Torino Primavera, ancora una beffa milanese: buona prestazione, ma non c’è il risultato

Torino Primavera, ancora una beffa milanese: buona prestazione, ma non c’è il risultato

Giovanili / La squadra di Coppitelli gioca una buona partita, ma la retroguardia rossonera e gli episodi consentono al Milan di portare a casa i 3 punti

di Redazione tvvarna

Ieri i ragazzi della Primavera di Coppitelli sono usciti sconfitti dal c.s. Chinetti di Solbiate Arno, nella partita contro il Milan. La seconda sconfitta in trasferta di fila dopo quella con l’Inter. Il risultato fa male: il Toro è stato mai sottomesso dal Milan, tenendo il pallino del gioco sin dai primi minuti di gara, ma a fare la differenza sono stati gli episodi e la retroguardia rossonera che si è resa protagonista di una prestazione straordinaria riuscendo ad arginare gli attacchi del Torino alla porta di Guarnone.

Pronti, via e Buongiorno devia in porta un cross di Capanni e segna il più classico degli autogol al 5′ di gioco. La squadra del neo-allenatore rossonero Lupi dimostra di saper bloccare al meglio le incursioni di Kone e Oukhadda e dopo oltre 65 minuti di dominio territoriale e di gioco, in cui comunque il portiere rossonero non aveva corso eccessivi rischi, i granata subiscono la beffa clamorosa: Coppola sbaglia il rinvio e Dias serve un pallone al bacio per Capanni che si rivela di nuovo decisivo in fase realizzativa. Nonostante il doppio svantaggio il Toro comunque non si disunisce affatto e con Buongiorno sigla il gol che riapre il match al 77′.

Ma proprio quando gli sforzi per arrivare al pareggio dovevano intensificarsi di più, i granata perdono il filo del gioco ed escono immeritatamente sconfitti in una partita, che come ha detto Mister Coppitelli a fine gara, è stata decisa dagli episodi. L’allenatore granata ha confermato però di essere soddisfatto dei grandi progressi effettuati dalla squadra da qualche mese a questa parte il Torino esce sempre dal campo con prestazioni di livello, giocando un ottimo calcio anche se a volte manca la cattiveria giusta per concretizzare le azioni.

Per il resto da segnalare il grande ritorno di Ferigra al centro della difesa, al rientro dopo la squalifica per il rosso contro l’Inter. Con il giocatore che dimostra sempre una certa eleganza e precisione anche in fase d’impostazione, dimostrando ancora una volta di essere una delle colonne della squadra. Non altrettanto buona, invece la prestazione di Oukhadda che dopo un buon primo tempo e sparito progressivamente dal campo. In fase offensiva Butic vive un momento di leggera flessione dopo il rigore fallito col Bologna, anche ieri non ha giocato una grande partita e sicuramente Coppitelli cercherà di motivarlo al massimo per recuperare la sua ferocia in settimana.

Marco Notaro

0 Commenta qui

Recupera Password

accettazione privacy