Il Grande Torino, una storia senza confini: ecco un libro in Olanda e Belgio

Il Grande Torino, una storia senza confini: ecco un libro in Olanda e Belgio

Mondo Granata / Dall’Olanda “Onsterfelijk Torino”: un libro sul Grande Torino e la tragedia di Superga, oggi al 69° anniversario. Gli Invincibili non hanno confini e questo libro lo dimostra

di Redazione tvvarna

Quella del Grande Torino è davvero una storia senza confini: la leggendaria squadra perita tragicamente 69 anni fa suscita da sempre le emozioni e la commozione di tifosi provenienti da tutto il globo. Lo conferma l’autore italo-olandese Roberto Pennino, appassionatosi nel 1999 alle vicende degli invincibili e ora autore di un nuovo libro sulla storica tragedia di Superga. Onsterfelijk Torino (“Il Torino Immortale”) descrive l’ascesa e la fine di una macchina calcistica ben oleata che solo la sorte è riuscita a fermare. Il 4 maggio 1949, un aereo si schianta contro la collina di Superga, appena fuori la città di Torino. Non ci sono superstiti. Le vittime sono i giocatori stellari dell’AC Torino al ritorno da una partita amichevole a Lisbona contro il Benfica. La squadra del Torino, il Barcellona degli Anni ’40, viene cancellata in un istante. Superga 1949 è il più grande disastro della storia calcistica italiana e forse della storia sportiva di tutto il mondo. Roberto Pennino (1971, padre italiano, madre olandese) va oltre rispetto ad altri e studia la tragedia da anni. Ha pubblicato sull’argomento in vari media e ha scritto la storia di copertina del libro Voetbalhelden sterven niet (“Gli eroi del calcio non muoiono mai”). Se la maggior parte dei libri su questa invincibile squadra si concludono con la tragedia del 1949, Onsterfelijk Torino va oltre. Dopo i funerali dei giocatori mancano 4 partite alla fine del campionato. Vengono chiamati in causa i giocatori della squadra primavera: adolescenti che dopo la perdita dei loro eroi ora devono misurarsi al livello più alto. Nel libro di Pennino quei ragazzi raccontano la loro commovente storia, così come parenti, amici e colleghi delle vittime. Pennino ha intervistato, tra gli altri, Sandro Mazzola e Bill Lievesley. Da quelle conversazioni e dalla sua passione sconfinata per il calcio italiano, è nato un avvincente libro storico-calcistico, che fa capire che la sorte colpisce non solo i diretti interessati, ma che a volte ha ripercussioni anche per le generazioni a venire. Quelle conversazioni sono il motivo per cui Onsterfelijk Torino esce circa un anno dopo la data originariamente annunciata. Anche se parla di un evento di 70 anni fa, il libro è, pertanto, molto attuale.

0 Commenta qui

Recupera Password

accettazione privacy