La Primavera cresce e può recriminare

La Primavera cresce e può recriminare

Per la seconda volta in tre settimane, il Torino incrocia la strada della Sampdoria. E non è l’ultima: dopo la sconfitta patita all’esordio in campionato, ora al match di andata del secondo turno di Coppa Italia che si è tenuto ieri seguirà, ovviamente, quello di ritorno. A Genova, una seconda battuta d’arresto: ma che differenza, rispetto al debutto dell’"Agnelli", dove i blucerchiati vinsero sì…

Per la seconda volta in tre settimane, il Torino incrocia la strada della Sampdoria. E non è l’ultima: dopo la sconfitta patita all’esordio in campionato, ora al match di andata del secondo turno di Coppa Italia che si è tenuto ieri seguirà, ovviamente, quello di ritorno. A Genova, una seconda battuta d’arresto: ma che differenza, rispetto al debutto dell’"Agnelli", dove i blucerchiati vinsero sì con una sola rete di vantaggio, ma per puro caso, dal momento che dominarono e collezionarono occasioni di raddoppio in quantità.

 

Nel capoluogo ligure, invece, i ragazzi di Asta sono sembrati trasformati nello spirito e nella convinzione: pur al cospetto di avversari più anziani e palesemente più forti, si sono portati in vantaggio (grazie a Maiorano), subendo presto il pari ma tenendo poi quasi fino alla fine; solo nei minuti finali, un calcio di rigore piuttosto dubbio è stato concesso dal’arbitro ai blucerchiati, che hanno realizzato vincendo per 2 a 1. Lunedì 5 Ottobre, a Torino, la prova d’appello.

 

SAMPDORIA-TORINO 2-1
pt 17′ Maiorano, 22′ Tescardi, st 39′ rig. Soriano

Torino (4-4-2): Tunno; Franchino, Scaglia, Procida, Balzo; Dutto, Maiorano, Cagnasso, Chiatellino; Sese, Taraschi. A disp.: Brusa, Giai Pron, Moscarino, Ciniglio, Ippolito, Miello, Comi. All.: Asta


Ecco tutti i risultati dei match di andata di questo secondo turno di Coppa:
MODENA – ATALANTA 0-2
MILAN – INTER 29/09/09
NAPOLI – LECCE 1-0
ROMA – CROTONE 5-0
SAMPDORIA – TORINO 2-1
BOLOGNA – LIVORNO 3-2
BRESCIA – CITTADELLA 0-2
FIORENTINA – EMPOLI 1-2




 

Gli Allievi Professionisti vivono un esordio come meglio non si poteva immaginare: un tre a zero come la prima squadra, vittima il Canavese. I giovani allenati da Giovanni Zichella sbloccano il risultato dagli undici metri, quindi il neo-acquisto Quartsin realizza un gol (molto bello) e mezzo (propiziando l’autorete che chiude la partita). Siamo ancora in attesa si chiuda la gara (stesse compagini, campi invertiti) dei Giovanissimi.

TORINO-CANAVESE 3-0
pt 17′ rig. Arciello, st 29′ Quartsin, 35′ aut. Castiglia

Torino (4-4-2): Gomis; Isoardi, Sinato, Chiosa, Fiore; Milani, Vita, Barbaro,  Gning; Arciello, Bosco. A disp.: Di Martino, Tigani, Ropolo, Serafino, Peraudo, Fumana, Akassou. All.: Zichella

 

0 commenti

Commenta per primo!

Recupera Password

accettazione privacy