lasciato il tempo necessario per riflettere del proprio futuro volando in Spagna, là dove ha chiuso il trasferimento di Cofie allo Sporting Gijon. Tanti apprezzamenti, su tutti Empoli e West Bromwich: Acquah valuta tutte le ipotesi ed alla sua situazione è inevitabilmente collegato anche il mercato in entrata del Torino

47 Commenta qui
  1. LucioR - 4 mesi fa

    Queste sessioni di calciomercato “estenuanti” dove per cedere o acquistare un signor nessuno si impiegano tempi biblici sono la prova che l’interesse primario è il tornaconto economico. Si tratta fino allo stremo per vendere alla cifra più alta ed acquistare alla cifra più bassa possibile. Se l’interesse fosse quello sportivo di rafforzare la squadra si cercherebbe di vendere gli esuberi in tempi ragionevoli ed allo stesso tempo si acquisterebbero i giocatori “necessari” nel tempo utile per dare al mister la squadra completa al più presto senza insicurezza su chi rimane o parte all’ultimo giorno come in una roulette russa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. SemperFidelis - 4 mesi fa

    A luglio ho visto il Toro a bormio per 4 giorni, ho visto le amichevoli in tv, pian piano bremer izzo e meite giocano sempre meglio, per il campionato penso che possiamo puntare dal 6 al 10 posto finale.
    Per il mercato c’è una grossa preoccupazione per il centrocampo che per me potrebbe anche rimanere così, quello che mi auspico è la vendita di niang (non mi piace per nulla) e prendere un buon attaccante da fare riserva a liajcic e belotti titolari aspettando iago che capisca gli schemi di mazzarri ed un esterno di centrocampo che tra lollo e ansaldi sono a rischio infortuni e squalifiche.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 4 mesi fa

      Anche in questo caso, pienamente d’accordo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ddavide69 - 4 mesi fa

      Si, rimaniamo così. Così a febbraio siamo già in ferie.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13963277 - 4 mesi fa

    Intanto è notizia di oggi che la Cairo Communications nel primo semestre 2018 ha regiatrato un utile di 29.000.000,00 di €uro………

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granat....iere di Sardegna - 4 mesi fa

      che c’è di male? Le società commerciali sono fatte per macinare utili da distribuire agli azionisti…il problema sta nel trattare quelle sportive come le società commerciali, cioè quello che in buona sostanza sta facendo il presidente col Toro…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 4 mesi fa

        Cosa fai, remi contro, non vuoi mica che faccia la fine di borsano?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Granat....iere di Sardegna - 4 mesi fa

          Ah ah ah mi sento di poter affermare con assoluta certezza che cairo non farà mai la fine di Borsano. Non voglio neanche che il Toro di cairo faccia la fine di quello di borsano. Però sarei contento se si raggiungessero i risultati sportivi di quel Toro

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ddavide69 - 4 mesi fa

    Krunic uguale nessuna garanzia, as usual….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Madama_granata - 4 mesi fa

    Leo Junior dice che li vogliamo ” vecchi, rotti e bolliti”: come Nkoulou, come Izzo, come Glik, come Belotti, come De Silvestri, come
    Baselli, come Sirigu, come Falque, come Ljajic, come Zappacosta, ecc?
    Si, xché in mezzo ad investimenti sbagliati (vedi Nyang, Iturbe,ecc), QUESTI SONO ALCUNI DEI GIOCATORI COMPRATI DAL TORINO CALCIO NEGLI ULTIMI ANNI!
    Quanto ad Acquah, sarebbe ora che si decidesse e la smettesse di “prendersi del tempo” x valutare il suo futuro!
    Mi sembra faccia resistenza passiva: x me spera ancora di poter restare. Certo non lo cercano squadroni.. E il Toro, tutto sommato, non è mica male, al confronto!
    Acqua deve decidersi e partire: la società non può e non deve accettare di essere frenata dalle volontà di un singolo giocatore!
    X me lui aspetta che parta Obi x primo, e poi, magari…
    Io non ho dubbi: TRA I DUE PREFERIREI CENTO VOLTE TENERE OBI!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LeoJunior - 4 mesi fa

      Madama credo che mi hai frainteso. Non volevo dire che noi li prendiamo bolliti, vecchi, rotti. tant’è che ci ho messo anche “biondi”. Era una provocazione per esprimere un concetto più ampio. non vedo una logica in quello che facciamo. Vero che, come tutti, a volte ci azzecchiamo a volte meno. Ma comunque non vedo una strategia. Non sono critico a prescindere. Riconosco molti meriti a Cairo ma segnalo anche molte carenze. Societarie in primis e di strategia in seconda battuta (es. nulla sullo stadio, zero sul ns marchio/storia, etc.). non sono uno di quelli che chiede investimenti senza tenere conto dei costi e tanto meno tra quelli che parlano di soldi in tasca ignari che esiste un bilancio. ma dire ai tifosi dove si vuole andare, credo sia dovuto e utile per condividere le scelte. Se mi dici che vuoi fare una squadra tutta di italiani giovani e il più possibile del vivaio, tutti noi capiamo e tifiamo i ns ragazzi anche in B. Se mi dici che vuoi essere una squadra con certi valori, allora ci adeguiamo. Anche a non vincere (impresa ormai quasi impossibile per come si sono messe le cose), ma a lottare per qualche cosa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Madama_granata - 4 mesi fa

        Scusa il fraintendimento, pienamente daccordo! Buona giornata a tutti

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. LeoJunior - 4 mesi fa

    la mia critica è a prescindere dalla qualità dei giocatori. Krunic ad esempio non lo conosco e non mi azzardo a dire se sia o meno all’altezza. Certo non è un top player ma potrebbe rivelarsi buono. Quello che non capisco e mai capirò è la mancanza di una strategia, visione. Prendo un esempio: la Fiorentina. Non sarà meglio di noi, non investe tanto più di noi ma ha un’idea. Comprare dei bravi giovani per farli crescere. Ha preso un portiere giovanissimo, ha Simeone e Chiesa (e se li tiene), ha preso Piaca. Ha Corvino come DS, che trova i giovani. Noi che strategia abbiamo? Almeno dicessimo: li vogliamo vecchi, rotti, bolliti, biondi, etc. Ma uno straccio di logica. Sembra che ci si muova a caso. Anche tatticamente. Se ci sono da fare scelte dolorose ma mirate, facciamole. WM fa il 352. Allora via Adem e Iago (non a 8 giorni dalla fine del mercato ma a maggio) e ricostruiamo. Regna l’equivoco e l’indecisione. Non capisco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 4 mesi fa

      La strategia è fare valenza: comprare sotto al valore un giocatore (perché infortunato, fuori rosa, fuori dai piani dell’allenatore, ecc) e rivendenderlo uno o 2 anni dopo almeno al livello che aveva, ancora meglio se invece si é rivalutato.

      Questo è quello che fa da 13 anni, quindi non è difficile intuirlo, anche spendesse 30 milioni per un giocatore sarebbe sempre perché ha la quasi certezza di poterlo vendere a di piú uno o 2 anni dopo… altrimenti l’affare non si fa perché tanto per stare a centro classifica non serve investire e pianificare piú di tanto, facciamo campionati con squadre come frosinone, benevento, ecc che sono in B giá dopo 10 giornate…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 4 mesi fa

        Esatto. Rischio imprenditoriale pressoché nullo. Gli stipendi glieli pagano le tv e gli sponsor, sai cosa gliene frega di andare in Europa.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. anpav - 4 mesi fa

        già nel primo periodo c’è un errore macroscopico: Nei primi anni, Cairo buttava soldi in vecchi ma famosi, in nomi e in vecchie glorie. Risultati sportivi? un’apocalisse. Un fallimento totale. Solo con l’avvento di Petrachi e la sua rivoluzione si è cominciato a parlare o meglio a generare valenze. Indispensabili per altro, per arrivare alla rosa di oggi e al relativo monte ingaggi. Un po’ diversa da quella degli ultimi 10, 20 anni. Non trovi?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. steacs - 4 mesi fa

          Si ma poi è cambiata la distribuzione dei diritti TV e di conseguenza la quantitá di denaro disponibile “comunque”, a prescidere dalla bravura del DS, sai com’é… con piú soldi compri di piú e nella mischia qualcuno buono lo trovi anche… è statistica!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. ddavide69 - 4 mesi fa

            Tanto non capiscono una minchia

            Mi piace Non mi piace
          2. steacs - 4 mesi fa

            @ ddavide69: ah ah ah

            In parte si… a volte ripetiamo le stesse cose come si fa ai bambini piccoli, ma par fortuna vedo che ci sono anche tanti che capiscono e che stanno uscendo dal letargo a cui ci ha portati Cairo Montenotte.

