Champions League, l’Aek di Boyè si qualifica ai gironi. Lui è fermo ai box

Champions League, l’Aek di Boyè si qualifica ai gironi. Lui è fermo ai box

Italia Granata / L’attaccante argentino potrà sfruttare la massima vetrina continentale, ma è fermo da settimane per un infortunio all’addome

di Redazione tvvarna

Ci sarà anche l’Aek Atene di Lucas Boyé nella prossima fase a gironi della Champions League. Nell’economia dell’incontro pesa il 2-1 incassato nel match d’andata in Ungheria dal Vidi, che dovrà rimandare ancora una volta l’appuntamento principale con l’Europa che conta. Allo Spyros Louis finisce 1-1 e l’Aek, imbattuto in casa in gare internazionali da 8 incontri, stacca il pass per quella fase a gironi che mancava dall’edizione 2006/07. La squadra di Ouzounidis, orfana di Boyé ancora alle prese con un infortunio all’addome riportato ad inizio agosto, parte bene e si porta in vantaggio al 47′ con un calcio di rigore trasformato da Mantalos. Nel secondo tempo però emerge l’orgoglio del Vidi, che prima trova il pari con Nego e poi fa rabbrividire lo Spyrous Louis con le iniziative Lazovic. L’1-1 finale premia i greci che però al momento del triplice fischio perdono la testa: a match concluso Livaja sferra un calcio in pieno petto a un avversario e viene espulso dal direttore di gara. Si prospetta una pesante squalifica per l’ex Inter, con Boyé che potrebbe approfittarne con l’obiettivo di esordire in Champions League.

AEK ATENE-VIDI 1-1
47′ rig. Mantalos (A) 57′ Nego (V)

Aek Atene (4-2-3-1): Barkas; Bakakis, Oikonomou, Lampropoulous, Hult; Galanopoulos, Simoes; Klonaridis (62′ Ponce), Mantalos (89′ Cosic), Lopes; Livaja (84′ Alef). All. Ouzounidis

Vidi (4-3-1-2): Kovacsik; Fiola, Juhasz, Vinicius, Stopira; Nego, Hadzic, Nikolov (46′ Patkai); Kovacs; Lazovic, M. Scepovic. All. Nikolic

1 Commenta qui
  1. prawn - 2 mesi fa

    mal di pancia

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy