Primavera Torino, aspettando Viareggio: lunedì il sorteggio dei gironi

Primavera Torino, aspettando Viareggio: lunedì il sorteggio dei gironi

Primavera / Nella scorsa edizione furono fatali i rigori contro il Sassuolo. Ma quest’anno Coppitelli avrà un Butic in più

di Redazione tvvarna

Sarà un lunedì intenso per la Primavera del Torino. La squadra di Federico Coppitelli infatti, prima scoprirà i nomi delle proprie avversarie nel girone eliminatorio del rinomato Torneo di Viareggio, poi scenderà in campo contro il Verona; in un match fondamentale per ritornare a vincere. I due eventi si terranno quasi in contemporanea: alle ore 11.00 si svolgerà il sorteggio, mezz’ora più tardi invece il match di campionato.

 

Ma procediamo con ordine. Il torneo giovanile mette in palio un trofeo che è senza dubbio uno dei più ambiti d’Italia. Le quaranta formazioni partecipanti alla 70ª edizione verranno inizialmente suddivise in dieci gironi da quattro squadre ciascuno, che a loro volta saranno divisi in due gruppi, A e B. Agli ottavi di finale si qualificheranno tutte le prime classificate, più le quattro migliori seconde del gruppo A e le quattro migliori seconde del gruppo B. I ricordi del Torino in questa competizione sono agrodolci: durante la scorsa edizione, la squadra di Coppitelli fbella cavalcata ma poi fu eliminata in semifinale ai calci di rigore dal Sassuolo, che poi alzò la coppa battendo l’Empoli in finale sempre ai rigori. Una sconfitta immeritata per i granata, che fu l’epilogo di una camminata a tratti inattesa ma trionfale. Dopo lo 0-0 maturato nel corso dei 90′, i granata pagarono caro l’errore di Vincenzo Millico dagli undici metri, con i neroverdi che vinsero ai calci di rigore tutte le loro partite dagli ottavi di finale fino alla finalissima.

Quest’anno però, il Torino potrà contare su un Karlo Butic in più. L’attaccante ex Inter infatti, lo scorso anno mise a segno sei gol complessivi; qualificandosi capocannoniere del Torneo. Il classe ’98 si mise in mostra in uno dei palcoscenici più ambiti, facendo meglio anche anche dell’atalantino Musa Barrow, che si fermò a quota quattro. Il tempo intanto scorre, poi toccherà ai ragazzi granata provare a portare a casa un importante titolo, che manca ormai dal lontano 1998. Un trofeo che il Torino ha già alzato sei volte nel corso della sua storia (1984, 1985, 1987, 1989, 1995, 1998), e in cui vuole tornare ad essere protagonista assoluto.

ALTOPASCIO, ITALY – MARCH 22: Karlo Butic of FC Internazionale in action during the Viareggio juvenile tournament match between FC Internazionale and Cagliari Calcio at Stadio Comunale on March 22, 2017 in Altopascio, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti – Inter/Inter via Getty Images)

Le premesse per fare bene ci sono tutte. Anche quest’anno inoltre, la Viareggio Cup sarà un evento cosmopolita: delle quaranta squadre che scenderanno in campo, oltre alle ventiquattro italiane, saranno presenti anche sedici selezioni straniere provenienti da tutto il Mondo. Su tutte, ci saranno la Nazionale Under 19 della Cina e i lettoni del RFS Riga; ma anche i serbi del Partizan Belgrado, i belgi del Club Bruges, gli argentini del Belgrano e gli australiani dell’APIA Leichhardt. Insomma, una bella occasione per provare a dimenticare la sfortuna dello scorso anno. C’è grande curiosità, ma per conoscere gli abbinamenti bisognerà attendere lunedì: soltanto allora i granata sapranno chi dovranno affrontare nel girone eliminatorio di un torneo che si pronostica combattuto.

0 Commenta qui

Recupera Password

accettazione privacy