Toro: chi va, chi viene, chi torna

Toro: chi va, chi viene, chi torna

Buonanotte granata / Primi segnali dal mercato, tra ritorni importanti, possibili partenze e smentite ben accette

di Cristina Raviola,
Bruno Peres

Le prime mosse sul mercato del Toro sono avvenute. Nulla di definitivo, ma alcuni segnali che ci indicano già la direzione che sembra prendere la stagione estiva.

La trattativa per il giovane brasiliano da inserire in difesa sembra che sia destinata a complicarsi, creando le solite aspettative che caratterizzano questo periodo. Verissimo sì, no, forse? Questi sono gli argomenti di cui ci nutriremo, spero durante non troppi giorni a venire.

Il grande ritorno poi di Bruno Peres, è stato ampiamente argomento di conversazione nei giorni precedenti. Chi lo vuole, chi no, chi pensa abbia fatto due stagioni alla Roma non ottime e che quindi non sia questo grande valore aggiunto per il Toro di Mazzarri. Io personalmente sono cautamente felice del suo ritorno, se questo significa inserirsi al meglio per far emergere tutte quelle qualità innate che ha e non semplicemente riciclarsi dopo due anni non entusiasmanti. Aspettando l’ufficialità, quindi, un bentornato a Bruno!

In queste settimane, però, sono circolate sui giornali notizie di nomi avvicinati al Toro non esattamente graditi, e di un ex granata che valuta un ritorno in Italia, ma tra le file bianconere. Sono queste le notizie (vere o presunte) che mi fanno passare la voglia di seguire il mercato. Ipotesi che non capisco, che non accetto, di cui faccio fatica a vedere una qualche utilità, se non quella di innervosire una tifoseria già tesa dopo una stagione non brillantissima. Graditissima per me, la smentita di una di queste ipotesi, che ci salva da avere nella nostra rosa una di quelle che sono state le bandiere bianconere.
Mi piacerebbe che non succedesse nemmeno il contrario, ma mi rendo conto che ho ancora molto da imparare su questo mondo del calcio.

Buonanotte granata…


Laureanda in Scienze della comunicazione ed imprenditrice, un cuore granata da 34 anni. Da tre stagioni a tvvarna, condivido la mia insonnia post-partita e i miei sogni, primo tra tutti quello di un calcio fatto solo di emozioni e di un Toro composto da giocatori-bandiere.

18 Commenta qui
  1. DARIOGRANATA - 6 mesi fa

    Di passaggi al Toro di gobbi ce ne sono stati tanti, ricordo Serena, Fusi, Bruno, Pessotto, Immobile, Quagliarella … penso pero’ che il peggiore come acquisto “qualità prezzo” sia l’ultimo regalo del nostro DS volpe Petrachi, amante di inutili viaggi esotici in Sud America: Rincon, bidone assoluto, scaricato dai rigatini quando si sono resi conto dell’errore d’acquisto, scarpone esempio di non calcio, incapace di un passaggio oltre i 5 metri, spesso sbagliato, uno che ti fa venir voglia di non guardare la partita oltretutto pagato una follia.
    Qualcuno mi spiega perché il Presidente Cairo, che ai soldi tiene moltissimo, continua a tenere un incomptente mediocre come Petrachi? Perché vuole uno yes man che gli lasci gestire il giocattolo?
    Il calcio di oggi é puro trading,le bandiere esistono solo per i tifosi che soffrono, allora perché non prendere un buon DS che conosca veramente i mercati internazionali invece di questo buffone che i porta i Pellicori, Amauri, Carlao, ecc… ecc…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. prawn - 6 mesi fa

    Ma no dai, marchisio al toro e darmian alla juve, mi sembra un ottimo scambio, peccato che non sia l’anno 2013!

    A me marchisio mi sta sulle balle come pochi gobbi (leccastainer magari d+, o higuain) ma visto che le bandiere sono una cosa del passato noi compriamo cosa CASTRO dal Chievo e rinunciamo a gente cosi’ solo perche’ gobbo?
    E i Molinaro? E Iago? La memoria corta.

    E quagliarella? Andava bene quando faceva goal.
    Lo stesso Moretti, Amauri, Immobile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. silviot64 - 6 mesi fa

    Insomma, assodato che quella di marchisio è una bufala, meglio assoldare un centrocampista di una retrocessa che uno che ha giocato nella juve. Poiché non vedo tutto questi giocatori che sgomitano per vestire la nostra gloriosa maglia, sarebbe opportuno non avere troppa puzza sotto il naso. Sempre che si desideri raggiungere certi traguardi, altrimenti va bene così, salvo poi lagnarsi nei post partita. Io darei precedenza a interpreti di qualità che han voglia di giocare nel toro, indipendentemente dal loro passato. Di vivere di sogni come dichiara l’articolista io personalmente mi sono stufato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granat....iere di Sardegna - 6 mesi fa

      Concordo pienamente. Stiamo proponendo l ennesimo calciomercato deludente e ci permettiamo pure di pensare a cosa farà darmian o facciamo gli schizzinosi su Marchisio. Il dato di fatto è che dopo un anno di osservatori in giro per il mondo non si è preso nessuno mentre già ci sono voci insistenti su Sirigu e baselli (oltre a Barreca). Niente di anomalo, si sapeva che non si sarebbe fatto nulla se prima non ci fossero state cessioni illustri…personalmente mi preoccupa il Toro, di darmian e Marchisio m importa una cippa

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. carlo - 6 mesi fa

      Silvio, ti confondi. Se uno ha un’idea di Toro, si lagna nel dopo partita solo se questa idea di Toro non c’è stata. Non puoi mischiare cose che, antropologicamente parlando, non esistono. Chi si lagna del risultato è perché guarda al risultato, allora ben venga Marchisio, se serve. “Avere la puzza sotto il naso”, come dici tu, significa semplicemente avere dei valori Toro. Altri hanno la puzza sotto il naso se pensano alla classifica. Dipende da dove si guarda. L'”essere” o l'”avere”. Siamo sempre lì. Nel frattempo chi non guarda all’essere è Cairo, che infatti è lì da 13 anni e niente, se non un piazzamento molto scarso, lo potrà disarcionare dal Toro.

      Aggiungo solo che il non guardare all’essere, a Cairo, non gli porta un gran fatturato (e gli porta un entusiasmo sempre in calo, relativamente alla gente granata, cioè noi). Vi siete chiesti come mai?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. silviot64 - 6 mesi fa

        valori che ??? Ma stai scherzando o parli sul serio. Sono questi i valori toro? Nell’eventualità rinunciare a qualcuno perché ha giocato nella Juve ? Suma bin ciapà.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Granat....iere di Sardegna - 6 mesi fa

        Boh, fermo restando che condivido alcune tue considerazioni su Cairo, seguendo il tuo metro di giudizio Pasquale Bruno al Toro che ci faceva? O anche Bruno non ci ha rappresentato? Io penso che un giocatore ci rappresenti se onora la maglia in campo a prescindere dal passato. O forse se Rincon ci avesse soddisfatto quest’anno saresti stato a guardare la sua provenienza? E Immobile che era in comproprietà con le merde (quindi per metà ancora loro benché giocasse con noi) ti ha fatto così schifo quando con Cerci quasi ci ha portato in Europa? Probabilmente Marchisio non verrà al Toro ma se fosse arrivato e avesse sputato sangue per il Toro anche e soprattutto contro le merde sai quanto me ne fregava se era stato delle merde. Nessuno di noi, quindi neanche tu, è depositario di ciò che vuol dire valori Toro o essere del Toro, è un qualcosa di viscerale ed emotivo che nessun altro tifoso ha e non risponde a regole precise. Nelle merde purtroppo spesso e volentieri giocano campioni, se invece di rifilarci scarponi ogni tanto ne viene qualcuno buono non mi straccio le vesti. L’importante è che si bonifichi in fretta e si levi di dosso il letame.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. silviot64 - 6 mesi fa

          Bravo granatiere . Non sanno manco di che parlano. O sono molto giovani e non hanno conosciuto Bruno, o sono juventini mascherati o, infine, vivono di illusioni. Quindi nemmeno zaza fa al caso nostro. Quante stupidaggini Carlo . Anzi quanta confusione, spero almeno in buona fede

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. carlo - 6 mesi fa

    Sì, Giankjc. Speriamo che il sogno Balotelli (con buona pace del buon Vanni) di Marchisio, di Zaza e Niang e di tutti i Niang che vorremo prendere: speriamo che questi bravi giocatori possano far parte della nostra gloriosa squadra. Io ne sarei fiero e onorato. Come guardare giocare i gobbi nel derby, dare delle pacchette nel sedere, mentre ci fanno il quarto o sfiorano il quinto gol. Io spero che arrivino questi giocatori, che il Toro così cresca di spirito e che, dall’Alto, venga un Temporalone di quelli buoni, finalmente. Da portare via Petrachi in un’inondazione (ma che si salvi, però). Cairo: per Cairo non c’è problema: lui si è già comprato l’Arca con Agnelli ed altri. Che forse ridono di lui (e soprattutto di noi).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13693832 - 6 mesi fa

    Se il Napoli lo vuole lo abbiamo già perso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. bertu62 - 6 mesi fa

    Cristina UNA DI NOI ♥♥♥!! SEMPRE !!!
    Sul discorso Peres ho già scritto, e pure abbastanza, almeno per me tanto che non riesco manco più io a rileggermi! :-) …Invece sugli altri discorsi (Sirigu & C.) posso aggiungere che: Sul contratto biennale firmato da Sirigu c’è una postilla che gli consente di liberarsi se richiesto da una squadra BIG, e come sappiamo il Napoli LO E’, a maggior ragione adesso con Ancelotti in panchina (il quale non getterà via le partite di coppa per puntare SOLO tutto sul campionato, come invece sbagliando ha fatto Sarri…)…Questo è il motivo per cui non c’è rinnovo al suo contratto ma anzi una probabile cessione per 25MIO di Euro (Maksimovic costò uguale, e non giocò praticamente MAI!!)… Sul fatto poi che sii prenda Skorupsky, questo avverrebbe SOLO se Milinkovic fosse a sua volta ceduto in prestito, perché un altro anno in panchina il nostro non la fa e tanto meno verrebbe a farla Skorupsky, quindi credo più che il nostro venga “promosso” titolare….Ichazo anche è sul piede di partenza, contratto scade l’anno prossimo e non si vuole il rinnovo da nessuna delle 2 parti, quindi non sarà lui in vice-Milinkovic….
    Ci sono poi un paio di “rogne” che riguardano i nomi accostati al Toro: Verissimo è “proprietà” di diverse parti, club e terzi “non meglio identificati” ed anche se sembrava un accordo già fatto e solo più da depositare in Lega il 1° Luglio, non c’è certezza, mentre sul fronte Ndong sembra che gli Inglesi abbiano accettato la proposta del Toro (anche se di meno della metà di quanto l’abbiano pagato solo 2 anni fa…) ma non c’è conferma da parte dei nostri: non vorrei che avessero fiutato la trappola ed ora (visto che non c’è ancora nulla di ufficiale…) stiano cercando una formula tipo quella di Peres, lo prendiamo ma in prestito con obbligo di riscatto solo se vediamo che funziona, che ad occhio mi sembrerebbe la scelta più giusta! Notte….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Como Granata - 6 mesi fa

    Rispettoso come sempre di tutti i commenti e commentatori….
    Però vedere “Matteo Darmian” con la maglia delle Mer..
    mi fa “INCAZZARE”….e non poco!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giankjc - 6 mesi fa

      Non può che essere così, ma se pensi che qualche “utente” apprezzerebbe marchifio in granata (fake più che altro per lui)… puoi immaginare come siamo messi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13746076 - 6 mesi fa

    Cerchiamo di non perdere Sirigu piuttosto…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Giankjc - 6 mesi fa

    Utenti della cairese in fibrillazione. Tifosi del Toro disperati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-13657710 - 6 mesi fa

    Madama granata- leggendo e sentendo qua e là, vedo dovunque, più o meno sicuro, il probabile passaggio di Sirigu al Napoli!!! Come mai Toronews evita lo scabroso argomento e continua a tediarci con sto benedetto Verissimo e con il ritorno del figliol prodigo? Sono gli altri che danno notizie tendenziose, o in questi articoli si cerca volontariamente di evitare il discorso? A me sembra molto più interessante e preoccupante parlare di Sirigu, che non dei destini più o meno granata di Verissimo e Peres!!!
    Qualcuno ne sa qualcosa in più? Grazie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bilancio - 6 mesi fa

      La cairese vende sirigu per non perderlo a parametro zero il prossimo anno. Promuove milinkovic titolare e prende una sua riserva. Incassa bene ed aumenta il tesoretto.
      Il Torino invece, sapendo che comunque Sirigu non firmera il rinnovo, lo venderebbe comunque. Incasserebbe bene e reinvestirebbe 10 milioni su Skorupski dalla Roma che 2 anni fa con l Empoli ha parato tutto e di piu del possibile.

      La differenza sta nella dinamicita e nella volonta di reinvestire per ottenere risultati sportivi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. user-9681106 - 6 mesi fa

    Buonasera Cristina ,
    Bruno Peres dovrebbe essere cosa fatta mentre per Verissimo l’intrigo internazionale di procure firmate aiosa e intermediari presunti o farlocchi rischiano di far scappare tutte le squadre , Toro compreso
    PS da qui la valutazione così alta ( 10 mln ) è così cash …
    Vedremo
    Emiliano Latino

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy