Primavera, il Torino guarda al terzo posto: traguardo difficile, ma non impossibile

Primavera, il Torino guarda al terzo posto: traguardo difficile, ma non impossibile

Primavera / In caso di arrivo a pari merito con Roma e Fiorentina i granata avrebbero il vantaggio della differenza reti negli scontri diretti

di Nicolò Muggianu

Il Torino Primavera guarda il terzo posto. Un obiettivo difficile certo, ma non impossibile. Affinché i granata possano posizionarsi nella terza casella della griglia del campionato infatti sarà necessaria una condizione particolare: l’arrivo a pari punti tra Roma, Fiorentina e Torino appunto. La classifica, al momento, vede i giallorossi al terzo posto solitario a quota 52 punti, poi la Viola a 51 e infine il Torino a quota 49.

OBIETTIVO – L’obiettivo degli uomini di Coppitelli è chiaro: vincere la prossima partita contro la Lazio per dar seguito all’ottimo momento di forma, e provare a garantirsi il miglior piazzamento possibile. La compagine biancoceleste, fanalino di coda e già matematicamente retrocessa da un mese a questa parte, è ferma all’ultimo posto a quota 19 punti. Un’ottima chance per i granata di mantenere l’umore a livelli alti in vista della fase finale del campionato, permettendo anche a chi ha giocato meno nel corso della stagione di mettersi in mostra. C’è un solo risultato utile: la vittoria. Nonostante il Torino abbia già blindato il 5° posto in classifica (e dunque l’accesso ai play-off) infatti, D’Alena e compagni possono ancora sperare in un ulteriore passo in avanti.

COINCIDENZA – Nel mirino adesso c’è il terzo posto. Per farlo però occorrerà che si verifichi una condizione molto particolare: Roma, Fiorentina e Torino dovranno arrivare a pari merito a 52 punti. Soltanto in questo caso specifico infatti, a parità di risultati negli scontri diretti, i granata si troverebbero in vantaggio nella differenza reti. Gli uomini di Coppitelli, avendo perso i due match contro il giallorossi (entrambi per 1-0) e vinto quelli contro la Viola (rispettivamente 0-3 e 4-1) verrebbero infatti premiati dalla cosiddetta “classifica avulsa” tra le tre pretendenti al terzo posto. Classifica che vedrebbe appunto i granata al primo posto (con una differenza reti pari a +4 negli scontri diretti), la Roma al secondo posto (a 0 vista la duplice sconfitta per 1-0 e 1-2 contro i viola) e infine la Fiorentina a – 4. Insomma, tutto dai risultati di sabato prossimo. Affinché questo complesso mosaico possa compiersi infatti sarà necessario, oltre alla vittoria del Torino sulla Lazio, anche una contemporanea sconfitta della Roma sul campo del Genoa e un pareggio della Fiorentina a Reggio Emilia, contro il Sassuolo.

ESITO SCONTRI DIRETTI

TORINO-Fiorentina 4-1; Fiorentina-TORINO 0-3
TORINO-Roma 0-1; Roma-TORINO 1-0
Roma-Fiorentina 1-2; Fiorentina-Roma 1-0

LA CLASSIFICA

62 Atalanta (29) [semifinale]
57 Inter (29) [semifinale]
52 Roma (29) [play off]
51 Fiorentina (29) [play off]
49 Torino (29) [play off]
43 Chievo (29) [play off]
40 Juventus (28)
40 Milan (28)
37 Genoa (29)
36 Sassuolo (29)
33 Sampdoria (28)
31 Hellas Verona (29)
30 Napoli (29) [play out]
29 Udinese (28) [play out]
28 Bologna (29) [retrocessione]
19 Lazio (29) [retrocessione]

IL PROSSIMO TURNO

Bologna-Inter
Chievo-Udinese
Genoa-Roma
Juventus-Atalanta
Lazio-Torino
Milan-Verona
Napoli-Sampdoria
Sassuolo-Fiorentina

1 Commenta qui
  1. CarlosMarinelliCampobasso - 5 mesi fa

    Se rimane Coppitelli abbiamo vinto il nostro ‘scudetto’ di quest’anno , ma mi sa che han già deciso…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy