Mamma Cairo / Torino-Inter 1-4, Coppitelli: “Abbiamo una forte identità”

Mamma Cairo / Torino-Inter 1-4, Coppitelli: “Abbiamo una forte identità”

Primavera / Il commento del tecnico granata al termine dell’incontro

Si è conclusa pochi minuti fa la finale del 5° Memorial “Mamma Cairo”, che vedeva affrontarsi Torino ed Inter. L’incontro è terminato sul punteggio di 4-1 in favore della compagine meneghina. Ecco il commento del match da parte del tecnico granata Federico Coppitelli: “Dal possibile 2-1 a una sconfitta pesante? Io non la definirei così, nel senso che secondo me abbiamo avuto le occasioni anche per fare il 4-2 alla fine ma soprattutto l’Inter è una squadra che ha dei valori e, soprattutto affrontandoli in questa fase dell’anno, non si hanno né le energie né le conoscenze di squadra per gestire tutti i momenti della partita. Io mi tengo la prestazione di ieri  e anche i primi 55/60 minuti di oggi, poi è chiaro che probabilmente ci sono tante riflessioni da fare ma credo che in questo momento la cosa più importante sia che abbiamo dimostrato di avere una forte identità, che abbiamo giocato al calcio e che abbiamo fatto bene in queste due partite. Poi ovviamente usciamo con degli aspetti su cui dobbiamo lavorare ma anche con delle cose che sappiamo fare e le sappiamo fare bene.”

Ancora Coppitelli: “Al di là del fatto che comunque siamo arrivati secondi, penso che il bilancio di questo torneo sia più positivo che negativo, nel senso che la negatività deriva dal valore degli avversari: sinceramente ai ragazzi posso imputare solamente alcune situazioni, ma siamo all’inizio dell’anno ed è chiaro che quando affronti una di quelle sei-sette squadre che hanno dei valori importantissimi per questa categoria e che probabilmente sono le più forti, è ovvio che per arrivare a giocartela alla pari devi avere delle situazioni che oggi non era neanche semplice avere, ma non era neanche la cosa più importante oggi. Non voglio dare alibi ai ragazzi, ma veramente mi tengo quasi tutta la positività: è ovvio che sono emersi tatticamente e tecnicamente degli aspetti su cui dobbiamo lavorare, ma questo penso sia normale e giusto.”

0 commenti

Commenta per primo!

Recupera Password

accettazione privacy