Panchina Torino Primavera: Federico Coppitelli pista calda

Panchina Torino Primavera: Federico Coppitelli pista calda

Calciomercato / Il tecnico ex Frosinone non trova l’accordo per la Prima Squadra e Bava si fionda su di lui: nel 2014 e nel 2015 ha vinto due Scudetti con Giovanissimi e Allievi della Roma

Una trattativa lampo, un inserimento da rapace, quello di Massimo Bava: il Responsabile del Settore Giovanile del Torino si è fiondato su un nome importante per la panchina della Primavera, quello di Federico Coppitelli. Un tecnico che chi è avvezzo al calcio giovanile conosce bene: è stato due volte campione d’Italia in due anni consecutivi con Giovanissimi e Allievi Nazionali della Roma (stagioni 2013-2014 e 2014-2015) e, nell’ultima stagione, ha condotto la Primavera del Frosinone ad un onorevolissimo sesto posto finale nel Girone C.

La candidatura di Coppitelli nelle ultime ore ha preso corpo in modo veemente, sorpassando quella di Ivano Della Morte (qui i dettagli). Il giovanissimo tecnico (32 anni) era dato come successore di Roberto Stellone sulla panchina dei ciociari, per una promozione dalla Primavera alla Prima Squadra, che disputerà nella prossima stagione il campionato di Serie B. Ma un accordo ancora non c’è e allora, per il futuro del tecnico scuola Roma, prendono corpo due ipotesi: il Sudtirol in Lega Pro e proprio il Torino Primavera. Si tratta di una pista calda; ancora non c’è alcuna stretta di mano, ma Massimo Bava è pronto a presentare a Coppitelli un’offerta importante con l’intenzione di chiudere in ogni caso entro la settimana, sia per quanto riguarda la panchina della Primavera, sia per quanto riguarda le panchine delle altre squadre giovanili.

MONTEPULCIANO, ITALY – JUNE 19: Federico Coppitelli manager of AS Roma instructions to his players during the Italian Football Federation youth championship finals on June 19, 2015 in Montepulciano, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

La scelta di Coppitelli, qualora l’arrivo del tecnico laziale a Torino si concretizzasse, sarebbe un segnale importante: un tecnico che arriva da fuori Torino e fuori Piemonte, giovane e promettente, ma già con un palmarès personale notevolissimo, arriverebbe nel club che vanta il Settore Giovanile più titolato in Italia, sulla panchina giovanile più importante, quella di una Primavera che i quattro anni di Moreno Longo hanno restituito ai massimi livelli nazionali. Le prossime ore saranno foriere di ulteriori sviluppi.

Gianluca Sartori – Diego Fornero

0 commenti

Commenta per primo!

Recupera Password

accettazione privacy