Martino, dai titoli con la Primavera all’addio al calcio: “Il mio ginocchio non regge”

Martino, dai titoli con la Primavera all’addio al calcio: “Il mio ginocchio non regge”

Mondo Granata / Vincitore di Scudetto e Supercoppa Primavera, l’attaccante si è ritirato a soli vent’anni

di Alberto Giulini,
Martino, Primavera, Supercoppa

Vincitore con la Primavera granata di Scudetto e Supercoppa Italiana, Massimo Martino ha comunicato ieri il proprio addio al calcio giocato. Classe 1997, l’attaccante si è dovuto fermare per un problema al ginocchio che lo ha tormentato dai tempi della Primavera. Il 14 novembre del 2015, proprio il giorno in cui i granata hanno alzato al cielo la Supercoppa, è iniziato infatti il calvario di Martino. Entrato in campo al 46′ al posto di Debeljuh, Massimo ha dovuto abbandonare il terreno di gioco all’86’, vittima della rottura di crociato e menisco. Un infortunio serio per un calciatore, che comporta un lungo stop e, in molti casi, anche ricadute. E così è stato per Massimo che, nonostante tre rotture del crociato, ha continuato a lavorare sempre di più per coronare il sogno di diventare un calciatore professionista. Il grandissimo atteggiamento non è stato però sufficiente, perché il ginocchio dell’attaccante non è più in grado di reggere a certi livelli, come ci ha raccontato lui stesso.

GLI INFORTUNI – “Dopo l’infortunio al crociato ed al menisco in finale di supercoppa con la Primavera non sono riuscito a rientrare per le Final Eight: mi son rotto il menisco il giorno prima di partire per le finali. La stagione successiva (2016-2017) sono andato al Cuneo, in Serie D, e ad ottobre sono rientrato segnando all’esordio, ma a dicembre mi sono rotto il crociato anteriore per la terza volta. Io ho terminato la stagione e la squadra ha vinto il campionato. L’ultimo anno (2017-2018) mi hanno riconfermato a Cuneo, in Serie C: ad inizio anno sembrava che tutto filasse liscio, con l’esordio tra i professionisti. Il dolore però non passava: continuavo ad allenarmi e giocare con il male al ginocchio. Sono iniziati i problemi fisici e a gennaio è arrivato un altro piccolo infortunio al ginocchio: non sono più rientrato, perché il male non passava e non riuscivo nemmeno più a correre. È andata così fino alla fine dell’anno, quando la squadra ha conquistato la salvezza”.

Under 21, Slovacchia-Italia 3-0: azzurrini non pervenuti, ma Parigini si salva

LA DECISIONE – “A quel punto ho iniziato a farmi visitare il ginocchio da vari ortopedici e tutti arrivavano ad una conclusione comune: a questi livelli il mio ginocchio non reggeva più e, se avessi continuato, avrei rischiato a breve di dover ricorrere ad una protesi. Ecco dunque la decisione di smettere. Purtroppo è stato durissimo il primo periodo dopo aver ricevuto la notizia, perché ci credevo molto e ho sempre lavorato tanto, ma poi ho realizzato ed ho capito quanto io sia stato fortunato nella mia breve carriera a raggiungere obiettivi che tanti bambini sognano. Tanti bambini di fede granata come me sognano di indossare la maglia del Torino da grandi ed io ci sono riuscito: per questo mi reputo un ragazzo molto molto fortunato. Mi reputo fortunato per aver conosciuto persone speciali che sono diventati amici, a partire dai calciatori miei coetanei fino ai “senatori” delle varie squadre, dai fisioterapisti fino ai dirigenti”. Massimo, come è giusto che sia, preferisce ora mettere in primo piano la salute: ed ora si aprono nuove strade.

21 Commenta qui
  1. peter1 - 2 mesi fa

    Sinceri auguri per un futuro in cui possa trovare fuori dal campo quella felicità e realizzazione di te stesso negata, o solo parzialmente assaporata, sul prato verde.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-14003131 - 2 mesi fa

    Purtroppo la storia del calcio granata e non solo e’ piena di storie come questa. Auguri ragazzo e porta sempre il Toro nel cuore. Buona fortuna per tutto FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Granata - 2 mesi fa

    Martino, tu sei l’esempio pratico che dal Toro escono tutti Uomini !!! L’uomo viene prima del calciatore e tu lo sei e lo sarai in tutti gli aspetti della vita. Che Dio ti benedica

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Michele Nicastri - 2 mesi fa

    In bocca al lupo Massimo, pur non nel calcio, ti auguro che tu possa avere in un altro campo la grande opportunità di fare di una tua passione il tuo lavoro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Madama_granata - 2 mesi fa

    Abbiamo scritto in 12, x una volta tutti concordi a sostenere Martino e ad augurargli ogni bene x il suo futuro.
    Ci sono alcuni DISSENSI, dove 2, dove 4: vorrei proprio sapere CHI SONO COSTORO, vorrei che avessero il coraggio di palesarsi, di scrivere e di firmarsi!
    Accetto e ho sempre accettato ogni tipo di critica, e ne ho fatte molte, ma questa volta, come penso tutti voi, sono veramente INDIGNATA!!
    CHI SAREBBERO COLORO CHE AUGURANO MALE E FALLIMENTI AL NOSTRO RAGAZZO? CHE PERSONE (se così si possono chiamare) SONO?
    VERGOGNA!!!
    RIBADISCO:FORZA MARTINO, VAI SEMPRE A TESTA ALTA E NON MOLLARE MAI! SEI UN FIGLIO DELLA MARATONA, QUINDI UN NOSTRO FIGLIO, SIINE ORGIGLIOSO! ANCORA AUGURI X LA TUA VITA E IL TUO FUTURO!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 2 mesi fa

      Ci sono persone che si vantano di scrivere qui per istigare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. gianTORO - 2 mesi fa

        più che istigare a me stimolano…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Akatoro - 2 mesi fa

      I soliti 4 gobbi… Ma a noi che ce ne frega?
      Pensa che vita e che esseri squallidi sono per dissentire agli auguri fatti a un ragazzo di 20 anni. Io personalmente auguro il meglio a tutti i ragazzi come Massimo, qualsiasi maglia indossino

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. CUORE GRANATA 44 - 2 mesi fa

    Nei post degli altri fratelli e sorelle di virus è già stato detto tutto.A quell’età vi è ancora il tempo per scegliere altri percorsi di vita, tuttavia sarebbe molto bello se la Società gli proponesse di rimanere nell’ambiente.Auguri Massimo!!FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Kieft - 2 mesi fa

    Wim kieft, alvise zago, Marco sinigaglia , Massimo Martino campioni di sfortuna !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gianTORO - 2 mesi fa

      anche tale Longo ai tempi di Moggi…stessa sfortunata sorte…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Akatoro - 2 mesi fa

    Tanti tanti auguri di una vita felice e ricca di soddisfazioni. È stato un onore vederti con la maglia granata. Io sono tardo in queste cose, ma proporrei, a chi è capace, di mettere su una petizione, o raccolta firme, affinché il Toro ti tenga in società, magari allenando i nostri bimbi, i quali avrebbero una grande opportunità di imparare tanto da te, sia a livello sportivo che, soprattutto, a livello umano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. granatadellabassa - 2 mesi fa

    In bocca al lupo per tutto!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. robertozanabon_821 - 2 mesi fa

    Auguri ragazzo. Sei giovane e per fortuna non c’è solo il calcio. Dispiace rinunciare a una passione, ma ti auguro di incontrarne tante altre e che ti riempiano il cuore di gioia. Una c’è già: sempre Forza Toro !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. bertu62 - 2 mesi fa

    Ciao Massimo! Ricordo anch’io quella partita, l’infortunio, i festeggiamenti col resto della squadra sul podio con le stampelle ed il ginocchio fasciato, la tua gioia ed il tuo sorriso che anche il quel momento avevano il sopravvento sul destino. Come hai già capito nonostante i tuoi 20anni, la vita alle volte ha in serbo per Te delle “avventure” che mai avresti pensato di dover affrontare: vai e vivila appieno, completamente, col sorriso e la gioia che ti ha accompagnato in questi ultimi anni….Magari rimarrai nell’ambiente (come si sul dire…) o magari no, non importa, l’importante è che qualsiasi cosa Tu farai la farai con entusiasmo e con gratificazione!
    FV♥G!!! SEMPRE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. rik - 2 mesi fa

    Che lezione di vita da un ventenne!!!
    non diventerai un calciatore professionista ma la tua esperienza ti sta già aiutando a diventare un uomo maturo.
    Mi ricordo la finale in cui hai giocato.
    Come già detto da altri sarebbe bello che il Toro non ti abbandonasse e ti desse la possibilità di far capire ai ragazzi più giovani cosa vivono.
    In ogni caso in bocca al lupo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. alnaean - 2 mesi fa

    In bocca al lupo ragazzo!
    con affetto da un tifoso del Toro e quindi anche tuo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Madama_granata - 2 mesi fa

    Un giovane maturo, serio ed onesto, che, con le sue assennate dichiarazioni, ha adombrato i vergognosi comportamenti dei nazionali danesi!
    Se leggerai (mi permetto di darti del tu xché potrei essere tua nonna!), sappi che con le tue parole hai dato a tanti vecchietti come me la fiducia e la speranza che qualcosa di buono, nonostante tutto, fiorisca ancora nell’animo di parte della gioventù di oggi.
    Auguri infiniti affinché tu possa “fare goal”, farne tanti, di goal, nella tua vita di domani,in qualsiasi campo vorrai cimentarti, dribblando sempre tutto ciò che di marcio e di sporco e di disonesto ti si presenterà dinnanzi!
    Purtroppo il tuo ginocchio ha ceduto, ma, come hai detto tu, sei fortunato xché, a differenza di tanti con le ginocchia salde, non hanno ceduto la tua mente, il tuo animo, il tuo spirito.
    Auguri,tanti e belli, affinché ogni tuo sogno, d’ora in poi, si realizzi:te lo meriti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. user-11866560 - 2 mesi fa

    Grande Massimo!
    Spero che la società si ricordi di te e che tu possa tornare a casa, magari per insegnare ai bambini quello che di bello e di brutto la tua carriera ti ha offerto. Aiuterebbe a farli diventare uomini migliori.

    In bocca al lupo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. ALESSANDRO 69 - 2 mesi fa

    Tantissimi auguri per il prosieguo della vita, ha detto cose bellissime che dimostrano un intelligenza non comune. Spesso molti cosiddetta professionisti dimenticano completamente quanti ” Massimo Martino ” esistono in questo mondo…..Nonostante tutto lui si reputa fortunato..Chapeau….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. user-13726000 - 2 mesi fa

    In bocca al lupo!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy