Josef Martinez meglio di Ibrahimovic: è il capocannoniere nella Major League Soccer

Josef Martinez meglio di Ibrahimovic: è il capocannoniere nella Major League Soccer

La curiosità / Numeri straordinari per l’ex granata che è diventato protagonista in Nordamerica

di Marco De Rito,

Dopo le poco convincenti tre stagioni passate al Torino, Josef Martinez sembra aver trovato nella Major League Soccer la sua dimensione. Tra le fila dell’Atlanta United, nel campionato che comprende squadre di Stati Uniti e Canada, il giocatore è il capocannoniere della competizione.

Calciomercato, De Laurentiis: “Anche il Torino su Grassi. Ma in Italia hanno il braccino corto”

STATISTICHE STRAORDINARIE – Se è vero che la qualità del campionato è certamente minore rispetto a quello italiano, è anche vero che non era così scontato che l’ex granata diventasse il miglior, e per importante distacco, goleador in Nordamerica. Tra i suoi avversari c’era un certo Zlatan Ibrahimovic dei Los Angeles che ha segnato ben 10 gol in meno rispetto a Martinez classificandosi quarto nella classifica marcatori, dietro a Gyasi Zardes , B. Wright-Phillips – entrambi sono fermi a 13 segnature – e, per l’appunto, Martinez che ha messo a segno ben 22 reti dopo 22 giornate, una media di un gol a partita per il centravanti, che non ha mai saltato un match. Tra le altre statistiche interessanti del venezuelano, c’è da dire che ha segnato sei triplette dal suo approdo negli States. Superando il record di Stern John (1998) e Diego Serna (2000), ma con parecchie partite in meno.

IL RISCATTO DOPO LE DELUSIONI IN ITALIA – Al Torino l’attaccante non era riuscito a convincere, deludendo le aspettative. Arrivò nel 2014, all’età di 21 anni nell’anno del ritorno in Europa per i piemontesi e il suo esordio in maglia granata lo fece proprio nel match contro il Brommapojkarna. I numeri della sua esperienza all’ombra della Mole, parlano da soli: 76 presenze e sole 13 reti. Le occasioni le ha avute ma non è riuscito a sfruttarle e così il Torino nel febbraio 2017 decise di cederlo in MLS in prestito con obbligo di riscatto. La cifra che spese l’Atlanta United per riscattarlo fu di 4,5 milioni di euro. Un investimento di cui la società statunitense non è certo pentita.

16 Commenta qui
  1. iard68 - 5 mesi fa

    Con Ventura era molto molto giovane e non centrava la porta manco senza portiere. Poi geniovic lo ha fatto giocare ala destra… Insomma, non credo si sia perso un fenomeno, ma di sicuro, noi non lo abbiamo visto davvero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13746076 - 5 mesi fa

    Grande Josef, idolo….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Ospunda - 5 mesi fa

    È la sua dimensione, evidentemente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. wally - 5 mesi fa

    beh, io sono conteto per lui…la tecnica non gli mancava e ha sempre lavorato sodo…Bravo Josef…Complimenti…!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. prawn - 5 mesi fa

    Ibra ha 36 anni, la Svezia ha preferito giocare senza attaccanti piuttosto che portarselo in Russia, suvvia, possiamo fare confronti migiori…

    E cmq e’ un campionato scarso, difese scarse, chiaro si puo’ esaltare negli spazi con squadre che hanno allenatori che non fanno manco tattica.

    Sarebbe bello se avessimo una percentuale sui goals o sulla rivendita.

    #Bilancio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. TOROHM - 5 mesi fa

    è un campionato che non vale la nostra serie D o quasi.
    Il giocatore mi piaceva per l’impegno e la velocità ma sottoporta era un flop totale.Se marcato perde tutta la sua efficacia e nello stretto perde idee di gioco.Dubito che in Italia faccia più di 6/7 goal.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sempre_toro - 5 mesi fa

      Che comunque sono sempre molti di più del nostro fenomeno NIANG

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. granatadellabassa - 5 mesi fa

    È tutto un altro campionato però a Martinez non è stata data la possibilità di giocare con continuità: fare un anno in B avrebbe aiutato a capire se c’era la stoffa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. gianTORO - 5 mesi fa

    contento per lui…ma non credo che qui sarebbe mai diventato un bomber…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Vanni - 5 mesi fa

    Vabbeh Ibra è già pensionato. Nella MLS basta che uno sia più rapido di un bradipo ed è un fenomeno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. GlennGould - 5 mesi fa

    Ma cos’è, un articolo pesce d’aprile anticipato? Osannare un giocatore, capocannoniere di un campionato che equivale ad una mediobassa serie b italiana?
    Con dei tempi di gioco incredibilmente più bassi, un tatticismo che fa ridere ed un livello tecnico che non devo certo spiegare io, essere più bravi sottoporta e leggerissimamente più facile. Quando e se tornerà in un campionato decente, tornerà l’incredibile mangia gol di sempre.
    E non è che ci voglia un esperto di calcio per capirlo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Junior - 5 mesi fa

    È stato meglio cederlo, per lui e per noi. Una squadra che ambisce all EL non può permettersi di aspettare che un giocatore sbocci in tre anni. Il nostro campionato non fa per lui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Torello_621 - 5 mesi fa

    Eh sì, si vedeva che era un genio incompreso. Il prossimo anno vola in Premier e segna più di Kane.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. BeuoGranata03 - 5 mesi fa

    Non credo che abbia completamente deluso le aspettative in serie A, ha quasi sempre ben figurato, l’unica pecca era la mancante freddezza sottoporta.

    Beuo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. user-13758358 - 5 mesi fa

    Incredible
    mimmobg

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. user-13741039 - 5 mesi fa

    grandissima stronz*ta cederlo, ha reso male perché Ventura non gli dava continuità e perché Sinisa lo metteva ala destra che non era il suo ruolo, aveva potenzialità evidenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy