Il Torino Primavera e quei nuovi acquisti che possono dare di più

Il Torino Primavera e quei nuovi acquisti che possono dare di più

Focus On / Sportelli, Buonavoglia, Murati, Djoulou: quattro nomi per dare una spinta in più alla squadra di Coppitelli

di Marco De Rito,

Settimo posto e sette punti messi in cascina dalla Primavera di Federico Coppitelli, ma i margini di miglioramento per la squadra ci sono e sono evidente. Alcuni nuovi acquisti devono ancora ingranare ed entrare nella mentalità granata dopo quattro partite dall’inizio del campionato. Sono questi giocatori che potrebbero dare la marcia in più ai granata per effettuare il salto di qualità.

SPORTELLI – Il difensore centrale è sceso in campo al Mamma Cairo e non era in perfette condizioni. Regalò il primo gol alla Juventus, dopo non si è più visto in campo. Questo anche a causa della discesa, tra i giovani, di Ferigra e Lyanco – anche se solo per una partita, leggi qui – e poi c’è anche Capone davanti a lui nelle preferenze del tecnico. Per il momento è una seconda linea ma su di lui i giudizi sono più che positivi e le qualità sono promettenti: buon fisico, statura alta e ottima tecnica. Deve solo lavorare per farsi trovare pronto alla prima occasione che gli sarà concessa.

BUONAVOGLIA – Il fantasista, in prestito dall’Ascoli, è sicuramente uno dei talenti più interessanti che possiedono i granata. Il 2001 si trova dietro nelle gerarchie rispetto a Millico e Rauti, di conseguenza per lui gli spazi sono ridotti ma ha dimostrato di poter essere utile. Qualche spezzone di gara l’ha giocato ed ha dimostrato di avere buoni numeri, è molto giovane ma potrà sicuramente essere d’aiuto a Coppitelli nel corso del campionato.

MURATI – Il centrocampista è stato messo in campo contro il Genoa e la sua prestazione non è stata eccellente. A ragion del vero, però c’è da dire che è stato schierato come regista – che non è il suo ruolo prediletto. Lui preferisce giocare come mezzala, per cercare di sfruttare gli inserimenti che sono il suo punto forte. Si tratta di un 2000 di qualità che ha tutte le carte in regola per confermare l’ottima stagione disputata l’anno scorso con la maglia del Milan.

DJOULOU – Si tratta di un fuori quota ed è la prima alternativa in attacco a Millico e Rauti. Il giocatore non ha ancora impressionato, ma ha i mezzi per fare molto di più. Probabilmente ha dei problemi d’ambientamento, forse ha bisogno di maggiore fiducia anche se le qualità per fare bene ce le ha. Adesso deve lavorare per aumentare il livello delle prestazioni; per cercare di mettere in dubbio la coppia d’attaccanti granata che, al momento, appare inamovibile.

0 Commenta qui

Recupera Password

accettazione privacy