Torino e Robaldo: venerdì la prossima riunione per il futuro dell’impianto

Torino e Robaldo: venerdì la prossima riunione per il futuro dell’impianto

Il punto / Previsto un summit in Comune con tutti gli enti coinvolti, per chiarire quali sono i tecnicismi ancora da risolvere ed eventualmente per la consegna delle chiavi del centro sportivo

di Gianluca Sartori,

La telenovela del “Robaldo” che vi raccontiamo da due anni, sull’impianto sportivo torinese che il Torino si è aggiudicato in concessione per farne il centro nevralgico della sede del settore giovanile, vivrà una nuova puntata venerdì pomeriggio. A distanza di due settimane dall’ultima riunione, ce ne sarà un’altra, in Comune, tra tutte le parti coinvolte: Assessorato allo Sport, la Circoscrizione 2, gli enti pubblici e gli uffici coinvolti. Oltre al Torino, ovviamente. La data è il 9 febbraio, venerdì prossimo.

Il terreno conteso del Robaldo

DUE ANNI – “Il Robaldo è un centro sportivo enorme, non si tratta di una palestra di una scuola per la quale basta una mano di vernice ed è riutilizzabile”, ha spiegato negli scorsi giorni l’assessore allo sport, Roberto Finardi. “Ci sono tanti enti coinvolti e di conseguenza i tempi tecnici si sono allungati”. Ma nella riunione di due settimane fa, il Torino e il Comune hanno convenuto su un punto: è ora di stringere questi tempi. Era l’8 marzo 2016 quando il club granata si aggiudicava la concessione per il terreno del Robaldo, 45mila metri quadrati di terreno, cinque campi che hanno fatto parte del calcio torinese per tanti anni, quando erano gestiti dalla società Nizza Millefonti.

ALTRA PUNTATA – Poi l’abbandono e il disuso; infine l’arrivo del Torino, che con un progetto di riqualificazione dell’intera area intende fare del centro la nuova casa delle giovanili. Ma la burocrazia ci ha messo ancora una volta lo zampino; sono sorte numerose questioni – tra cui anche il cambio dell’amministrazione comunale post elezioni del 2016 e il conseguente riorganizzo degli uffici – che hanno rallentato la conclusione dell’iter. Ora, appurato che la volontà di tutti è quella di procedere, resta da capire quali sono i tecnicismi che rallentano ancora la consegna delle chiavi al Torino, che poi dovrebbe fare partire i lavori di restauro. Dal club granata, per scaramanzia, evitano accuratamente di fare pronostici sull’esito della riunione. In Comune l’ennesimo rendez-vous, l’ennesima puntata della telenovela Robaldo

2 Commenta qui
  1. [email protected] - 6 mesi fa

    è molto strano che nonostante il cambio di governo politico della citta non siano stati rallentati (anzi anticipati)i lavori alla continassa ma solo quando
    si tratta del torino (vedi filadelfia )nascono degli intoppi buracratici capaci di fermare dei lavori anche per piu di due anni
    bisogna marciare sul comune e dare il giro a questa amministrazione iuventina

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. CUORE GRANATA 44 - 6 mesi fa

    Intanto grazie per la nota informativa.Ogni ulteriore commento mi pare superfluo. Se è vero che “sono tanti gli Enti coinvolti” altrettanto vero è che la Città di Torino è proprietaria dell’area ed è il Soggetto concedente della stessa al concessionario Torino FC. Quindi deve farsi carico di tutti gli adempimenti occorrenti(rapporti con altri Enti) per consentire la consegna della medesima.Il Sig. Assessore o chi per esso non si nasconda dietro il dito ed il Comune di Torino smetta di “menare il torrone”. E’ chiaro che a “qualcuno” dà fastidio che il Torino FC riesca finalmente ad aggregare in unico centro sportivo tutta la realtà delle varie squadre giovanili costrette ad utilizzare strutture “sparse” sul territorio e spesso inadeguate e che nonostante ciò stanno ottenendo risultati migliori rispetto a”quelli di Venaria” ovviamente super organizzati e con budget assai superiore. Se tale tergiversare dovesse proseguire, trattandosi di Pubblici Ufficiali ovvero incaricati di pubblici servizi, Cairo valuti la possibilità di ricorrere ai Codici Civile\Penale per dare “la sveglia” ai dormienti. Teneteci sempre informati. Grazie! FVCG!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy