Bremer, altro che oggetto misterioso: è lui la sorpresa della notte di Anfield

Bremer, altro che oggetto misterioso: è lui la sorpresa della notte di Anfield

Focus on / Il difensore brasiliano ha sfoderato un’ottima prestazione contro il Liverpool, dimostrandosi pronto per dire la sua in questo Torino

di Silvio Luciani,

Altro che ripiego: in poco tempo Gleison Bremer è passato dallo status di oggetto misterioso a quello di piacevole scoperta. Dopo la telenovela infinita per portare Verissimo a Torino, il ds Petrachi aveva chiuso in pochissimo tempo l’operazione con l’Atletico Mineiro per circa 6 milioni di euro. Una dinamica del genere poteva far pensare che il numero 36 del Toro fosse semplicemente un’alternativa rispetto a Verissimo, ma sul campo Bremer sta smentendo questa ipotesi. Il classe 1997 è uno dei prospetti brasiliani più interessanti nel ruolo e le prestazioni contro Chapecoense e Liverpool lo hanno dimostrato.

QUALITÀ – Quella di Bremer è stata una partita ottima, e la sua prestazione assume valore doppio se consideriamo il diretto avversario di ieri sera. Sadio Manè è indubbiamente uno dei migliori al mondo nel suo ruolo, sicuramente uno dei più veloci. Nonostante questo, e la paura che potesse subire un po’ di timore reverenziale, il brasiliano ha anticipato il numero 19 del Liverpool praticamente sempre, risultando elegante ed efficace. Non solo ottime doti di marcatura, Bremer si è ben comportato anche in fase di uscita e di possesso: con un pressing asfissiante e raddoppi continui da parte del Liverpool, ha sempre gestito il pallone con freddezza, dimostrando di essere in grado anche di dare del tu al pallone.

Le pagelle di Liverpool-Torino 3-1: Sirigu è sempre lui. Bremer e Meitè ok

MARGINI DI CRESCITA – Se la personalità e la sfrontatezza sono le note positive della serata, c’è anche qualche margine di miglioramento per il giovanissimo difensore. Il rigore concesso (seppur generoso) si sarebbe potuto evitare, così come il terzo goal. C’è da migliorare qualche automatismo e l’intesa con i compagni di reparto, che proprio nel goal di Sturridge non ha funzionato al meglio, complice anche un po’ di stanchezza. Avere Walter Mazzarri come maestro è garanzia di qualità e il tempo di sistemare questi dettagli per il ventunenne c’è tutto. Nel frattempo se Bremer è il difensore visto ieri sera, non può che essere titolare nel Torino e nella Serie A italiana.

12 Commenta qui
  1. Toro71 - 1 settimana fa

    Dopo un intenso mese di tira e molla con Verissimo finito inesorabilmente con un nulla di fatto la società ha escogitato il cosiddetto piano B. Appunto B come Bremer. Ieri sera in una partita non proprio semplice Bremer ha dimostrato grande personalità e con N’Koulou hanno trovato subito sintonia nei movimenti. In attesa di Lyanco i centrali difensivi sembrano una garanzia, cosi come Salvatore Sirigu la cui permanenza con la maglia granata rappresenta un punto di forza ed è ormai diventato un grande beniamino per noi tifosi del Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13940067 - 1 settimana fa

    Mi ha piacevolmente stupito. Mi aspettavo anch’io un mezzo brocco invece ieri ha dimostrato di essere cazzuto. Non era facile. Bravo bremer

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13746076 - 1 settimana fa

    A me Bremer e’ piaciuto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 settimana fa

    Anche io ho buone sensazioni su Bremer.
    Poi se posso dire una cosa prettamente tecnica….ha la faccia di uno forte…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-13958142 - 1 settimana fa

      Ahahahahhahahaha

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. mpelleg_4 - 1 settimana fa

    Per favore non creiamoci troppe aspettative dopo aver visto questo giocatore solamente due volte . Oltretutto contro la CHAPE difronte a giocatori di poca qualità , cosa totalmente differente ieri sera dove ha dimostrato buone qualità ma con grosse amnesie palesate in alcune fasi di gioco . Nella speranza possa essere un giocatore importante per il Toro non esageriamo troppo in elogi aspettiamo di vederlo contro i marpioni del campionato Italiano. Se dovesse giocare titolare dopo 4-5 partite di campionato potremmo trarre le prime serie impressioni. Comunque Forza Toro e forza Bremer !!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 1 settimana fa

      D’accordo con te. Ha solo 21 anni. Senza vederlo lo hanno bollato come ripiego/brocco/scarto. Aspettiamo di vederlo con i marpione del campionato italiano. Intanto lo abbiamo ammirato contro i marpione vice campioni d’Europa ai quali ha concesso un colpo di testa all’84esimo per comprensibile calo di tensione generale. Intanto io mi sbilancio, questo è molto forte.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Ospunda - 1 settimana fa

      Infatti, si constata che certe qualità le ha, dopodiché deve dimostrare testa e applicazione nelle partite che contano.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. BeuoGranata03 - 1 settimana fa

    Diciamo che in un’amichevole precampionato un errore di questo tipo è più che accettabile, in particolare se compiuto nei minuti finali. Certo, speriamo che in campionato non lo faccia! Bravo Bremer!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. bertu62 - 1 settimana fa

    Spesso ci dimentichiamo, da tifosi che vorrebbero sempre la propria squadra vincesse o comunque giocasse al max, che gli allenatori in queste partite di pre-campionato hanno altro per la testa…
    Nello specifico ieri sera s’è visto come Mazzarri avesse in mente una formazione “tipo” ben definita, e che per mancanza di alcuni giocatori l’abbia dovuta “forzare”…..Mi riferisco ad esempio a Iago, che ha giocato in un ruolo che in realtà spetterebbe a Ljajic, mi riferisco a Baselli, che per evidenti problemi di forma ha giocato al posto di Lukic….Il 3-5-1-1 di ieri sera in realtà poi era più un 5-3-1-1, con i 2 esterni (Lollo e Berenguer) scesi sulla linea dei centrali, quasi per “provare” a vedere se la difesa reggeva contro un attacco ATOMICO (Salah MOSTRUOSO, se non avesse avuto l’infortunio in finale di CL avrebbe fatto un mondiale DA URLO, altro che!!), ed infatti dobbiamo riconoscere che ha tenuto anche MOLTO bene, visto e considerato che nel nostro campionato il Liverpool non gioca :-) !
    Bremer si è rivelato quanto meno all’altezza di Izzo se non ancora al livello di N’K, mentre Lollo come difensore puro sulla destra ha i limiti che conosciamo ma quando invece si propone in avanti, lascia il segno (assist per il Gallo), ancora da fare parecchia strada invece per Berenguer anche se non incontreremo più degli avversari al livello del Liverpool nel nostro campionato….
    Infine non credo che Mazzarri faccia dei complimenti a “vanvera”: se dice che è molto soddisfatto è perché in effetti lo è, avrà appunto avuto le risposte che si aspettava sul piano del gioco, dei meccanismi, degli schemi e dei vari moduli….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. PrivilegioGranata - 1 settimana fa

    Il rigore è inventato dall’arbitro perché Bremer entra in spinta fianco contro fianco.
    Sul terzo gol, difesa immobile Sirigu compreso, perché Shaquiri ha servito un babà per Sturridge. Ma non troveremo sempre cesellatori della palla contro di noi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SiculoGranataSempre - 1 settimana fa

      Babà che sa fare anche Ljajic e che spero gli si trovi un ruolo adeguato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy