Attento, Toro!

Attento, Toro!

di Valentino Della Casa

 

“Benvenuti in Serie B”. Questa frase lapidaria di Stefano Colantuono, dichiarata nel post partita di un brutto ma vittorioso Toro-Albinoleffe, dovrebbe rimanere stampata nella mente di tutti coloro che ruotano nell’universo granata (tifosi, giocatori, dirigenza), facendo ricordare come le insidie per questo campionato non…

di Valentino Della Casa

 

“Benvenuti in Serie B”. Questa frase lapidaria di Stefano Colantuono, dichiarata nel post partita di un brutto ma vittorioso Toro-Albinoleffe, dovrebbe rimanere stampata nella mente di tutti coloro che ruotano nell’universo granata (tifosi, giocatori, dirigenza), facendo ricordare come le insidie per questo campionato non nascano solo da squadre di alto livello, quanto anche (se non maggiormente) da team di bassa classifica.
 
E la Salernitana ne è un lampante esempio: la crisi di risultati della squadra non deve far illudere proprio nessuno, perché giocare a Salerno venerdì sera sarà tutt’altro che semplice.
Basti considerare i giocatori che fanno parte della formazione. Cozza, Caputo, Fava, Peccarisi, Polito sono sicuramente calciatori che hanno poco da invidiare a colleghi che giocano in squadre dal potenziale sicuramente maggiore.

In particolare ricorderei Ciccio Cozza, che fino all’anno scorso non sfigurava in serie A con la Reggina, lui, che in granata (inteso proprio quello del Toro, vista la poca differenza cromatica tra Torino, Salernitana e Reggina) ha anche vissuto un passato da calciatore alle prime armi. Fu infatti prelevato giovanissimo dal Vicenza ma poi subito rivenduto alla Lucchese, senza neanche permettergli di giocare una partita ufficiale, nel lontano 1995.

Ma la sua fortuna è stata alla Reggina, nella quale ha anche transitato, non senza lasciare traccia, un certo David Di Michele. Il capitano granata, in amaranto dal 2002 al 2004, ha disputato con l’attuale numero 77 salentino più di 50 partite, dimostrando tutto il suo valore e portando Cozza e compagni a due salvezze consecutive.

Insomma, un giocatore verso il quale i centrali difensivi del Toro dovranno prestare parecchia attenzione, onde evitare che le sue giocate possano diventare seriamente pericolose nel corso della partita, che vedrà sicuramente una Salernitana vogliosa di riscatto e alla ricerca dei primi punti nel suo campionato.
Benvenuti in Serie B, appunto.

(foto: M. Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Recupera Password

accettazione privacy