Acquah 5.5: fatica a brillare, ma la continuità non è di certo dalla sua

Acquah 5.5: fatica a brillare, ma la continuità non è di certo dalla sua

Il Pagellone di TN / Il ghanese non ha finora entusiasmato quest’anno, ma lo spazio per lui è stato esiguo. Adesso, spera in un maggiore impiego

di Federico Bosio,

Poche presenze, e quasi mai da titolare: quando in estate la sua conferma tra le fila del Torino era stata desiderata da Mihajlovic in persona, di certo Acquah non si aspettava un impiego così scarno. Eppure, al giro di boa, solo solamente nove i gettoni collezionati in questa Serie A ai quali vanno uniti i quattro in Coppa Italia: un bottino magro, che ha inevitabilmente condizionato anche la qualità delle prestazioni.

Se infatti anche nella passata stagione il centrocampista non partiva con i gradi di titolare indiscusso ma un comunque maggiore feeling con il terreno di gioco faceva in modo che risultasse pedina estremamente utile, ‘spaccando’ la partita e facendo la differenza da subentrato grazie ad un impatto fisico con ben pochi pari, in questa prima parte di campionato invece il ghanese ha offerto prestazioni decisamente meno lucide ed incisive rispetto al solito.

Chiaro, non si può parlare di una completa bocciatura: non si tratta di un giocatore che quando è sceso in campo ha sfigurato, deludendo. Ma nel complesso il livello delle prestazioni è stato inferiore a quanto ci si sarebbe potuto aspettare, e dunque il voto non può raggiungere una piena sufficienza. Senza ombra di dubbio essere impiegato con maggiore continuità avrebbe contribuito ad una valutazione più completa e soprattutto a performance di ben altro spessore da parte della mezzala, che davvero in rarissime occasioni ha finora avuto modo di mettersi in mostra, vedendosi relegato a scampoli di partita.

La speranza è che adesso, sotto la nuova guida tecnica, il vento cambi: un primo incoraggiante segnale è arrivato in ottica di calciomercato, con Mazzarri che vorrebbe valutare il giocatore e che dunque lo indirizzerebbe verso una permanenza all’ombra della Mole. Con questo cambio in panchina, Acquah può adesso puntare ad un maggiore impiego: e se il minutaggio crescerà, a beneficiarne sarà indubbiamente anche la qualità delle prestazioni offerte.

 AFRIYIE ACQUAH Serie A Coppa Italia
Presenze/minuti 9/374′ 4/324′
Cartellini gialli 3 0
Cartellini rossi 0 0
Gol  0 0
Assist  0 0
Voto 5.5
6 Commenta qui
  1. Forvecuor87 - 9 mesi fa

    Bravo ragazzo grande volontà grande fisico e grinta da vendere.
    Ma non gli chiedere Cross,verticalizzazioni, precisione zero proprio…..
    Quando la butta dentro è proprio un caso……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. maraton - 9 mesi fa

    è un mastino di centrocampo con forza fisica e dinamismo non indifferenti. se gli chiedi di costruire o di finalizzare sai già a cosa vai incontro.
    penso che mazzarri lo conosca molto bene, e se rimarrà a torino è perchè sa come e dove usarlo, altrimenti a dispetto dei “voglio restare” “non vado via”, ecc, ecc, si accaserà altrove.
    a me personalmente piace, però non bisogna pretendere da lui cose che non può dare, come non si può pretendere che baselli faccia l’acquah
    per me il voto è abbastanza giusto per quello che ha fatto vedere quest’anno: 5.5

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. FVCG'59 - 9 mesi fa

    Prima di darlo via, ci penserei bene… c’ero che se la contropartita è uno com’è Laxalt… beh, allora se ne deve parlare seriamente!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FVCG'59 - 9 mesi fa

      Certo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13659615 - 9 mesi fa

    Afriyie Vero Granata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. fabrizio - 9 mesi fa

    C’e’ da sperare che migliori giocando. Purtroppo con il solo fisico non vai tanto lontano…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy