Primavera, il 2017 si chiude a Napoli: il Torino cerca la ciliegina sulla torta

Primavera, il 2017 si chiude a Napoli: il Torino cerca la ciliegina sulla torta

Giovanili / I granata ospiti dell’ultima in classifica: ghiotta occasione per tornare corsari e terminare l’annata continuando a sognare, ma…

di Federico Bosio,

Riflettori puntati sullo Stadio “Paolo Mazza” di Ferrara oggi in casa Torino (ore 15), ma non soltanto: quello contro la Spal non sarà infatti l’unico impegno di livello a riempire questo sabato natalizio, che anzi comincerà mezz’ora prima con tutt’altra localizzazione. Si chiude, con oggi, il 2017 della Primavera granata che scenderà in campo con fischio d’inizio alle 14.30 sul terreno del Napoli. Un’occasione per i ragazzi di Coppitelli, ma più che altro un importante banco di prova utile per dare continuità ai recenti risultati positivi, dimostrare un’avvenuta maturazione e chiudere come meglio non si potrebbe questa prima parte di campionato che ha regalato ai granata un ruolo da veri protagonisti.

Ghiotta occasione o sfida da prendere con le pinze? I partenopei a livello di Primavera non entusiasmano, ed anzi la compagine azzurra spartisce l’ultima piazza con i pari età di Sampdoria e Bologna: una indubbia possibilità dunque per il Torino, che sarà tuttavia proprio per questo motivo chiamato a dimostrare di possedere la giusta mentalità, per non incappare in scivoloni inattesi ed affrontare il match col medesimo approccio alla partita mostrato sinora. Sicuramente i granata partono favoriti e l’obiettivo è quello di continuare a sgomitare in zona play-off, conquistando punti che avrebbero un peso particolarmente consistente. Il doppio impegno disputato nell’arco di pochi giorni contro il Genoa ha certamente portato ulteriore fiducia a Coppitelli ed ai propri ragazzi, risultati i più forti nella doppia sfida: un pari strettissimo al Filadelfia in campionato, al termine di una partita comandata sul piano del gioco, mentre in Coppa Italia è arrivata una vittoria esterna di valore.

In più, Karlo Butic – assoluto trascinatore di questa Primavera – è tornato a segnare dopo alcune partite di digiuno. Persistono alcuni dubbi di formazione in casa granata, con Coppitelli che potrebbe optare per qualche sorpresa nello schieramento titolare non certo per snaturare l’undici ormai ideale, ma per gestire al meglio tutte le forze a propria disposizione: dal punto di vista fisico la rosa è completamente a disposizione del tecnico, fatta eccezione per il lungodegente De Angelis, ma tre impegni in sette giorni sono tanti ed ecco che il Torino potrebbe ricorrere al turnover, come accaduto tra l’altro già contro il Grifone nel match di campionato quando non avevano giocato dal primo minuto Butic e Millico. La Primavera granata chiude un 2017 straordinario facendo visita al Napoli: un colpo esterno rappresenterebbe la ciliegina su una torta già ricca di soddisfazioni, che funga da base per una seconda parte di stagione altrettanto redditizia.

0 Commenta qui

Recupera Password

accettazione privacy