            Mi piace Non mi piace
        2. One plastic - 4 mesi fa

          Se quella di petrachi è stata una rivoluzione allora voglio subito la restaurazione….
          Società di mediocri, la proprieta la dirigenza e di conseguenza la squadra.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. GrilloParlante - 4 mesi fa

    E siamo alle solite di sempre….aspettiamo a comprare, aspettiamo i saldi dell’ultimo minuto e vendiamo all’ultimo minuto. La preparazione e’ un optional. Il nono posto ed il mantra del lato sinistro ci aspettano per l’ennesima stagione mediocre. Ma c’e’ sempre chi gli trova un scusa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granat....iere di Sardegna - 4 mesi fa

      Ciao Grillo. Scusa il disturbo ma chi è tale Stuppiello che scrive di calciomercato su CuoreToro?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. GrilloParlante - 4 mesi fa

        In modo educato si potrebbe definire piu’ realista del re, in realta’ e’ solo un povero pirla.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Granat....iere di Sardegna - 4 mesi fa

          Quindi non centra niente con la società? Un millantatore insomma…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. GrilloParlante - 4 mesi fa

            Su questo non saprei cosa dirti ma, in un caso o nell’altro, il giudizio rimane tale.

            Mi piace Non mi piace
  8. GlennGould - 4 mesi fa

    Krunic sarebbe ottimo, ci speravo ancor prima che uscisse sui giornali l’interesse del toro; sembra che la trattativa sia in dirittura d’arrivo, io ci spero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. torotranquillo - 4 mesi fa

      Faccio i complimenti per il nick, ma sei un pianista?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. GlennGould - 4 mesi fa

        Ringrazio per il complimento. Si,lo sono.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Lemmy - 4 mesi fa

      In generale mi fido sei tuoi giudizi GlennGould, non conoscendo il giocatore ti chiedo il motivo per cui un 93 abbia giocato così tanto in serie B pur essendo forte come sostieni tu.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 4 mesi fa

        Prima non aveva trovato uno così bravo da far emergere talenti come Petrachi. Poi al buio non è così facile…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. torotranquillo - 4 mesi fa

    Il discorso è molto molto semplice. Se a ogni operazione devi abbinare una valenza nella vendita e un maggior introito rispetto all’acquisto, va da sé che hai quasi la certezza di perdere qualità nell’acquisto. Ti può andare di lusso qualche volta puntando sulla salute miracolosa di un ex infortunato (‘N Koulou il cui ginocchio aveva poco convinto l’OM), ma generalmente no. Inoltre per cercare la valenza devi investire (poco) su personaggi su cui nessuno punta e che poi si rivelano dei mediocri se non dei bidoni assoluti (Berenguer: lento, non sa crossare, non sa battere i corner, non salta mai l’uomo) che poi non vendi più. Vedo che Damascan presentato come il toccasana per lo meno della panchina è già sparito dai radar come volevasi dimostrare. Abbiamo fatto fuori Obi che secondo me, salute a parte, nelle 15 partite che ti garantiva era ottimo. Ora facciamo fuori anche Acquah tanto il centrocampo è eccezionale. Se uno tirasse a sorteggio nel panorama di giocatori già in Italia un laterale, un centrocampista e una punta seria di riserva si troverebbe, Ma Meo Patacca e Mr Parsimonia no: loro genialmente dopo due anni di Donsah puntano su Krunic. Il fuoriclasse Krunic unico obiettivo di centrocampo in mezzo a 50 papabili e prendibili giocatori. Persino la Sampdoria che è comandata da un fanfarone come Ferrero ha comprato Jankto. Vabbè che òì c’è Sabatini, schiena dritta che già se ne va perché non riesce a fare mercato come vorrebbe. Meo Patacca invece con la dignità che lo contraddistingue è l’ che aspetta solo un’offerta per Belotti per poi (forse) andare su Zaza o riciclare la nullità psicologica di NIang. E c’è ancora qualche poveretto che difende sta dirigenza inguardabile. Poi sono gli stessi che alla prima sconfitta incominciano a scrivere “stagione finita”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 4 mesi fa

      Berenguer e’ tutto tranne che lento…..è fuori ruolo, non è un fenomeno è giovane ma non ha una cattiva tecnica e non è lento.. ha una accelerazione bruciante ma la usa nei momenti sbagliati

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. torotranquillo - 4 mesi fa

        Mi spiace ma è lento da far paura: non confondere 1) il fatto che sia leggero e quindi magari in precampionato lo vedi superare dei marcantoni più appannasti 2) che è frenetico, con frequenza altissima di passo, ma non vuoi, dire certo veloce. Comunque il mondo è bello perché vario e ogni opinione anche davanti a un fatto oggettivo è rispettabile.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Kieft - 4 mesi fa

          Berenguer le prime partite dell anno scorso prima che arrivasse Niang era inguardabile…..poi nel ritorno qualcosa ha fatto vedere ….anche se la differenza tecnica con Ljajic è ancora parecchia lui perlomeno è giovane…pensa a Verdi…..

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Orson - 4 mesi fa

          No, caro mio, non torare in ballo le opinioni. Berenguer è rapidissimo come frequenza di falcata. Poi ti posso dar ragione sulle altre cose.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Kieft - 4 mesi fa

        Comunque alcune considerazioni le condivido …..donsah ha giocato bene una partita contro di noi anni fa e se ne sono innamorati ….. Krunic è un buon giocatore di serie B che non mi sembra giovanissimo …..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. One plastic - 4 mesi fa

      Poco da aggiungere @toro, tutto giusto…e meno male che sei tranquillo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. prawn - 4 mesi fa

    Aspettare a comprare perché si deve vendere è da perdenti e i perdenti non vanno in El, stanno dal decimo posto in giù.
    Se la rosa è troppo grossa l’ultimo giorno si fanno un tot di prestiti e amen.

    Non mi ricordo un calcio mercato così penoso.

    Certo, può ancora succedere di tutto, può anche andar peggio di così

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. user-13907626 - 4 mesi fa

    dopo Liverpool sognare….che cosa ? se non c era sirigu ne prendavo 6….questo è sognare?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 4 mesi fa

      6 azioni da goal contro il Liverpool non sono tante …. ci siamo difesi bene

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. larry yuma - 4 mesi fa

      Infatti c’era sirigu!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Carlin - 4 mesi fa

      E abbiamo solo giocato in difesa. Un tiro nel primo tempo(gol) uno nel secondo.Non possiamo sperare nell’EL senon mettiamo giocatori con chiare doti offensive.Ci vuole una punta esterna, ma non Zaza,quello non lo voglio vedere con la maglia GRANATA

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. FVCG'59 - 4 mesi fa

    Certo che con Krunic come obiettivo e Rincon a orchestrare il centrocampo siamo proprio a posto!
    Io Acquah non lo venderei proprio se le alternative sono i due di cui sopra: dopo Liverpool, continuiamo a sognare…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 4 mesi fa

      Concordo in pieno, a meno di offerte superiori al valore del giocatore io lo terrei …..sicuramente baselli lo preferisco ma gli altri li vedo tutti anche inferiori a lui ….rincon pagato 9 milioni non mi sembra tanto meglio ( ha sbagliato un passaggio in area per Belotti contro il Liverpool )…..lo stesso maite per adesso lo trovo piuttosto lento e macchinoso ( spero possa migliorare con il tempo ….)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. granatadellabassa - 4 mesi fa

    Acquah muoviti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. PrivilegioGranata - 4 mesi fa

    Acquah, valuta, ma poi deciditi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. SiculoGranataSempre - 4 mesi fa

    Casualità? Boh…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy