13 maggio 1992, Ajax-Torino 0-0: la notte di Amsterdam grida ancora vendetta

13 maggio 1992, Ajax-Torino 0-0: la notte di Amsterdam grida ancora vendetta

Memorie granata / Il 2-2 dell’andata condanna i granata per la regola dei gol in trasferta. Il sogno di una città si spegne contro il destino

di Redazione tvvarna

Un’altra delle grandi notti che ha scavato un solco profondo nella storia del Torino. L’ha fatto, come il destino granata ha ormai insegnato a sopportare, attraverso le grandi lacrime di chi aveva creduto davvero di poter vincere in casa dell’Ajax dopo un 2-2 all’andata al Delle Alpi che aveva costretto i granata ad una vera e propria impresa.

Fu un’impresa che non si concretizzò, ma si infranse sui celeberrimi tre pali colpiti da Casagrande, Mussi e Sordo, simboli inevitabili dell’ennesima beffa di una sorte annoiata, divertita a illudere e poi mortificare le speranze ed i sogni di un intero popolo – quello granata – che così lontano in Europa mai c’era arrivato.

E come se non bastasse, a segnare ulteriormente quell’identità arrivarono parole e gesti che racchiudono in sé tutto ciò che di magnifico e terribile il Toro come nessun altro porta con sé: la sedia alzata da Mondonico, dopo che l’arbitro non ebbe fischiato un rigore a Cravero, eterno gesto di romantica ribellione al fato, e le parole di Cravero, dipinte da delusione e scoraggiamento: “Siamo una squadra maledetta”.

Mai più il Toro si sarebbe neanche avvicinato a quei risultati. Per questo il rammarico di quella partita e la consapevolezza di essere arrivato a tre legni dalla Coppa UEFA vive ancora oggi, sotto la forma di una nostalgia vagamente ingiallita ma per sempre ormai parte del patrimonio genetico granata.

AJAX – TORINO 0-0
Ajax
: Menzo, Silooy, Blind, Jonk, De Boer, Winter, Kreek (all’80’ Vink), Alflen, Van’t Schip, Pettersson, Roy (al 65′ Van Loen). A disposizione: Van der Saar, Davids. Allenatore: Van Gaal.
Torino: Marchegiani, Mussi, Policano, Fusi, Benedetti, Cravero (al 56′ Sordo), Scifo (al 60′ Bresciani), Lentini, Casagrande, Martin Vazquez, Venturin. A disposizione: Di Fusco, Cois, Vieri. Allenatore: Mondonico.
Arbitro: Petrovic (Jugoslavia).
Marcatori: –
Spettatori: 42.000 circa.
Note: Ammoniti Casagrande, Silooy, Sordo, calci d’angolo 9-2 per l’Ajax. L’Ajax si aggiudica la Coppa Uefa in virtù dei gol segnati in trasferta.

6 Commenta qui
  1. LeoJunior - 7 giorni fa

    in realtà mezza vendetta è stata fatta: Ajiax – Tottenham 2-3 all’ultimo secondo e palo dell’Ajax …. la seconda metà tocca a noi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-14013284 - 7 giorni fa

    simenem71… non essere gentile con i pregiudicati letterari…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-14013284 - 7 giorni fa

    va a caghé a Vineuv….

    Grande Waffa A te

    Da come ti proponi GWA, devi essere un killer letterario della ‘ndrangheta, quella che tira i fili della cosca bianconera di Torino…. occhio.. sta arrivando la Polizia, nasconditi nelle fogne, lì sarai irriconoscibile…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. simenem71 - 7 giorni fa

    mi sembri un po’ ingeneroso .. e, per la cronaca, Policano fu espulso per quel fallo, che fu un fallo di frustrazione perché un loro giocatore perdeva tempo nel finale… non giustificabile certamente, ma chi ha fatto sport sa che a volte ti si chiude la vena….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. GWA - 1 settimana fa

    Per la cronaca, il rigore non c’era, in compenso c’era l’espulsione di un paio dei nostri, compreso quel macellaio assassino schifoso di Policano che ha spaccato il braccio volontariamente a un loro giocatore. Suvvia, siamo oggettivi, basta vivere di ricordi distorti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ACT1906 - 5 giorni fa

      Sei solo un gobbo di merda
      Roby POLICANO IDOLO
      FORZA TORO!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy