Crotone-Torino, Nicola: “Io allenatore del Toro in futuro? Magari”

Crotone-Torino, Nicola: “Io allenatore del Toro in futuro? Magari”

Interviste / L’allenatore dei pitagorici: “Io ho ancora nel cuore la promozione del 2006 e Cairo con me è sempre stato un signore”

9 commenti

Crotone-Torino è ormai alle porte e, a tre giorni di distanza dal match dell’Ezio Scida, i protagonisti stanno già entrando in clima partita. Per comprendere e descrivere al meglio l’aria che si respira in quel di Crotone, il tecnico pitagorico Davide Nicola ha parlato così in un intervista rilasciata ai principali quotidiani Nazionali. “Tatticamente siamo dei camaleonti – ha esordito l’ex granata – dobbiamo farlo per adattarci all’avversario e cercare di fregarlo. E in questa stagione dovremo diventare ancor più camaleonti, visto che tra noi e quasi tutti gli avversari c’è un gap”. L’obiettivo è sempre la salvezza, la stessa conquistata in extremis lo scorso campionato e valsa a Nicola un personalissimo ‘Giro d’Italia’ in bicicletta conclusosi proprio a Torino, al Filadelfia. “La salvezza? Già sappiamo che la nostra battaglia durerà tutto l’anno. L’ho subito detto ai giocatori. Alla salvezza ci arrivi senza mai illuderti o deprimerti. Ecco quale dovrà essere la nostra forza».

Una trasferta ostica per il Torino, che andrà all’Ezio Scida senza l’infortunato Belotti: “Belotti è un ottimo attaccante, ma il Torino ha la possibilità di sopperire a qualsiasi assenza. E poi, quando manca un punto di riferimento, spesso si scoprono altre risorse, in panchina”. Nicola si troverà di fronte proprio il Torino, la squadra in cui ha militato in passato e in cui ha lasciato un pezzo di cuore: “Io allenatore del Toro in futuro? Sono sincero, mi auguro di poter allenarlo, un giorno. Ne sarei estremamente lusingato. Ho ancora nel cuore la promozione del 2006. Ora però c’è Mihajlovic che stimo molto. È un ottimo allenatore. Ha carisma, fa giocar bene le squadre, il Toro con lui ha una guida forte”.

9 commenti

9 commenti

  1. Alberto Fava - 24 ore fa

    Hahaha Nicola meglio che rimani dove sei.
    Qui i su TN i beccamorti hanno sempre la pala in mano e spalano spalano spalano.
    Cairo, Ventura, Petrachi, Mihailovich, Vives, Padelli, Molinaro, Niang, De Silvestro, Masiello , ecc,
    Non vorrai diventare il prossimo ?
    Questi non vedono l’ora !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. tifosoperdavvero - 1 settimana fa

    Grazie Nicola… Quando avremo bisogno di salvarci ti chiameremo e sarai sicuramente bravo ad aiutarci. Ma se devo cambiare l’attuale mister ne voglio uno che abbia più esperienza,più bravura documentata da traguardi raggiunti in altre esperienze. Non basta essere andato in bici al Filadelfia per dire di essere bravo!Fatti le ossa qualche anno e poi vediamo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. blackmapan_765 - 1 settimana fa

    Ambizione zero. Risparmio massimo. Con Voi Cairo va a nozze. Certi ragionamenti non li fa neppure un tifoso del Chievo. Sempre più Cairese sempre meno Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Athletic - 1 settimana fa

    Mi sembra sia un bravo allenatore, col Crotone l’anno scorso ha ottenuto un risultato del tutto inaspettato, e credo sia pronto alla fine di quest’anno per il salto in una squadra più importante. Se venisse al Toro, sarei contento.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. magnetic00 - 1 settimana fa

    magari averlo tra noi, valido come allenatore e come uomo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Gud_74 - 1 settimana fa

    Io invece spero al massimo di vederlo tra 2 di anni, perchè significherebbe che essere andati in Europa :-)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. alètoro - 1 settimana fa

    Lo vedo bene sulla panchina del TORO e credo che questa eventualità possa accadere già il prossimo anno nella malaugurata ipotesi che il TORO non centra l’obiettivo stagionale prefissato della qualificazione alla Europa League della prossima stagione.
    La stagione scorsa Nicola è stato il primo assoluto artefice della “miracolosa” salvezza del Crotone ed , essendo un personaggio tanto bravo quanto umile, al contrario del tecnico serbo assolutamente presuntuoso, si candida come autentico “Cuore TORO” sulla panchina granata in un futuro, auspico, non troppo lontano …
    Grande Nicola, piemontese doc e vero tifoso del TORO, il cui messaggio d’amore verso i nostri colori ha già dato prova a tutti i tifosi granata e alla stessa Società.
    Infatti esso è documentato l’estate scorsa nella conclusione del suo “tour” in bicicletta il cui arrivo accadde proprio nel mitico Filadelfia.
    Credo davvero che si sia trattato di un reale e inequivocabile atto d’amore nei confronti del TORO.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Pimpa - 1 settimana fa

    Non posso esprimere un giudizio fondato su di lui,ma chiunque è migliore di quello che strapaghiamo senza avere niente in cambio,o meglio,solo danni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. osvi - 1 settimana fa

    Mi auguro avvenga al prossimo anno,anche se lo vorrei gia’ da ora,ma mancano i giocatori adatti

    ad un gioco aggiornato, tecnico si ma anche fisico,eta’ massima 32 anni e solo 2 in rosa,

    disponibili alla corsa in aiuto reciproco,validi e abili nelle due fasi di gioco,disponibili

    di testa e di cuore.A Nicola la scelta di giocatori per dare vita a una squadra tosta e

    agonisticamente indomabile mai rassegnata.regola: O sei da TORO o anche se bravino NON 6 x

    NOI. Un appassionato di calcio non qualsiasi.Osvi

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy