Un anno di Filadelfia: ma il nuovo Presidente della Fondazione manca ancora

Un anno di Filadelfia: ma il nuovo Presidente della Fondazione manca ancora

Un anno dopo l’inaugurazione e le dimissioni di Salvadori, annunciate e poi arrivate a luglio, la Fondazione Filadelfia aspetta ancora la nomina del Presidente da parte del Comune di Torino

di Silvio Luciani,

Nel giorno dell’anniversario del tempio granata, si tirano le prime somme su un’opera desiderata per anni da tutto il popolo granata. E bisogna amaramente ammettere che nonostante tutto, la verità è che lo Stadio Filadelfia è stato punto di aggregazione ma in misura inferiore rispetto a quanto tutti si aspettassero. Una delle cause è sicuramente l’incompiutezza dell’opera che necessita ancora della realizzazione del secondo e del terzo lotto, stando al progetto originario, e per questo non aiuta l’assenza di un Presidente con pieni poteri nell’organigramma della Fondazione. La vicenda si trascina da quando, a luglio, Cesare Salvadori, che aveva anticipato le proprie dimissioni ancora prima, si è dimesso ufficialmente una volta trovato l’accordo per l’affitto con il Torino FC. 

LEGGI – Il Filadelfia, la Casa del Toro non sfruttata abbastanza

LA SITUAZIONE – Nonostante la Fondazione sia stabile dal punto di vista gestionale ed economico, visto che il secondo lotto sarebbe già finanziabile, è ovvio che l’operato sia notevolmente rallentato dall’assenza di un Presidente con pieni poteri. La procedura per realizzare il secondo lotto è tutta da definire mentre per il terzo lotto non ci sono ancora i fondi. La nomina spetta al Comune di Torino che però non ha ancora provveduto: il bando per le candidature è stato chiuso il 16 aprile e ad oggi non ci sono ancora novità. Ciò fa pensare che le candidature non siano ritenute valide o in alternativa che l’ente stia tardando per motivi non precisati nel prendere la propria decisione. Nel frattempo c’è anche stata la querelle legata al Consigliere Comunale del Movimento 5 Stelle, Marco Chessa che solo dopo essere stato annunciato come nuovo Presidente della Fondazione, si è scoperto incompatibile e si è quindi ritirato. A questo punto, il CdA per approvare il bilancio per il 2017, che stava aspettando la nomina del Comune dovrebbe riunirsi comunque, con Serino Rampanti (vice-presidente della Fondazione) a fare le veci di un Presidente che, dopo un anno, non c’è.

4 Commenta qui
  1. CUORE GRANATA 44 - 5 mesi fa

    Ringrazio la Redazione per l’ articolo che mantiene viva l’attenzione su questo argomento.Ma anche la pazienza dovrebbe avere un limite! Come si può continuare a tollerare questo atteggiamento omissivo da parte del Comune? Torino Fc è nella Fondazione Filadelfia con la Fondazione Mamma Cairo e quindi lo stesso Cairo dovrebbe prendere posizione pubblicamente,gli “strumenti” non gli mancano di certo. Perché finora non l’ha fatto?Questa è la domanda delle domande!Teme forse di irritare la Sindaca gobba contigua alla oligarchia sabauda alla quale il Pres.evidentemente per opportunismo non intende pestare i piedi! Che a Cairo del Toro,della sua storia, delle sue radici e di noi tifosi importi molto poco o nulla è ormai acclarato tuttavia nella sua veste di Presidente dovrebbe avere almeno un sussulto di dignità e porre in essere un’iniziativa che abbia almeno una parvenza di granata.Proseguendo con il persistente silenzio da “convitato di pietra”sarebbe la conferma che non ha alcuna intenzione di completare “LA CASA” e continuare con Torino fc “canna al vento” provvisoria.Con queste premesse parlare di mercato, obiettivi o quant’altro è “oppio” per blandire la piazza. Questa Società,per come la vedo io,continuerà ad avere un anonimo presente prodromico alla sua lenta ma ineluttabile scomparsa.FVCG!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-1007904 - 5 mesi fa

    Se solo fosse successo ai cugini, il presidente ci sarebbe da mesi….grazie, come sempre, della considerazione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sempre_toro - 5 mesi fa

      Le istituzione sono GOBBE e sono i fatti a dirlo.

      Sperare che siano imparziali e si prodighino per il bene sportivo della città è pura utopia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Gud_74 - 5 mesi fa

    Grande efficienza da parte del comune!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy