La Corte d’appello respinge il ricorso del Palermo: Frosinone in Serie A, ma sanzionato

La Corte d’appello respinge il ricorso del Palermo: Frosinone in Serie A, ma sanzionato

E’ arrivato il verdetto della Corte sportiva d’appello che ha confermato le decisioni del Giudice Sportivo di Lega B riguardo alla finale play-off

di Silvio Luciani,

Il Frosinone è in Serie A: nonostante possa sembrare una notizia ripetitiva in realtà qualche dubbio sul verdetto c’era. La Gazzetta dello Sport riferisce come la Corte sportiva d’appello a sezioni unite abbia confermato il verdetto del campo, decretando la promozione nella massima serie del Frosinone di Moreno Longo. Respinto quindi il ricorso del Palermo che aveva chiesto la vittoria a tavolino per 0-3 o in via alternativa la ripetizione del match a causa dell’invasione di campo dei tifosi ciociari e dei palloni gettati in campo dalla panchina.

SANZIONE – La Corte presieduta da Piero Sandulli, ha respinto anche il ricorso della squadra di casa, che aveva chiesto di ribaltare la sentenza di primo grado che le imponeva 25 mila euro di multa e due turni a porte chiuse. I ciociari ritenevano più idoneo chiudere il settore da cui è avvenuto il lancio di oggetti e non tutto lo stadio. Eccezione respinta, vengono quindi confermate in toto le decisioni del Giudice Sportivo Battaglia. Il Frosinone andrà in Serie A ma sarà comunque sanzionato: questo il verdetto dopo un’ora di udienza alla presenza dei presidenti Stirpe e Giammarva.

0 Commenta qui

Recupera Password

accettazione privacy