Mamma Cairo, le pagelle di Torino-Inter 1-4: Coppola-Buongiorno gli ultimi a mollare

Mamma Cairo, le pagelle di Torino-Inter 1-4: Coppola-Buongiorno gli ultimi a mollare

Primavera / Rivoira e Butic, errori decisivi. Bianchi cerca la porta appena può

Commenta per primo!

Termina la finale del 5° Memorial del “Mamma Cairo” con un passivo pesante per il Torino Primavera: vince l’Inter in rimonta per 1-4 e i granata devono rimandare ancora una volta l’appuntamento con la vittoria del trofeo dedicato alla madre del Presidente Cairo. Tra i migliori granata, sicuramente Coppola e Buongiorno: portiere e centrale evitano che il passivo sia ancora maggiore, contro una squadra costruita con altri mezzi e altri obiettivi

COPPOLA 6: deciso e coraggioso, interpreta bene il ruolo di portiere della Primavera granata. Molto bene in uscita. Nella ripresa affonda sotto i colpi dell’Inter, ma sui gol non ha responsabilità e anzi si fa trovare pronto in occasione dei tiri “parabili”.

FIORDALISO 5.5: l’ex Berretti mette in mostra la sua duttilità, a destra come al centro. Parte bene, poi va in difficoltà come tutta la squadra. (33′ st CAPONE ng)

RIVOIRA 5.5: senza fronzoli, contro Odgaard non è facile. Peccato per lo svarione che porta al secondo gol dell’Inter (17′ st GILLI ng: entra nel momento più difficile della gara, arduo poterlo giudicare).

BUONGIORNO 6.5: il centrale in orbita della Prima Squadra fa bella mostra delle sue capacità. Il palcoscenico è importante, lui non trema.

SAMAKE 6: il classe 2000 che ha sempre bruciato le tappe all’interno delle giovanili granata è grintoso in fase difensiva e propositivo in avanti. Nella ripresa accusa il colpo di fronte ad avversari più esperti. (31′ st BEDINO ng)

OUKHADDA 6: la grinta non gli fa difetto: si sapeva. Sta anche cercando di mettere giudizio nelle giocate: si attende da lui una grande crescita. Nella ripresa, però, in difficoltà dal punto di vista tecnico e tattico, ma l’impegno non viene mai meno e cerca anche di trovare la porta.

CELEGHIN 6.5: arrivato in settimana proprio dall’Inter, infila ai suoi ex compagni un bel gol di testa. Classico regista di centrocampo, Coppitelli gli affida le chiavi del gioco granata. Deve entrare ancora nei meccanismi della squadra, ma la strada sembra quella giusta. Esce lui, e la squadra affonda. (5′ st FILINSKY 5.5: entra nel momento in cui l’Inter prende il sopravvento e non riesce a porre un argine).

D’ALENA 5.5: già leader della squadra nella scorsa stagione, fa valere la sua esperienza ma cala col passare dei minuti. (31′ st A. COPPOLA ng).

GONELLA 6: al centro del progetto tattico di Coppitelli nel ruolo di trequartista. Buone giocate e tentativi costanti di inquadrare la porta. Dal punto di vista fisico, per la sua statura non eccelsa, fa fatica, ma si valere dal punto di vista tecnico.

RAUTI 6: l’attaccante è la sorpresa di questo avvio di stagione della Primavera; dimostra perchè Coppitelli gli sta dando fiducia come titolare. Buona spalla per Butic. (8′ st BIANCHI 6: dopo il gran gol rifilato al Milan tenta di ripetersi, cercando di inquadrare la porta appena può, senza fortuna).

BUTIC 5.5: l’attaccante principe della squadra arriva anche lui dall’Inter e ha una motivazione in più per farsi apprezzare, dopo la quaterna rifilata al Parma in amichevole la settimana scorsa. Occasione sciupata sul finire del primo tempo: avrebbe potuto cambiare la partita. (33′ st IACUANIELLO ng)

Allenatore: COPPITELLI 6: sta plasmando una squadra che ha carattere e qualità. Tempo al tempo: troppa la differenza con l’Inter campione d’Italia in carica, dettata innanzitutto dai budget a disposizione delle rispettive società. Il campionato proporrà avversari di qualità, ma la squadra granata sarà all’altezza.

0 commenti

Commenta per primo!

Recupera Password

accettazione privacy