Al Filadelfia ecco gli Esordienti 2004: cuore Toro ma anche qualità

Al Filadelfia ecco gli Esordienti 2004: cuore Toro ma anche qualità

Memorial “Don Aldo Rabino”, la presentazione / I ragazzi di Demaria pronti a inaugurare il Fila: Ruscello, Ashi Jarre e Rettore tra i ragazzi che spiccano

di Gianluca Sartori,

Giunti al termine dell’attività di Scuola Calcio – il prossimo anno, infatti, ci sarà lo sbarco nel Settore Giovanile puro, con il primo anno di Giovanissimi Regionali o Under 14 –  gli Esordienti 2004 del Torino sono pronti a ricevere un onore incredibile per dei calciatori in erba: inaugurare il Filadelfia. Come noto, il primo evento sportivo all’interno del risorto centro sportivo è il 1° Memorial “Don Aldo Rabino”, quadrangolare che impegnerà le squadre dell’annata 2004 di Torino, Pro Vercelli, Novara e Alessandria in programma domani, sabato 27 maggio, a partire dalle 15. Saranno dunque proprio i ragazzi di mister Ermanno Demaria i primi calciatori vestiti di granata a giocare sullo storico campo del Torino.

Sui 2004 granata c’è molto da dire: al secondo anno nella categoria Esordienti, la prima in cui si gioca il calcio a undici, si sono disimpegnati molto bene, al punto da tenere sempre testa anche a società più ricche e con bacino di utenza maggiore. Un gruppo che ha lavorato bene, cogliendo risultati soddisfacenti in campionato come nei tornei, e che è stata scelta per inaugurare il Filadelfia anche e soprattutto per il buon calcio che esprime. I risultati di questa stagione: c’è il primo posto nel campionato Esordienti Interprovinciali Fair Play, con 57 punti in 20 partite e la bellezza di 149 gol fatti e solo 9 subiti.

Ma la squadra ha ben figurato anche nei tornei disputati, quasi tutti disputati contro società professionistiche, ottenendo tanti piazzamenti tra le prime quattro squadre (con l’unica eccezione del torneo Italo-Tedesco dello scorso aprile: sconfitti nei quarti con la Roma per 0-1). Da sottolineare c’è soprattutto il primo posto al Memorial “Vittorio Pozzo” di Ponderano (Biella) lo scorso primo maggio, grazie alle vittorie colte proprio contro Novara e Pro Vercelli, due tra le tre avversarie di domani (con l’Alessandria sarà invece il primo confronto). Contro le due compagini piemontesi, i confronti di quest’anno hanno sempre visto vincere i granata.

I ragazzi più interessanti? In primis il capitano Ludovico Ruscello, giocatore con qualità e doti da leader, ma anche l’attaccante Ashenafi Jarre – aggregato al gruppo pur essendo un classe 2005, potente e tecnico qual è -, il difensore centrale Mirko Rettore, che possiede grinta e personalità, e l’altro centrale Barracane, che però domani al Filadelfia non sarà presente per via di un infortunio. Tutto il gruppo è però fatto di ragazzi contraddistinti da cuore Toro e grinta: oggi la visita al Museo del Grande Torino per avere piena coscienza di cosa li aspetta domani quando, questo è certo, non lasceranno nulla di intentato pur di far rimanere il primo trofeo dedicato a Don Aldo in quel di Torino.

Torino FC – U13 (Anno 2004 – Stagione 2016 / 2017)

In ordine alfabetico: Allasina, Azizi, Barbagiovanni, Barbero, Barracane, Belgiovine, Bergonzi, Bosio, Cercel, D’Urzo, Giallombardo, Jarre, Lancellotti, Mansueto, Mastrapasqua, Morra, Rettore, Ruscello, Saponaro, Sattin, Sommi, Vaiarelli, Van der Elst, Viano, Vinotti, Volpicelli.
Allenatori, accompagnatori e dirigenti: Demaria, Barone, Cassin, Morelli.

 

0 Commenta qui

Recupera Password

accettazione privacy