Toro, ad Empoli risorgi!

Toro, ad Empoli risorgi!

L’editoriale di Gino Strippoli / Riprendere la marcia ritrovando i tre punti per salvare la stagione

9 commenti

Basta riprese flop, basta giocare secondi tempi scialbi e dettati da chissà quali paure. Il Toro a Empoli ha l’occasione di salvare la stagione riprendendo il  discorso con le vittorie, visto che la successiva partita contro il Pescara sembrerebbe tutt’altro che difficile. Sei punti nelle prossime due partite riporterebbero un po’ di entusiasmo sia nella squadra che soprattutto tra i tifosi, delusi sia dall’atteggiamento dei granata in campo sia da una campagna di rinforzamento invernale che ha portato praticamente il nulla sino ad oggi (si spera nel risveglio di Iturbe).

E’ un Toro sicuramente meno equilibrato e più debole dello scorso anno, perché è meno squadra! Rispetto all’anno scorso il Toro ha più piedi buoni dal punto di vista tecnico, basti citare gli arrivi di Ljajic, Falque e lo stesso Valdifiori, ma non sempre la qualità dei singoli fa diventare una squadra forte. Dei tre chi sta facendo vedere il proprio valore è sicuramente Falque, che bomber non è, con le sue 9 reti che sono tante per un esterno che aiuta anche il centrocampo. Valdifiori è bravo ma spesso surclassato dalla velocità e dalla tattica che predilige l’allenatore granata, per di più è uomo in mezzo al campo che fa poco filtro. Ljajic per adesso è un flop.

In più, lo scorso anno la difesa era imperniata su Glik e Maksimovic ed anche un Moretti con un anno in meno. Oggi  i titolari sono Castan e Rossettini, due giocatori prelevati all’ultimo momento che sono lontani anni luce dal poter essere sostituti di chi li ha preceduti. Ecco perché questo Toro è più debole. C’è meno amalgama tra i giocatori, si fatica troppo a centrocampo: dopo trenta minuti tra paura e fatica i giocatori granata appaiono sempre scoppiati. Oggi c’è la possibilità almeno di ripartire contro un Empoli che quest’anno ha fatto vedere buone cose a fasi alterne e nel girone di andata conquistò contro la squadra di Mihajlovic (ma in panchina c’era Lombardo) un prezioso pareggio mentre il Toro faticò non poco. Se si vuole vincere occorre cercare rimedi nella fase difensiva granata,  che ovviamente comprende il gioco a centrocampo.

I giocatori sono quelli che conosciamo tutti, non ci sono stati arrivi, per cui provare Gustafson o Lukic centrali dal primo minuto non sarebbe di sicuro un delitto. I giovani dalla loro hanno l’entusiasmo di  dimostrare le proprie qualità (e l’esplosione di Barreca ne è un esempio) per cui un eventuale turno di riposo a Valdifiori ed il conseguente innesto di uno tra i due citati vedrebbe una mediana che potrebbe giocare senza un vero regista, ma che al tempo stesso darebbe a Baselli la possibilità di innescare gli attaccanti granata e soprattutto fare muro a centrocampo. Per il gioco d’attacco del Toro l’attitudine a fare filtro in mezzo al campo è necessaria e questo grande difetto è sotto gli occhi di tutti.

La compagine allenata da Martusciello segna con il contagocce: solo 13 le reti messe a segno finora, che ne fanno il peggiore attacco della Serie A; ma ha anche una difesa solida che ha incassato solamente 30 reti  rispetto già alla difesa granata che viaggia a –32. In porta ha un certo Skorupski (pare già opzionato dai granata per la prossima stagione), sicuramente uno dei migliori portieri della Serie A, mentre a centrocampo un occhio di riguardo al giovane Diousse, grande forza della natura, che Mihajilovic ammira molto. Poi un ex come El Kaddouri che quando vuole sa far male a qualsiasi difesa. Una partita che se il Toro affronterà con la giusta mentalità per 90 minuti potrebbe far sua, altrimenti potrebbero essere nuovi dolori.

9 commenti

9 commenti

  1. LondraGranata - 10 mesi fa

    Risorgerooooooo Cervo a primaveraaaaa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Yuri - 10 mesi fa

    Ljajic è un flop?.

    Mah…io sarei molto più cauto nei giudizi.
    E’ costato come Belotti, che per sei mesi ha fatto niente, poi con l’arrivo di Immobile è esploso.h
    Ha 25 anni e caratteristiche diverse da tutto gli altri del reparto d’attacco. Innato fuoriclasse, tecnicamente parlando, deve migliorare altri aspetti, ma 5 reti per ora non sono affatto male…di certo non possono far pensare ad un “flop”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Yuri - 10 mesi fa

      Resto allineato al pensiero del Mister, chiuderà in doppia cifra.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. magnetic00 - 10 mesi fa

        hai ragione Yuri però le nostre attese erano forse più alte o sbaglio?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Yuri - 10 mesi fa

          Di aspettative non me ne ero fatte, soprattutto sui singoili, come di consueto, tra l’altro.
          L’unica aspettativa che ho è quella dichiarata a inizio stagione: lottare per un posto in EL già questa stagione.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. bertu62 - 10 mesi fa

      EHILA’ brò!!! :-) !!! Grande, come sempre!! Però questa volta non mi trovi proprio completamente d’accordo (sarà “il verme”…..oppure la scimmia sulla spalla che si agita, chissà!!! Ehehehehe….)….Sta di fatto che Ljajic credo sia evidente anche a Sinisa che è sotto al suo rendimento “stimato”, e sono convinto che se non fosse che ci sono di mezzo un paio di questioni “delicate” a quest’ora starebbe in castigo proprio come Maxi se non peggio, seduto di faccia al muro col cappello a punto e le orecchie da asino davanti a tutti in aula durante le lezioni di tattica!!! :-) ….. La questione è che PROPRIO perché voluto FORTEMENTE da Sinisa e proprio perché COSTATO UN BOTTO DI SOLDI (per il Toro, ben inteso….) NON SI PUÒ mettere in castigo! E basterebbe solo anche il confronto fra Iago e Lui, entrambi esterni d’attacco come scritto nell’articolo, a livello di Gol segnati: IAGO quasi il doppio di Lui, oppure Lui quasi la metà di Iago, vedila come vuoi, ma con l’enorme differenza che LUI E’ UN FUORICLASSE, o almeno dovrebbe esserlo, visto che TUTTI siamo in attesa che lo dimostri! Continuare a farlo giocare nella speranza che “si sblocchi” oppure che non “si deprezzi troppo” credo siano gli unici motivi per cui lo vediamo sempre nell’11 titolare….Spero però che per l’anno prossimo O SI SVEGLI DEFINITIVAMENTE (non possiamo SEMPRE regalare un uomo agli avversari, è come se giocassimo in 10…) oppure CHE LO SI VENDA, e magari al Suo posto ci si mette Boye o Iturbe SE restasse e SE ricominciasse anche Lui a giocare al pallone!!!
      CIAO BRO’!!!
      :-)
      FVCG!!
      SEMPRE!
      E COMUNQUE!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Yuri - 10 mesi fa

        Hola brò!…
        ..Bho…a parti invertite, se Iago fosse a 5 e Adem a 9, non mi sorprenderebbe. Promuovo tutti e due.
        Dai, se andiamo a bocciare anche l’attacco, proprio noi, che per primi siamo a dire che è il nostro punto forte…allora..

        Su questi aspetti sono allineato al Mister, sono tutti ok tranne Maxi e il fatto che abbia una “lavatrice” sulle spalle è il segreto di Pulcinella. Quindi…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Vecio - 10 mesi fa

        Sei davvero pesante!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. bertu62 - 10 mesi fa

          EHILA’!!! :-)
          HAI DI NUOVO TROVATO GLI OCCHIALI PER LEGGERE?
          Adesso dico alla badante di nasconderteli di nuovo, così non potrai più leggere TUTTE QUELLE COSE che ti danno così fastidio e che poi obbligano il dottore a darti più pillole…. :-)
          FVCG!!
          SEMPRE!
          E COMUNQUE!
          NONOSTANTE IL TUO ALZHEIMER!!! :-O

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy