Primavera, il regolamento delle semifinali play-off: piccolo vantaggio per l’Atalanta

Primavera, il regolamento delle semifinali play-off: piccolo vantaggio per l’Atalanta

Primavera / Ai quarti al Torino è bastato un pareggio (a causa del miglior piazzamento in regular season nei confronti della Fiorentina) per qualificarsi in semifinale. Cosa cambia contro l’Atalanta

di Nicolò Muggianu

Al Torino è bastato un pari per avere la meglio nei quarti di finale play-off contro la Fiorentina. 2-2 il risultato che è bastato ai ragazzi di Coppitelli per conquistare le semifinali che, questa sera, vedranno i granata impegnati al Tardini di Parma contro l’Atalanta. Per Millico e compagni in quel caso fu decisivo il miglior piazzamento nella regular season che, al 90′, regalò al Torino la qualificazione alle semifinali.

COSA CAMBIA – Ma oggi non sarà così. Il regolamento delle semifinali play-off del campionato Primavera 1 infatti prevede che, in caso di parità al termine dei tempi regolamentari le squadre disputino due tempi supplementari della durata di 15’ ciascuno. Qualora il pareggio persista fino al 120′, allora a quel punto si qualifica per la finale la squadra meglio classificata al termine della regular season. Non è prevista dunque l’esecuzione dei calci di rigore al termine dei tempi supplementari.

VANTAGGIO – Un vantaggio, seppur minimo, per la squadra classificatasi con un piazzamento migliore durante la prima fase di campionato. In questo caso l’Atalanta, che ha chiuso il campionato Primavera 1 da capolists. A differenza di quanto successo contro la Fiorentina, i ragazzi di Coppitelli avranno dunque un solo risultato utile a disposizione per accedere alla finale: la vittoria. Ma, a differenza della formazione di Bigica, avranno 120′ per provarci in caso di parità al 90′.

0 Commenta qui

Recupera Password

accettazione privacy