Torino, 26 anni dopo: è il primo anniversario di Amsterdam senza Mondonico

Torino, 26 anni dopo: è il primo anniversario di Amsterdam senza Mondonico

Memorie granata / Il 13 maggio 1992 si infrangeva il sogno Coppa UEFA, con lo 0-0 sul campo dell’Ajax: fu la partita che consegnò alla storia il gesto della sedia

di Federico Bosio,

Sono passati 26 anni eppure il ricordo pare essere ancora vivido, la ferita non completamente rimarginata, la nostalgia pulsante: ventisei calendari sfogliati a ritroso per tornare a quel 13 maggio 1992 nel quale venne scritta una delle pagine più simbolicamente significative della storia del Torino. Uno di quegli eventi che porta ancora oggi con se quel senso di ingiustizia e di rammarico, ma al contempo quella passione sempre più profonda per questi colori. Ventisei anni fa i granata di Mondonico affrontavano l’Ajax di Bergkamp nella sfida valida per la finale di ritorno di Coppa UEFA, con gli ospiti che partivano in posizione svantaggiosa visto il 2-2 maturato all’andata tra le mura amiche. Il destino non volle tuttavia smuovere il risultato del ritorno, ed il match terminò a reti inviolate premiando, nel computo complessivo, gli olandesi.

Perchè si parla di destino? Perchè quella notte apparve davvero maledetta, e venne consegnata alla storia più che per il risultato finale, per il modo in cui maturò e per lo stoico carattere dei granata che cercarono in ogni modo, fino all’ultimo, di aggiudicarsi la partita: tre i legni colpiti, ai quali va aggiunto un episodio che divenne iconico. Mondonico, reclamando un calcio di rigore per intervento falloso ai danni di Cravero, sollevò al cielo una sedia in segno di protesta verso l’arbitro Petkovic che non sanzionò l’intervento: una decisione che cambiò inevitabilmente l’andamento e l’esito della sfida. E proprio oggi, a distanza di 26 anni, questo è il primo anniversario della finale ‘maledetta’ di Amsterdam che il popolo granata vive senza il Mondo: il tecnico che aveva permesso al Torino di sognare e sfiorare la storica vittoria, e che ci ha lasciati lo scorso 29 marzo. Il gesto della sedia, però, resterà per sempre immutabile ed indimenticato.

Di seguito il tabellino dell’incontro:

AJAX – TORINO 0-0
Ajax
: Menzo, Silooy, Blind, Jonk, De Boer, Winter, Kreek (all’80’ Vink), Alflen, Van’t Schip, Pettersson, Roy (al 65′ Van Loen). A disposizione: Van der Saar, Davids. Allenatore: Van Gaal.
Torino: Marchegiani, Mussi, Policano, Fusi, Benedetti, Cravero (al 56′ Sordo), Scifo (al 60′ Bresciani), Lentini, Casagrande, Martin Vazquez, Venturin. A disposizione: Di Fusco, Cois, Vieri. Allenatore: Mondonico.
Arbitro: Petrovic (Jugoslavia).
Marcatori: –
Spettatori: 42.000 circa.
Note: Ammoniti Casagrande, Silooy, Sordo, calci d’angolo 9-2 per l’Ajax. L’Ajax si aggiudica la Coppa Uefa in virtù dei gol segnati in trasferta.

1 Commenta qui
  1. Enrigab - 3 mesi fa

    leggendo la formazione di quella storica partita e il suo leggendario allenatore,dico ai fratelli granata guardate cosa abbiamo oggi chi rappresenta in campo.
    meditate e speriamo che il presidente faccia un esame di coscienza per ridarci
    la gioia perduta da troppo tempo.
    Auguri

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy