Cairo: “Torino troppo discontinuo, da Mihajlovic mi aspettavo di più”

Cairo: “Torino troppo discontinuo, da Mihajlovic mi aspettavo di più”

Le parole del presidente granata: “Non ero contento dei risultati della squadra, non all’altezza. Mazzarri invece è stata una scelta semplice”

di Redazione tvvarna

Ha agito senza rilasciare dichiarazioni per tutta la giornata, forse la più significativa dall’inizio di questa stagione, ma alla fine Urbano Cairo ha espresso la propria opinione in merito a tutto ciò che è oggi avvenuto nel mondo granata. Dalla decisione di esonerare Sinisa Mihajlovic a quella di puntare su Walter Mazzarri per ripartire, ecco le parole del presidente granata ai microfoni di Sportitalia“Qual è il motivo per cui ho deciso di sollevare Mihajlovic dall’incarico? Non c’è molto da spiegare. Non è certamente legato alla partita di ieri sera, ma è un girone d’andata non consono a quelle che erano le aspettative che avevamo per aver fatto una squadra certamente più forte di quella dello scorso anno.”

“L’anno scorso si erano fatti 29 punti, quest’anno siamo a quattro punti in meno ed in più senza avere un trend definito, ad esempio vincendo e poi pareggiando partite che dovresti vincere. Quindi insomma non c’era soddisfazione per questo tipo di campionato e di andamento. Lo dico con dispiacere perchè erano sette anni che io non esoneravo nessuno per cui non era una cosa che mi piaceva fare sicuramente, però ho dovuto. Decisione solo mia o anche di Petrachi? Sono decisioni che prendiamo insieme, è condivisa ovviamente con lui e con chi gestisce la società. Ma poi io comunque sia non ero evidentemente soddisfatto di come andavano le cose.”

“Mazzarri l’ho scelto perchè è un allenatore che conosco da molti anni: già dieci anni fa quando andò alla Sampdoria ci fu un contatto ed una possibilità che venisse da noi, poi nel prosieguo altri contatti ci sono stati negli anni. E’ un allenatore che ha fatto grandi cose prima alla Reggina, poi alla Sampdoria ma soprattutto poi al Napoli che con lui ha fatto il salto di qualità arrivando fino al secondo posto. E’ un allenatore che io ho sempre apprezzato e quindi è stata la scelta giusta.” 

30 Commenta qui
  1. user-13723861 - 10 mesi fa

    ciao siete sicuri che questi giocatori li abbia voluti l’allenatore, o sono arrivati per convenienza societaria.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13723861 - 10 mesi fa

    Mi scusi Presidente , lei dice che rispetto all’anno precedente ci sono 4 punti in meno,aggiunge la discontinuità,si è dimenticato gli infortunati,faccio esempio Belotti mancano i suoi goal e non solo.

    Comunque volevo dire che anche i tifosi e simpatizzanti granata riescono ad informarsi in qualche maniera di come possono andare le cose e sono stufi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. noolit - 10 mesi fa

    Bene, finalmente ci siamo liberati dell’allenatore più scarso della serie A!!
    Spero di non vedere più in campo giocatori come Molinaro, DeSilvestri, Niang, Burdisso… Speriamo Mazzari riesca a dare un anima a questa squadra dando più spazio ai giovani…Edera, Barreca, Bonifazi…
    Il livello del campionato è basso, abbiamo la possibilità di arrivare al 5/6 posto subito dietro Juve, Napoli, Roma, Inter e Lazio…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Simone - 10 mesi fa

    Sinisa Mihajlovic in un anno e mezzo di panchina granata non ha dato uno straccio di gioco a questa squadra, non l’ha fatta crescere in niente: non nell’autostima, né tantomeno nella qualità tecnica. E questo dopo un mercato fortissimamente indirizzato e orchestrato proprio dall’allenatore (per tutti valga l’acquisto di Niang). Errori in serie in difesa, una stitichezza in attacco che il solo appannamento di Belotti (in parte motivato dall’infortunio) non può giustificare, un’infilata di partite anonime e deludenti che si traducono in cinque vittorie in campionato da inizio stagione, una miseria, e, dato ancora più scandaloso, in venti pareggi nell’anno solare 2017. Per distacco, record europeo nei cinque campionati che contano. Un incantatore di serpenti Mihajlovic, frusto e logoro nella gestualità e nel vocabolario, un inutile richiamo al tremendismo che senza i risultati è risuonato via via sempre più ridicolo. Ma restiamo dell’idea che il licenziamento fosse sì inevitabile, ma che sarebbe dovuto arrivare prima.
    (PAOLO BRUSORIO la Stampa)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Viamiha - 10 mesi fa

      per me è incredibile leggere commenti di certi che danno la colpa alla società che negli ultimi anni ha speso , ha aumentato il monte ingaggi da 32 a 45 milioni, 8 giocatori sopra il milione di euro, con entrate ridicole dalle tv e solo grazie al genio di petrachi e alle tante odiate valenze…gli hanno preso tutto, lo hanno accontentato al 100% e la gente ancora spara menzogne su menzogne per giustificare questo ometto che non fa giocare boys perchè non difende, balla lotta il triplo di niang, e manda via maxi perchè fuori forma.

      ha fatto giocare titolare sadiq tre partite…il giocatore più scarso che abbia mai visto al toro…quando aveva due ragazzi con un fisico da nfl come de luca e boys. L’argentino, che a detta di lombardo ha doti straordinarie, non giocava perchè non difende….e poi mi mette 4 mesi questo ectoplasma pagato 15 milioni?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Filadelfia - 10 mesi fa

    Presidente se Lei esonerava Miha a giugno ora al posto di Niang avremmo Zapata e qualche punto in più. Meglio tardi che mai certo ma questo “tardi” ci è costato parecchio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. LBgranata. - 10 mesi fa

    Anche i tifosi del Toro si aspettano di più.
    Merda infame

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 10 mesi fa

      Ah l’educazione, questa sconosciuta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Joe - 10 mesi fa

      I tifosi hanno classe da vendere ma tu non sei di quella pasta. Non capisco cosa aspettino a bannarti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Pesce - 10 mesi fa

    Ho imprecato fino a ieri in favore dell’esonero del serbo, quindi ora sono contento anche se Mazzarri non mi fa impazzire. Non sono nemmeno mai stato un sostenitore di Braccinocorto Cairo, ma stavolta devo riconoscere che ha ragione da vendere, quella rosa vale sicuramente almeno 5 punti in più che non abbiamo per colpa del serbo.
    Inoltre trovo che in quelsta rosa ci sono almeno 6/11 che sono sicuramente titolari da Toro (sirigu, ansaldi, n’koulou, iago, rincon e belotti), uno potenzialmente non solo da toro, ma da grande squadra (Lyanco) e due che comunque in questa squadra ci possono stare (baselli e ljajic). Ora non è sicuramente la rosa del real Madrid, ma vuol dire avere in casa 9/11 di un certo livello che seconfo me molte squadre davanti a noi (atalanta, lazio, doria, udinese…) non hanno. Se imbrocchiamo il manico giusto….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. IlDadoDelToro - 10 mesi fa

      Condivido ogni parola, vorrei aggiungere al tuo elenco di gente da Toro il buon Barreca e un Edera che può far bene.
      Sono anche convinto che un nuovo allenatore sappia recuperare un talento come Boye: temo che Mihajlovich lo abbia depresso.
      Secondo me la squadra c’è, una buona guida darà frutti.
      Forza Toro

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 10 mesi fa

        il barreca di quest’anno è, purtroppo x colpa della pubalgia, inguardabile.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. WGranata76 - 10 mesi fa

      Commento condovisibile tranne che per la Lazio. A mio avviso i laziali hanno una rosa superiore, perché se ci pensi possono permettersi come riserve gente come Lukaku, Felipe Anderson o Basta/Marusic e che tutti gli altri sono equivalenti e alcuni più forti dei nostri.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Viamiha - 10 mesi fa

        i nostri vanno visti con un allenatore vero. con so pupazzo che avevamo cosa vuoi giudicare.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. DUDU - 10 mesi fa

    … costa di meno pagare un allenatore in più che comprare i giocatori che servono.
    Abbiamo giocato contro la Juve con giocatori della primavera in campo. I limiti della squadra sono sotto gli occhi di tutti e non sono dell’allenatore… cioe’ … non solo dell’allenatore!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. robert - 10 mesi fa

    Caro Presidente , se tu avessi ascoltato o letto qualche commento dei tifosi non avresti preso un allenatore così mediocre.Ma il tuo più grande errore è stato quello di fidarti troppo di lui e di aver speso troppi soldi per giocatori che non valgono nulla.Il secondo errore in ordine cronologico è stato quello di non aver esonerato Miha subito dopo la batosta con la Juve o con il Napoli e ora ne paghi le conseguenze.Ormai la frittata è fatta e prima che Mazzarri ricostruisca il mosaico della squadra ci vorrà del tempo a cominciare da sabato contro il Bologna che sarà dura batterlo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Granat....iere di Sardegna - 10 mesi fa

    Suvvia presidente, ci sono stati investimenti ma anche importanti disinvestimenti…purtroppo i numeri sono impietosi e dunque ci sta l esonero. A due punti dall Europa e con tutto il girone di ritorno davanti però ci sono i presupposti per quel di più…Ora tocca a lei, poi non si potrà dire che è colpa di Mihajlovic

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 10 mesi fa

      È colpa di mihaijlovic non avere sei punti in più e aver tenuto o fatto prendere un paio di giocatori che servono poco o essere un tecnico modesto . Il fatto che la gente non corra o che non segna o che si rompe non penso lo si possa imputare a mihaijlovic. Bastavano tre gol di Belotti in più e si sarebbe parlato d altro. Questa è l ipocrisia di fondo. Cercare di coprire sbagli più profondi come la mancanza di una struttura societaria decente con un esonero

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granat....iere di Sardegna - 10 mesi fa

        Ok ddavide però attenzione a non confondere la struttura societaria che vorremmo con quella che c è e che va bene al presidente. Cairo è un accentratore. Se guardi le sue società hanno più o meno gli stessi cda. Lui è fatto così. Poi siamo d accordo che Mihajlovic non ha tutte le colpe. Però ne ha oggettivamente tante. Ora però è andato via. Lasciamolo in pace e vediamo il nuovo mister all opera e vediamo anche se il presidente decide di investire risorse che oggettivamente ci sono. Non tutto è perduto ma ora di certo le responsabilità non potranno essere addebitate a Mihajlovic

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Viamiha - 10 mesi fa

        no e a chi la imputi? ma capisci che corrono di brutto ma malissimo? ieri rincorrevano i gobbi come al torello perchè siamo messi malissimo in campo. capisci ? dio boia come fai a non capirlo è allucinante d a pigliarti a cinquine fino a farsi venire i calli alle mani.
        ma chi non corre..i nostri corrono ma alla cazzo. non hanno un movimento. l’hai vista l’Atlanta’ gasperini l’ha presa all 13 posto, con gente presa in lega pro serie b e a buco di culo è arrivato 4.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. Athletic - 10 mesi fa

        Al di là dei mancati reinvestimenti da parte di Cairo, che poteva fare di più, come detto mille volte, le responsabilità di Sinisa sono tante e non tre gol più di Belotti che avrebbero risolto nulla. La mancanza di gioco, di idee, di movimento senza palla, in una parola di tattica e di insegnare calcio, questi sono i motivi che hanno causato la mancanza di risultati e quindi l’esonero ne è una ovvia conseguenza.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Viamiha - 10 mesi fa

          la spal contro di noi ci ha surclassato sul piano del gioco. per dire. lo stesso il genoa che pur nella sua pochezza ci ha bloccato senza troppa fatica. ogni squadra ha una sua identità in base al livello dei giocatori. noi zero. mi conforta che avessimo una rosa molto scarsa con questo allenatore avremmo fatto 5 punti nell’anno solare.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Simone - 10 mesi fa

      D’accordissimo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. ToroFuturo - 10 mesi fa

    Le colpe di Mihajlovic sono state di essersi illuso che la squadra fosse da Europa e di avere fatto spendere 15 mln per Niang. Comunque adesso Cairo capirà che il limite è lui stesso e non l’allenatore che ha esonerato. Purtroppo oggi i più contenti sono quelli del Bologna che stanno per venire a Torino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sylber68 - 10 mesi fa

      Ma vai a cache!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ddavide69 - 10 mesi fa

      Diciamo che hai in parte ragiine

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Mancio 74 - 10 mesi fa

      Normalmente quando si cambia allenatore c’e’ sempre una scossa…speriamo di cominciare bene allora con una vittoria come il più delle volte succede quando c’è un cambio in panchina

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Fantomen - 10 mesi fa

    Direi che non è piaciuto a nessuno…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 10 mesi fa

      Ai voglia se ce ne erano di estimatori…
      Qualcuno ora tenta di negarlo ma fino a ieri qui ce n’erano assai.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. dukow79 - 10 mesi fa

    Auguro ai tifosi del Torino un 2018 pieno di soddisfazioni per il loro Toro…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy