Giovanili Toro, il bilancio di metà stagione: Under 16, un’altra testa per un’altra classifica

Giovanili Toro, il bilancio di metà stagione: Under 16, un’altra testa per un’altra classifica

Verso il 2018 / Il bicchiere è mezzo vuoto, ma la speranza di risalire c’è: non bisogna mai spegnere quella lampadina

Commenta per primo!

LA LAMPADINA

Non c’è niente da nascondere: la stagione dell’Under 16, fino ad adesso, ha il forte sapore della delusione – a metà, perché resta ancora tutto un girone di ritorno da giocare. In quella che da due anni è diventata una categoria nazionale (prima era un bacino per l’Under 17 che si misurava contro le squadre di Lega Pro), ancora il club granata lavora con un’ottica meno improntata ai risultati e più a fornire giocatori pronti al livello superiore, com’è accaduto quest’anno con Tesio, aggregato sin da subito al livello superiore.

Nonostante questi aspetti indubbiamente positivi, anche la classifica – pur a livello giovanile – conta e dimostra che quest’Under 16 ha delle lacune, peraltro già evidenziate la scorsa stagione. Quella più rilevante – e basta scorrere i tabellini per accorgersene – è l’aspetto mentale. L’80% circa delle 20 reti subite dai granata è arrivato negli ultimi 10 minuti, spesso in pochi giri di lancette: sintomo di una lampadina che improvvisamente si spegne, vanificando il lavoro settimanale e consegnando – attraverso errori individuali – la partita nelle mani dell’avversaria di turno. Se da questo punto di vista il tecnico Christian Fioratti saprà plasmare i suoi ragazzi, allora le speranze playoff (oggi distanti 8 punti) non sono ancora del tutto sepolte.

Classifica: Juventus 35, Fiorentina 29, Sassuolo 23, Genoa, Novara e Sampdoria 21, Spezia 18, Virtus Entella 17, Empoli e Parma 14, Torino 13, Cremonese 9, Carpi 7, Pro Vercelli 4.

GLI ALTRI BILANCI

Berretti, un primato frutto di coraggio

Under 17, scalata inaspettata

0 commenti

Commenta per primo!

Recupera Password

accettazione privacy