Bologna-Torino: Poli e Verdi incidono più di Rincon e Falque

Bologna-Torino: Poli e Verdi incidono più di Rincon e Falque

Il confronto / Ecco gli esiti dei duelli proposti in avvicinamento a Bologna-Torino

7 commenti

E’ il momento, come sempre, di analizzare il risultato dei confronti tra giocatori che abbiamo proposto su queste colonne, in sede di avvicinamento a Bologna-Torino. I duelli proposti nel pre-partita erano quelli tra i centrocampisti Rincon e Poli e gli esterni Falque e Verdi, e hanno visto vincere in entrambe le circostanze i giocatori rossoblù, seppure per motivazioni diverse.

Tra Rincon e Poli a risultare più incisivo è stato il bolognese, tenendo ovviamente conto del fatto che il bolognese è partito titolare, mentre il venezuelano a sorpresa è rimasto in panchina per poi entrare nell’ultimo quarto d’ora di gara. Nello spezzone giocato, “El General” ha fatto bene, mettendo in mostra alcune buone giocate, ma Poli è stato in generale uno tra i migliori del Bologna per quantità e dinamismo, specie nel primo tempo, salvo poi calare alla distanza per stanchezza (Donadoni lo ha sostituito al 25′ della ripresa con Donsah).

Stesso esito anche per quanto riguarda l’altro duello, con il giocatore bolognese (Simone Verdi) a prevalere su quello granata (Falque). Il giocatore di Donadoni, tra l’altro ex di turno, ha giocato una buona partita, trovando l’assist vincente che ha portato alla rete di Di Francesco che ha sbloccato la partita. Qualità e velocità le doti principali di un giocatore cresciuto a dismisura nell’ultimo anno. Scialba, invece, la prestazione di Falque: di lui si ricorda solo un bel tiro al volo nella ripresa, bloccato da Mirante. Nell’ultima fase di gara, lo spagnolo del granata è salito di tono, ma non abbastanza per incidere sulla partita.

7 commenti

7 commenti

  1. sylber68 - 3 mesi fa

    Ma sti articoli chi cazzo li scrive? Ma li pagano? Spero che perlomeno non siano giornalisti!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Leo - 3 mesi fa

    Sono paragoni che non stanno né in cielo né in terra….si tratta di giocatori in ruoli diversi ed ai quali i rispettivi allenatori avevano dato compiti diversi e, per di più , con RINCON che ha giocato poco tempo (RINCON elogiato tra l’altro da RAMPANTI nella consueta intervista di Toronews). Fate piuttosto un paragone tra DONADONI e MIHAJLOVIC e tirate le somme…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sysma_558 - 3 mesi fa

      Completamente d’accordo, tra l’altro su Rincon (l’ho scritto domenica sera subito dopo la partita) come Rampanti mi è bastato vedere quel diagonale di 40 metri messo sulla scarpetta del nostro esterno (Zappa o Iago non ricordo) per capire di che giocatore si tratta…….altro che Acquah !!!!
      Speriamo si riconfermi quello di Genova e si prenda in mano la mediana del Toro…….così poi possiamo anche fare a meno del nostro mister scarso.
      FVCG

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. domenico66 - 3 mesi fa

    Certo che confrontare Poli e Rincon e non tenere conto del tempo giocato, 75 minuti il primo e 15 minuti il secondo, è veramente ridicolo. concordo con sysma_558.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. gae - 3 mesi fa

    …RincoN solo 10 minuti in campo quasi impossibile incidere …
    mi sa invece che chi ha scritto l’articolo è un pò RINCO.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. sysma_558 - 3 mesi fa

    Si in effetti anche Di Francesco è stato più incisivo di Baselli………ma che articoli scrivete ????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 3 mesi fa

      ah ah!!! vero… ci sarebbe anche da dire che una volta tanto, Padelli non ha fatto nessuna padellata!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy