Filadelfia, il comunicato: da domani agibilità temporanea

Filadelfia, il comunicato: da domani agibilità temporanea

La decisione / La Commissione comunale di Vigilanza ha comunicato che tra un mese sarà data l’agibilità definitiva

6 commenti

Lo stadio Filadelfia da domani sarà reso agibile per il pubblico. Dopo il sopralluogo della Commissione comunale di Vigilanza si è optato per questa strada. E’ una decisione temporanea in vista di ulteriori lavori, che si effettueranno entro un mese, per decretare la definitiva agibilità dell’impianto. Ecco il comunicato della Città di Torino:

Il sopralluogo della Commissione comunale di Vigilanza al Filadelfia

“In data odierna si è svolto il sopralluogo già programmato presso lo stadio Filadelfia della commissione comunale di vigilanza. Domani verrà rilasciato il nullaosta provvisorio di agibilità e fra 30 giorni, ultimati alcuni piccoli interventi di natura tecnica, quello definitivo”.

LEGGI: Filadelfia, i tifosi non ci stanno: “Tante parole, adesso basta”

6 commenti

6 commenti

  1. Maroso - 2 mesi fa

    Francamente non mi spiego alcune cose: 1) come mai il Direttore Lavori nel corso dell’ esecuzione del Filadelfia non abbia controllato l’ Esame Progetto consegnato per legge ai VVF di GTorino
    2)il Comune non abbia fatto un sopralluogo con Esperti prima della fine dei lavori per concedere l’ agibilità al Filadelfia prima dell’ Inaugurazione. Credo che P.za S.Carlo centri poco per i VVF in quanto devono attenersi a precise disposizioni legislative in vigoee da tempo, ormai che non sto qui ad elencare per non tediare i lettori. Condivido, come esperto di sicurezza antioncendio, la prudenza degli amministratori e dei VVF . Meglio qualche giorno senza Filadelfia, che qualche incidente. Per esempio, non conosco le opere di adegiuamento prescritte dai VVF, ma sicuramente le gradinate della tribuna senza parapetti intermedi e mancorrenti erano, a mio avviso, molto pericolose. Quindi invito tutti a non fare della facile demagogia, ma di aver fiducia nelle verifiche degli orgnai di Vigilanza a tutela dell’ incolumità di tutti. Le parole possono essere troppe, ma è alla sostanza che occorre Saluti a tutti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. CUORE GRANATA 44 - 2 mesi fa

    Stiamo assistendo ad una situazione dai contorni “kafkiani” determinata in parte dalla sindrome ” P.za San Carlo”. In ogni caso il rilascio del nulla osta provvisorio di agibilità che, si spera, verrà sostituito da quello definitivo tra 30 giorni rappresenta il “minimo sindacale” rispetto ad un adempimento che si sta solo ora perfezionando a distanza di 6 mesi dall’apertura. Mi pare che le responsabilità siano molteplici ma come sempre difficilmente individuabili per lo “scarica barile” che in tali casi è di prammatica. Personalmente però sposterei l’attenzione su taluni adempimenti successivi ed in primo luogo che, da parte del Comune, venga indicato il nominativo del nuovo Presidente della Fondazione. Questo passaggio di profilo amm.vo e di competenza degli Uffici ove si ricorra, per l’individuazione, ad un “Pubblico Bando” di ricerca ha ovviamente le sue tempistiche ma E’ FONDAMENTALE che l’Amm. VIGILI a che tutto avvenga senza ingiustificabili perdite di tempo. E’ fondamentale che la Fondazione ricomponga il plenum affinché possa senza indugi ulteriori procedere alla messa a punto del progetto del 2 lotto,con finanziamento a carico del Torino FC, e del relativo appalto.Parimenti, se come pare tra canone locazione impianto e quant’altro, vi sono anche le risorse occorrenti per finanziare con apposito mutuo il 3 lotto, per tutte le parti in causa l’imperativo categorico dovrebbe essere “NESSUN DORMA!” compreso Mecu Beccaria che, secondo certa scuola di pensiero pare essere un” Flaneur di successo”. Tale imperativo è pure estensibile alla Circoscrizione competente al rilascio dei vari nullaosta e pareri relativi alla consegna dell’area al Torino FC per il Robaldo. Su questi temi non “sportivi” in senso stretto sono già intervenuto e quindi la mia insistenza potrebbe essere giudicata una noiosa pedanteria specie dai “fratelli di virus” più giovani maggiormente interessati alle contingenti questioni relative alla squadra, ma ritengo invece che interessino in particolare quei”fratelli di virus” “diversamente giovani” come me che hanno respirato l’atmosfera del “vero Fila” e che magari desidererebbero, in tempi brevi, vedere “Casa Toro” finalmente completata! Siamo inguaribili romantici,gli ” ultimi mohicani” testimoni di un calcio che non esiste più! Ritengo quindi necessario che i media,compreso TN, non abbassino la guardia su questi temi facendo un pressing costante.FVCG!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. [email protected] - 2 mesi fa

    per l’agibilità totale bisogna andare armati di bastoni sotto il comune tirare giù la sindaca e portarla al filadelfia con l’incaricato del comune che sta nel direttorio della fondazione e poi picchiarli fino a quando non firmano l’agibilità stessa totale e la smettono di prendere per il culo i tifosi del toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Golfo - 2 mesi fa

      :) :) :) pesante, ma bella questa :) :) :)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. FVCG'59 - 2 mesi fa

    Dopo il caos di P.za San Carlo, ora gli ispettori sono diventati rigorosi, puntigliosi e ligi al dovere! Come sempre accade, chi arriva dopo i disastri precedenti (gobbi & c.) paga per tutti gli errori fatti: se prima chiudevano non uno, ma due occhi, adesso vanno a controllare anche i tombini…
    Quello che fa incazzare non è l’applicazione corretta e doverosa di leggi e regolamenti, ci mancherebbe, ma il modo integralista e senza la minima flessibilità degli stessi: si passa sempre dal “va tutto bene” e nessun controllo, (per i gobbi, costato ben 1425 feriti e una povera signora morta) a controllare anche i fili d’erba se sono a norma o meno!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. BACIGALUPO1967 - 2 mesi fa

    Solita cosa all’italiana…
    O è agibile o non lo è.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy