Torino, il bilancio delle giovanili: l’Under 17 sa cosa vuol dire vincere

Torino, il bilancio delle giovanili: l’Under 17 sa cosa vuol dire vincere

Fine stagione / Annata strepitosa del gruppo di Sesia, capace di vincere il Beppe Viola e di restare in corsa fino alle battute finali per l’assegnazione dello scudetto

di Nikhil Jha,

UNDER 17

VINOVO, ITALY – SEPTEMBER 24: Juventus U17 head coach Francesco Pedone (L) shakes hands with2 Torino FC U17 head coach Marco Sesia during the match between Juventus U17 v Torino FC U17 on September 24, 2017 in Vinovo, Italy. (Photo by Valerio Pennicino – Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

Una stagione, comunque, da favola. Non ci sono altre sfumature da aggiungere all’annata dell’Under 17 del Torino. Certo, ogni finale che con contempli una coppa alzata al cielo lascia dell’amaro in bocca, ma la consapevolezza di essersi spinti oltre i propri limiti nel lungo periodo cancellerà tutti i rimpianti.

Lontano dai riflettori, la squadra granata capitanata dallo staff di Marco Sesia ha costruito i presupposti per una stagione splendida, culminata con il successo nel girone di campionato nei confronti della Juventus, sconfitta peraltro 4-1 nel derby di ritorno (probabilmente la miglior partita stagionale). Dopo aver lasciato alle spalle l’Ascoli, solo la forte Roma in semifinale – peraltro a causa di un infortunio tecnico del portiere Lewis – è riuscita a fermare la corsa del Toro. La bacheca, comunque, non resta vuota: il successo al Trofeo Beppe Viola di Arco è una vittoria di prestigio assoluto per la categoria, ed averlo conseguito 25 anni dopo l’ultima volta è un forte valore aggiunto alla stagione granata.

Marco Sesia: “Dalla curva Maratona al Beppe Viola, così insegno il Toro ai miei ragazzi”

Alle spalle di tutto, il preziosissimo lavoro del tecnico Sesia, che si è rivelato ancora una volta tecnico di sensibilità e capacità. Raggiungere due semifinali nazionali consecutive – con due squadre peraltro profondamente diverse – è un merito notevole, che va riconosciuto e lodato. E soprattutto tenuto stretto.

0 Commenta qui

Recupera Password

accettazione privacy