Ansaldi, ottimismo sui social ma niente Nazionale: e ha qualcosa da farsi perdonare

Ansaldi, ottimismo sui social ma niente Nazionale: e ha qualcosa da farsi perdonare

Focus On / Il terzino argentino è l’unico laterale difensivo che sta bene fisicamente e può ancora giocarsi delle chance in chiave Mondiale

di Marco Notaro,

Smaltita la brutta sconfitta contro la Roma, il Toro è tornato a lavorare per preparare l’imminente impegno di campionato contro la Fiorentina. La gara si giocherà allo Stadio Olimpico Grande Torino alle ore 15.00 di domenica pomeriggio. I granata sono chiamati a riscattarsi dopo aver perso gli ultimi tre match di campionato e per farlo dovranno ricominciare a vincere contro i toscani, in un momento del tutto particolare perchè orfani del loro capitano Davide Astori, deceduto dieci giorni fa a Udine. Il Toro, però, non si presenta all’appuntamento in perfette condizioni anche a causa dei molti acciacchi e infortuni.

LEGGI ANCHE: Torino, ripartenze sulle fasce e velocità in avanti: ecco come colpire la Viola

RISCATTO – Cristian Ansaldi è l’unico terzino che, in questo momento della stagione, è al 100% fisicamente. De Silvestri è rientrato solo oggi in gruppo dopo un problema muscolare all’inguine, Barreca ha giocato uno spezzone di gara contro la Roma domenica ed era al rientro sui campi da gioco – la sua ultima presenza risaliva alla gara casalinga del 2 dicembre contro l’Atalanta -, mentre Molinaro sta ancora recuperando dalla frattura alla testa del perone e sarà sicuramente fuori causa fino ad aprile.  “Andiamo avanti, lavorando verso il nostro obiettivo con allegria”. Il terzino, che sui social dispensa sempre messaggi all’insegna della positività e dell’ottimismo, ora deve mettersi alle spalle la deludente prova di Roma, che lo ha visto tra i peggiori in campo. Dalla sua parte aveva certamente un avversario che, in questo momento della stagione, è difficile da contenere quale Under. Nonostante sia stato in grado di gestirlo bene nel primo tempo, dopo esser passato sulla fascia destra a causa dell’infortunio di De Silvestri, il terzino sinistro ha commesso l’imperdonabile errore grazie al quale la Roma ha raddoppiato. Sul colpo di testa di Nainggolan diretto verso l’area di rigore si è addormentato e salendo in ritardo ha tenuto in gioco De Rossi, bravo poi a mettere in rete al volo.

SOGNO MONDIALE – Ansaldi si gioca anche nel finale di stagione la possibilità di andare al Mondiale in Russia. Sampaoli, infatti, aveva già convocato il giocatore a novembre per le amichevoli contro Russia e Nigeria ma ha scelto di tenerlo fuori dalla tornata di convocazioni per le amichevoli di marzo contro Spagna e Italia, anche a causa del recupero del terzino titolare, Acuna. Tuttavia, Ansaldi resta nell’orbita della Albiceleste e ora ha l’obbligo di provare a rendersi protagonista nell’ultimo quarto di campionato. L’ex Inter era stato uno dei migliori giocatori del girone di andata ed ha dovuto subire un’operazione chirurgica, nel mese di dicembre, per Sports Hernia. Ansaldi, che ha giocato 15 partite in campionato, collezionando 2 assist e 3 cartellini gialli, sarà sicuramente uno dei giocatori sui quali Mazzarri punterà di più in questo finale. Il tecnico livornese avrà bisogno di giocatori motivati, nonostante gli obiettivi prefissati appaiono ormai lontani, per capire da dove e con chi poter ripartire per la prossima stagione. L’ex Inter, arrivato dai nerazzurri in prestito biennale con obbligo di riscatto, ha la stima di Mazzarri e sarà probabilmente granata anche in futuro ma anche lui, oggi, ha degli obiettivi precisi: farsi perdonare dal Toro e provare a conquistare i Mondiali.

 

4 Commenta qui
  1. user-13693815 - 6 mesi fa

    Ma nn puoi andare in el con i 35enni cairo lo capisci si o no

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Simone - 6 mesi fa

    Qualcuno qui sosteneva che era 100 volte meglio di zappacosta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 6 mesi fa

      Non è meglio di Zappacosta, che comunque fa panchina fissa al Chelsea del prescritto allenatore.
      Con 30 milioni ne compri 3 meglio di Zappacosta che comunque prima della cessione molti qui sopra chiamavano Zappagobbo per denigrarlo.
      Certo i 30 milioni andavano spesi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 6 mesi fa

        Non c’è nessun dubbio che andassero spesi ed è uno dei motivi x cui sono tutti avvelenati con Cairo.
        (x la cronaca zappa ha fatto 10 presenze in PL e ieri ha giocato in Champions a Barcellona!)

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy