Mamma Cairo, Torino-Milan 2-0: applicazione e sofferenza, la finale è realtà

Mamma Cairo, Torino-Milan 2-0: applicazione e sofferenza, la finale è realtà

Primavera / Grande prestazione dei ragazzi di Coppitelli, reti di Rauti e Bianchi

Commenta per primo!

Ha anche saputo soffrire nel secondo tempo il Toro, prima di chiuderla nel recupero, ma la gioia è grande: il Milan di Gattuso è sconfitto 2-0 grazie alle reti di Rauti e Bianchi, e adesso i granata aspettano di conoscere l’avversaria di domani, tra Juventus e Inter.

Il Toro, nel primo tempo, è padrone assoluto del campo, gestendo il pallone con tranquillità. Il Milan prova a sviluppare possesso palla, ma non riesce ad incidere nei primi minuti. Così i granata cercano di pungere, sia lanciando lungo per la fisicità di Butic (impressionante per tecnica e capacità di tenere il campo) e la rapidità di Rauti, sia impostando a centrocampo, con Filinsky e D’Alena a dividersi i compiti di regia. Una traversa per parte nel primo quarto d’ora: bellissima quella di Gonella, clamorosa quella di Forte. I ragazzi di Gattuso salgono con il passare dei minuti, e Brescianini mette in mostra una qualità sopraffina. Il caldo abbassa i ritmi delle due squadre, ma la partita resta godevolissima, e al 33′ il Toro passa, grazie all’imbucata vincente di Rauti che, smarcato davanti a Soncin, non perde la freddezza e porta avanti – meritatamente i suoi. Coppola poi rimedia ad un brutto errore di Rivoira in impostazione (con lo stesso Rivoira bravo a respingere sulla linea di porta il tiro a porta vuota di Forte).

Nella seconda frazione sono i rossoneri a partire meglio, mentre il Toro fatica di più a risalire il campo. È la pressione alta del Milan ad impedire al Toro di far uscire con facilità il pallone. Anche i lanci lunghi sono meno efficaci, visto che il centrocampo non sembra avere più la forza di attaccare le seconde palle sulle sponde delle punte. I meneghini iniziano a scodellare molti palloni in area granata, ma Buongiorno e Rivoira, assistiti dai compagni in ripiegamento, fanno buona guardia. Verso la mezz’ora i granata sembrano recuperare campo e si lanciano anche in contropiede, ma senza il giusto cinismo. L’inerzia, di lì in avanti, non cambia più, e il gruppo di Coppitelli può esultare in pieno recupero, grazie al gol di Bianchi che incrocia con precisione di mancino. Non c’è neanche il tempo di rimettere il pallone in campo, il Toro vola in finale. Domani, contro una tra Juventus e Inter.

0 commenti

Commenta per primo!

Recupera Password

accettazione privacy