Calciomercato: Adopo, il Torino attende il transfer dalla FIFA

Calciomercato: Adopo, il Torino attende il transfer dalla FIFA

Il club granata si è impegnato ad adempiere ad una serie di obblighi per il tesseramento del classe 2000, il cui trasferimento è complesso…

di Redazione tvvarna

Un colpo (sulla carta) portato a termine a fine gennaio, ma che per una serie di percorsi burocratici non è ancora potuto divenire ufficiale: stiamo parlando del passaggio del centrocampista classe 2000 Michel Ndary Adopo dal Torcy al Torino, un affare per la Primavera granata già definito da fine gennaio (leggi qui) ma che ancora non è potuto divenire ufficiale. Il club granata, infatti, sta ancora attendendo il transfer dalla FIFA, e c’è ottimismo nell’ambiente perché questo possa arrivare in breve tempo.

Il processo di tesseramento di un giocatore minorenne proveniente da una federazione estera, infatti, è molto complesso. Ci vuole una doppia autorizzazione da parte della FIFA: una ad hoc per il trasferimento di minori, e una per il normale come per qualsiasi altro transfer. Le normative europee, quando si parla di minorenni, sono molto stringenti: queste infatti prevedono un divieto generale di trasferimenti internazionale dei minorenni, temperate da alcune eccezioni. Secondo una di queste, se il trasferimento avviene all’interno dell’Unione Europea e il ragazzo ha più di 16 anni, il passaggio del minorenne è permesso se il club che lo accoglie adempie a una serie di obblighi per la cura e la formazione scolastica del minore.

Tutti step (dalla sistemazione all’iscrizione a scuola) che il Torino, in queste settimane, ha portato a compimento con successo: ora si attende la risposta positiva dalla FIFA, ma dal club granata filtra grande ottimismo per la buona riuscita di questa trasferimento. Adopo – salvo clamorose sorprese – si prepara a raggiungere il gruppo di Federico Coppitelli.

5 Commenta qui
  1. user-13746076 - 6 mesi fa

    Speruma…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. torracofabi_3 - 6 mesi fa

    Ma un ragazzetto italiano no? Speriamo che non sia solo fisico e abbia qualcosa nella testa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luke - 6 mesi fa

      La Primavera ha (per la maggior parte) ragazzi italiani. L’inserimento di qualche straniero non è un problema, se fatto con intelligenza e non per fare numero.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. torracofabi_309 - 6 mesi fa

        Non volevo essere frainteso, non era un commento razzista ma data la qualità della maggior parte dei giocatori stranieri,che hanno tutti un gran fisico ma, non sanno neanche stoppare una palla (in A c’è ne sono molti) sinceramente quando ne arriva uno nuovo non ho molte aspettative. Nulla a che vedere con razzismo politica e cose del genere il commento era solo sportivo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. steacs - 6 mesi fa

    A Dopo! 😉

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy