Torino, Udinese e il dejà-vu di Belotti: nel 2016 una prodezza gemella

Torino, Udinese e il dejà-vu di Belotti: nel 2016 una prodezza gemella

Iago Falque pennella su corner per il camerunese e il Gallo segna un gol meraviglioso molto simile a quello segnato nell’aprile del 2016

di Marco Notaro,

FLASHBACK BELOTTI

Nel secondo tempo i friulani provano ad impensierire Sirigu senza successo e al 66′ minuto il risultato cambia di nuovo. De Silvestri lancia Belotti e il Gallo fugge in campo aperto a Samir.

 

Nuytinck prova a chiudere su di lui senza successo, il capitano dei granata lo salta netto e si invola dunque verso la porta dei bianconeri. Certamente avventato il tentativo di intervento del difensore friulano, che meglio avrebbe fatto a temporeggiare per accompagnare l’attaccante granata verso l’esterno. Belotti invece esegue un tunnel esterno e poi corre frapponendo il corpo tra la palla e il tentativo di rimonta di Samir.

Arrivato quasi al limite dell’area di rigore tocca il pallone di sinistro, spostandolo sul suo piede preferito. Entrato in area scarica un diagonale perfetto che si insacca alle spalle di un incolpevole Bizzarri, dopo 50 metri di corsa, segnando un gol quasi identico a quello segnato il 30 aprile del 2016. Anche in quella occasione fu uno scatto pazzesco, contro lo stesso avversario l’Udinese, cambia il campo visto che in quell’occasione si trattava dello Stadio Friuli. La dinamica è la stessa, così come la porta, ripartenza del Toro e cost-to-coast del Gallo che parte dalla propria metà campo, anche se qualche metro più indietro rispetto a ieri.

 

Superata la metà campo granata, Belotti si invola verso la porta avversaria saltando nettamente il malcapitato Edenilson, che nulla può contro l’impeto dell’attaccante della Nazionale. Il gesto tecnico è anche in questo caso il cosiddetto tunnel esterno, giocata che a Belotti riesce particolarmente bene. Dopo 70 metri di corsa il numero 9 granata arriva a tu per tu con l’allora portiere friulano Karnezis e di destro tira in diagonale laddove proprio l’estremo difensore bianconero non può arrivare. Un gol quasi in fotocopia a quello di ieri con il Gallo che sembra aver vissuto un flashback. Continua dunque la rincorsa della squadra piemontese che ora occupa il nono posto e si trova a due punti dal Milan, restano invece cinque i punti sulla Sampdoria, in attesa di un derby che vale tantissimo per il futuro granata.

 

2 Commenta qui
  1. user-13693815 - 10 mesi fa

    Il gol annullato all’udinese nn era regolare, nn per fuorigioco di maxi per un suo fallo, infatti lopez commette fallo su burdisso che avrebbe potuto saltare e cosi prendere il pallone

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Simone - 10 mesi fa

    Ma quelli che dicevano che era triste (ivi compresa la redazione di TN) e che rimpiangeva di non esser andato via dove sono finiti?!?!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy